Lo Statuto delle Studentesse e degli Studenti è entrato in vigore da giugno 1998. AppuntaMenti - Perchè piangi? STATUTO DELLE STUDENTESSE E DEGLI STUDENTI Il presente Regolamento è conforme ai principi e alle norme dello “Statuto delle Studen-tesse e degli Studenti”, emanato con il DPR 24 giugno 1998 n. 249, del Regolamento dell’Autonomia delle Istituzioni scolastiche, emanato con il DPR 8 marzo 1999 n. 275, Sono i regolamenti delle singole istituzioni scolastiche ad individuare i comportamenti che configurano mancanze disciplinari con riferimento ai doveri elencati all’art. 2. I dirigenti scolastici e i docenti, con le modalità previste dal regolamento di istituto, attivano con gli studenti un dialogo costruttivo sulle scelte di loro competenza in tema di programmazione e definizione degli obiettivi didattici, di organizzazione della scuola, di criteri di valutazione, di scelta dei libri e del materiale didattico. 1 (Vita della comunità scolastica) 1. A quasi 10 anni di distanza si è ritenuto opportuno integrare lo Statuto (D.P. La scuola è una comunità di dialogo, di ricerca e di esperienza sociale, informata ai valori democratici e Per quanto riguarda le naturali inclinazioni dei ragazzi, queste dovrebbero essere incoraggiate mediante metodi di studio che consentano agli alunni di esprimere le proprie potenzialità, ovvero consigliando loro percorsi di studi adatti alle loro esigenze. Certezza delle regole, riconoscimento dei diritti, rispetto dei doveri e assunzione di responsabilità sono elementi essenziali per un sistema d'istruzione che ha fra i suoi compiti fondamentali l'educazione alla democrazia e alla cittadinanza. Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria 2. Art. "Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria" Art. 2. La sua elaborazione è stata il risultato di un lungo confronto che ha coinvolto il mondo scolastico e in primo luogo gli studenti, attraverso le loro associazioni, le loro rappresentanze istituzionali e numerosissimi contributi inviati dalle assemblee d'istituto. Nasce dal confronto aperto dal Ministero della Pubblica Istruzione, su iniziativa del ministro Luigi Berlinguer, con gli studenti attraverso le varie consulte provinciali degli studenti, emanato con il decreto del Presidente della Repubblica 249 del 24 giugno 1998, n. 249. Vengono individuati i principi di un corretto rapporto fra studenti e docenti, basato sulla pari dignità e sulla distinzione di ruoli, sul rispetto reciproco e sulla cooperazione volta alla realizzazione delle finalità della scuola ispirandosi alla Costituzione e alla Convenzione internazionale sui Diritti dell'Infanzia. La comunità scolastica deve tutelare il diritto dello studente alla riservatezza e all’essere informato sulle decisioni e sulle norme che regolano la vita della scuola. Lo Statuto dei diritti e dei doveri delle studentesse e degli studenti è un documento che tutti gli studenti dovrebbero leggere attentamente. In particolare, anche di fronte al diffondersi nelle comunità scolastiche di fenomeni, talvolta gravissimi, di violenza, di bullismo o comunque di offesa alla dignità ed al rispetto della persona umana, si è inteso introdurre un apparato normativo che consenta alla comunità educante di rispondere con maggiore severità sanzionatoria, secondo un criterio di gradualità e proporzionalità. 1.5 L’insegnamento deve tenere conto del naturale sviluppo della persona e dei ritmi di apprendimento degli studenti. Preambolo. 2. 1 (Preambolo) 1. La scuola è luogo di formazione e di educazione mediante lo studio, l'acquisizione delle conoscenze e lo sviluppo della coscienza critica. | © Riproduzione riservata PERCHÉ ISCRIVERSI AL CAFIERO: ORIENTAMENTO IN INGRESSO per SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO Tutto ciò significa che la scuola deve garantire anche agli alunni stranieri la possibilità di aderire a percorsi personalizzati, magari ad attività extracurricolari a loro dedicate, nonché ad esser messi nella posizione di non dover trasgredire ai loro principi (ad esempio, a un ragazzo islamico deve essere offerta la possibilità, durante la mensa, di poter scegliere un pasto che rispetti la propria religione). Il testo definitivo è stato quindi il risultato di un lungo lavoro in cui l'apporto degli studenti è stato fondamentale. L’Istituto rionose ome prinipi di ase he regolamentano la vita e l’attività solastia lo "STATUTO DELLE STUDENTESSE E DEGLI STUDENTI" nato con il D.P.R. Dunque, l’offerta didattica della scuola non dovrebbe essere “piatta”, cioè standardizzata per tutti, ma dovrebbe tener conto delle singole esigenze e inclinazioni. Il D.P.R. E così: Per quanto riguarda il diritto all’informazione, i professori e il personale addetto devono adeguatamente pubblicizzare le delibere più importanti riguardanti l’istituto scolastico: ad esempio, le delibere del Consiglio d’istituto devono essere affisse nelle apposite bacheche e pubblicate sul sito internet istituzionale. Il presente statuto individua i comportamenti che configurano mancanze disciplinari con riferimento ai doveri elencati nell’art. La scuola è luogo di formazione e di educazione mediante lo studio, l'acquisizione delle conoscenze e lo sviluppo della coscienza critica. La scuola è una realtà molto più complessa di quanto si possa immaginare: gli istituti sono retti da regole e norme che spesso non si conoscono. 3, al corretto svolgimento dei rapporti all’interno della comunità scolastica e alle situazioni specifiche di ogni singola scuola, le relative sanzioni,; sono gli organi competenti ad irrogarle e ad attuare il relativo procedimento. Quali i doveri? 1 (Vita della comunità scolastica) La scuola è luogo di formazione e di educazione mediante lo studio, l’acquisizione delle conoscenze e lo sviluppo della coscienza critica. 1 (Vita della comunità scolastica) 1. 1.6 Gli studenti hanno diritto al rispetto della propria individualità e … 1 ( Vita della comunità scolastica) * mantenuto 1. Ugualmente, negli stessi casi e con le stesse modalità possono essere consultati gli studenti della scuola media o i loro genitori. La sua elaborazione è stata il risultato di un lungo confronto che ha coinvolto il mondo scolastico e in primo luogo gli studenti, attraverso le loro associazioni, le loro rappresentanze istituzionali e numerosissimi contributi inviati dalle assemblee d'istituto. Oppure iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Il regolamento d’istituto prevede le modalità che garantiscono il buon funzionamento dell’intera scuola, con particolare riferimento al rapporto tra studenti e insegnanti, con lo scopo ultimo di assicurare una corretta programmazione e definizione degli obiettivi didattici. I provvedimenti disciplinari, secondo le integrazioni e modifiche apportate all’art. 371 del 02/09/98 e successive modifiche - Visto lo statuto degli studenti e delle studentesse dell’Istituto Comprensivo Adria Uno - Richiamati i diritti e i doveri degli studenti e studentesse espressi nello Statuto si individuano i seguenti comportamenti che configurano mancanze ed i seguenti principi generali Spesso queste manifestazioni vengono tutt’oggi organizzate senza una precisa consapevolezza di ciò che si sta facendo e, soprattutto, di ciò che si chiede. Chi cerchi? Direttiva 30 novembre 2007, n. 104 7. 235/2007), D.P.R. Vediamo quali sono i principali diritti degli studenti contenuti all’interno dello statuto: enunceremo solamente i più importanti e significativi. Docenti e studenti sono soggetti con funzioni diverse e pari dignità. Intervista doppia sulla DaD con Manuel Mussoni e Giusy, Meditazione don Mario "Occasione speciale", Intervista doppia sulla DaD con Nicola e Alessandra, Meditazione don Mario "Il tempo di pretendere", Intervista doppia sulla DaD con Francesco e Gabriele, "in arrivo il decreto scuola", parere Msac, AppuntaMenti - Riconciliazione nella giustizia, Bozza decreto con: Modalità di chiusura, requisiti di ammissione all'esame, nuovo anno scolastico, Comunicato ufficiale sul "Decreto Scuola" del Msac, Decreto Scuola, Approfondisci con il Msac, video di approfondimento. Lo statuto degli studenti contiene diritti e doveri: una legge, dunque, che non concede soltanto, ma pretende che gli alunni mantengano determinati comportamenti. 3602, illustrativa del Regolamento di … 1 (Vita della comunità scolastica) 1. Lo Statuto delle Studentesse e degli Studenti è … Come anticipato in premessa, lo statuto delle studentesse e degli studenti è un testo normativo a tutti gli effetti: esso è stato emanato nel 1998 con decreto del Presidente della Repubblica [1].. Lo statuto degli studenti è un vero e proprio testo normativo che contiene i principali diritti di tutti i ragazzi che frequentano la scuola secondaria italiana, per tale dovendosi intendere sia la scuola secondaria di primo grado (cosiddette scuole medie) che quella di secondo grado (scuole superiori). Tuttavia, poiché il regolamento d’istituto è deliberato da un organismo interno alla scuola, le regole in esso previste non possono contrastare con quelle contenute nello statuto delle studentesse e degli studenti, il quale, come detto, è un testo normativo approvato dallo Stato e le cui disposizioni prevalgono su quelle del singolo regolamento d’istituto. Regolamento recante modifiche ed integrazioni al decreto del Presidente della Repubblica 24 giugno 1998, n. 249, concernente lo statuto delle studentesse e degli studenti … Sempre secondo lo statuto degli studenti, i regolamenti d’istituto delle singole scuole garantiscono e disciplinano l’esercizio del diritto di associazione all’interno della scuola secondaria superiore, del diritto degli studenti singoli e associati a svolgere iniziative all’interno della scuola, nonché l’utilizzo di locali da parte degli studenti e delle associazioni di cui fanno parte. 4) e le relative impugnazioni (art. 5 – bis con il quale si introduce il Patto educativo di corresponsabilità, finalizzato a definire in maniera dettagliata e condivisa diritti e doveri nel rapporto tra istituzione scolastica autonoma, studenti e famiglie e il cui obiettivo primario è quello di impegnare le famiglie, fin dal momento dell’iscrizione, a condividere con la scuola i nuclei fondanti dell’azione educativa. È dunque preciso dovere delle scuole far sì che venga rispettata l’identità culturale di tutti gli alunni, qualunque sia la loro provenienza. 21 novembre … La scuola garantisce e disciplina nel proprio regolamento l'esercizio del diritto di riunione e di assemblea degli studenti, a livello di classe, di corso e di istituto. Secondo lo statuto, lo studente ha innanzitutto diritto ad una formazione culturale e professionale qualificata che rispetti e valorizzi, anche attraverso l’orientamento, l’identità di ciascuno e sia aperta alla pluralità delle idee. Regolamento d’istituto: cos’è? Statuto delle Studentesse e degli Studenti. Lo Statuto delle Studentesse e degli Studenti è entrato in vigore da giugno 1998. Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato. Lo studente ha inoltre diritto a una valutazione trasparente e tempestiva, volta ad attivare un processo di autovalutazione che lo conduca a individuare i propri punti di forza e di debolezza e a migliorare il proprio rendimento. 24 giugno 1998, n. 249 come modificato ed integrato dal recente D.P.R. 249/98, http://iostudio.pubblica.istruzione.it/web/guest/lo_statuto, Scaricailpptesplicativodellostatutodeglistudentiedellestudentesse. Sicuramente anche tu, almeno una volta, avrai partecipato a uno sciopero quando eri studente: i ragazzi in massa decidono di non entrare per protestare contro una violazione dei loro diritti. Statuto delle studentesse e degli studenti Decreto del Presidente della Repubblica 24 Giugno 1998, n. 249 con integrazioni apportate dal DPR n. 235 del 7 Dicembre 2007 Regolamento recante lo statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria. Ebbene, tutti, scolari e non, dovrebbero sapere che, in Italia, esiste un vero e proprio statuto degli studenti. n.235 del 21.11.2007. 249/ del 24/06/1998 e successive modifiche apportate agli articoli 4 e 5 dal DPR 235 del 21/11/2007 Quali sono i principali diritti degli alunni? Ebbene, a parte i proclami più generali e scontati (tipo quelli ove si stabilisce che la scuola è luogo di formazione e di educazione mediante lo studio, l’acquisizione delle conoscenze e lo sviluppo della coscienza critica), all’interno dello statuto degli studenti sono enunciati una serie di diritti e di doveri riferiti esclusivamente agli alunni. Non una formazione standard, ma che tenga conto , anche attraverso l’orientamento, dell’identità di ciascuno di loro e che sia aperta alla pluralità delle idee. In sintesi, dunque, nel regolamento d’istituto si troveranno tutte le norme fondamentali per il funzionamento dell’intera scuola; oltre a ciò, vi sono riportati i principali diritti e doveri appartenenti a tutte le componenti scolastiche, dai professori agli alunni, passando per il personale ata. PARTE PRIMA: Statuto degli studenti e delle studentesse Art.1 (Vita della comunità scolastica) 1. Secondo lo statuto degli studenti, gli alunni stranieri hanno diritto al rispetto della vita culturale e religiosa della comunità alla quale appartengono. Gli studenti devono "frequentare regolarmente i corsi e assolvere assiduamente agli impegni di studio", rispettare le persone, osservare le norme, prendersi cura del patrimonio della scuola. Meditazione don Mario - Scegliamo il noi! La sua elaborazione è stata il risultato di un lungo confronto che ha coinvolto il mondo scolastico e in primo luogo gli studenti, attraverso le loro associazioni, le loro rappresentanze istituzionali e numerosissimi contributi inviati dalle assemblee d'istituto.