Grazie, Ciao Rino, ALUNNI ISCRITTI SUL REGISTRO MA CHE NON HANNO MAI FREQUENTATO - scrivere la dicitura: “non ha frequentato” 5. Buongiorno Francesca, oggi propongo una sfida all'ultima nota!!! Purtroppo abbiamo letto questo commento solo ora. 15 “I giovani che, prima del 15 marzo, cessino dal frequentare l’istituto in cui sono inscritti, perdono la qualità di alunni di scuola pubblica” . Io non sono infatti molto esperta in questo campo (non sono l’autore di questo articolo, solo l’editore). Grazie in anticipo (Parere consiglio di stato 267 del 19 gennaio 2011). Nel vostro caso la scuola non è tenuta a stilare la pagella di fine anno: è come se l’istruzione di vostro figlio “passasse di mano”, dalla scuola delegata a voi genitori. Per saperne di più su come utilizziamo i tuoi dati, consulta la nostra Informativa sulla privacy e la nostra Informativa sui cookie. Phoebe. C’è forse un monitoraggio anche con i servizi sociali e quindi con il Tribunale dei minori? 2 specifica: “La valutazione, periodica e finale, degli apprendimenti è effettuata nella scuola primaria dal docente ovvero collegialmente dai docenti contitolari della classe e, nella scuola secondaria di primo grado, dal consiglio di classe, presieduto dal dirigente scolastico o da suo delegato, con deliberazione assunta, ove necessario, a maggioranza”, a significare che la decisione finale è data al singolo insegnante o al Consiglio di Classe in base alla valutazione effettuata, senza fare riferimento alle ore di assenza. Anch'io so che l'ins si sposta solo se l'alunno si trasferisce nello stesso comune o stesso IC/CD e quindi la mia amica dovrebbe restare nella scuola in cui è adesso (la mia!!!) Luciana Foti, Melissa Dietrick, Alessia Rossetti, Decreto del Presidente della Repubblica 122/2009  (DPR 122/2009), Circolare Ministeriale 20/2011  (CM 20/2011), Nota  ministeriale 2065/2011  (Nota 2065/2011), Circolare Ministeriale 35/2010  (CM 35/2010), Decreto Legislativo 297/1994  (D. L.vo 297/1994), Decreto Legislativo 76/2005  (D. L.vo 76/2005), Decreto Legislativo 62/2017  (D. L.vo 62/2017), Parere consiglio di stato 267 del 19 gennaio 2011, Ho letto quanto avete riportato. Dopo questa data risponderemo alle mail ricevute e contatteremo i clienti solo in caso di anomalie. Pertanto, la scuola materna non è in alcun modo obbligatoria. Uno a uno hanno ritirato i loro pargoli dalla scuola, prima chiedendo al dirigente Umberto Volpi (che ha preferito non commentare l’accaduto) di trovare loro un posto in altri istituti, poi muovendosi da soli. Io ho un problema simile.desidero ritirare mio figlio (6anni a febbraio) che frequenta la prima come anticipatario perché un crescendo di disturbi di ansia. Il Consiglio di Classe a fine febbraio non ha ancora dati e valutazioni sufficienti per sottoporre il bambino a scrutinio, quindi si considera che si sia ritirato ma che non può essere valutato a fine anno. Il saggio, nel solco degli studî su attivismo politico e performance, affronta la modalità democratica con cui Carlo Goldoni riscatta la vita soffocata dei subalterni attraverso una lingua e una invenzione teatrale capaci di smascherare ciò che nel passato è stato nascosto e silenziato: il volto. Le deroghe a queste disposizioni – cioè la possibilità, in casi eccezionali, di aumentare questo numero di ore – devono essere approvate all’unanimità dai docenti del Consiglio di Classe per la Secondaria di Secondo Grado e dal Collegio dei Docenti per la Secondaria di Primo Grado (art. 1-bis. Nunzia. 1 Modello ritiro alunno da scuola per sintomi assimilabili a quelli Covid; 2. contattare il MMG/PLS. Noi e i nostri partner memorizzeremo e/o accederemo ai dati sul tuo dispositivo attraverso l'uso di cookie e tecnologie simili, per mostrare annunci e contenuti personalizzati, per la misurazione di annunci e contenuti, per l'analisi dei segmenti di pubblico e per lo sviluppo dei prodotti. A conferma di questa disposizione, una sentenza del Consiglio di Stato del 2010 annulla un ricorso contro la non-ammissione di un alunno alla classe successiva: il bambino, ritirato dalla frequenza nel mese di febbraio per motivi di salute, viene valutato dai suoi insegnanti in sede di scrutinio finale e, a causa dell’elevato numero di assenze, non viene ammesso alla classe successiva. Prima di cominciare lo scrutinio il docente Coordinatore cliccherà nella casella dell'alunno in corrispondenza della frequenza e selezionerà la dicitura Frequenta all’estero dall'apposito menu a tendina. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Mi potreste anche spiegare il procedimento per piacere. certamente quello che avete pensato funziona, secondo la normativa. il progetto educativo, che deve essere indirizzato al Dirigente Scolastico e al Sindaco, è oggetto di valutazione/approvazione? PS questa è la migliore che ha la nostra classe: "L'alunno P. durante la spiegazione svolge cruciverba in classe e chiede aiuto all'insegnante. Buonasera, avrei bisogno di sapere se un bambino della primaria può essere ritirato prima del 15 marzo con dichiarazione di ritiro e svolgimento di istruzione parentale e poi in caso di necessità essere riammesso nella scuola pubblica nel corso dell’anno. Saluti. Sergio. Purtroppo la scuola ci ha convocato per una soluzione nello specifico di terminare l anno con il domiciliare. Paolo. Cronaca. Da quel che ci risulta, non esistono vincoli di questo tipo (fatta eccezione per il Trentino): secondo la Costituzione, infatti, i genitori sono i responsabili dell’istruzione e dell’educazione dei loro figli e spetta loro quindi decidere quale percorso intraprendere. Tali condizioni sono: la data in cui viene effettuato il ritiro. Per il suo bene del bambino abbiamo pensato di ritirarlo e riscriverlo alla prima l’anno venturo. La scelta di fare istruzione parentale è pienamente sostenuta dalla legge e non necessita di approvazione. Phoebe, Grazie mille, non solo per aver dipanato questo specifico dubbio ma soprattutto grazie per tutte le preziose e puntuali informazioni che ho potuto reperire sul vostro sito. Avv. Ci sono dei limiti di tempo? il tuo punto di vista è interessante e ti ringrazio per il tuo spunto. Il ragazzo ha frequentato 5 anni di elementari (primaria)4 anni di medie (secondaria di primo grado) e un anno di superiore ( NV) quindi iscritto a ripetere l anno ,iniziato e ora compiuto il 16……non ha frequentato un mese scol…..cosa dobbiamo fare cosa ci consiglia. Lv 7. Per la scuola primaria, invece, le indicazioni di legge non sono così precise, difatti non esiste una disposizione in merito ma piuttosto si fa riferimento al rendimento e alla valutazione degli apprendimenti. Ciao Selly, Poi, dopo gli scrutini, come richiesto dal nuovo Dirigente Scolastico, cambierete la scuola di riferimento e stop. CASO DI ALUNNO RITIRATO DA SCUOLA PER MALESSERE E/O SINTOMI ASSIMILABILI COVID IN AMBITO SCOLASTICO Nel caso in cui lo studente venga ritirato da scuola per sintomi assimilabili a quelli Covid (Protocollo Covid), la famiglia è tenuta a: 1. firmare al ritiro dell’alunno il modello All. Un saluto. Sito del liceo scientifico Eugenio Curiel di Padova. 111, D. L.vo 297/1994; art. Va posta sicuramente attenzione alla cultura di provenienza dei minori, ma anche alle capacità e alle caratteristiche individuali di ciascuno di essi, dato che le differenze inter-individuali sono altrettanto e forse anche più rilevanti di quelle inter-culturali (rischio degli ‘stereotipi’). Na podlagi 21. in 61. člena Zakona o lokalni samoupravi (Uradni list RS, št. Secondarie di I grado, tutte le classi. L’obbligo di istruzione, in Italia, riguarda i bambini e i ragazzi da 6 a 16 anni. Nella situazione in cui il ritiro avvenga prima della data del 15 marzo, la famiglia è tenuta a presentare dichiarazione di avvalersi dell’istruzione parentale, come riassunto nella CM 35/2010: “Coloro che si ritirano prima del 15 marzo, a seguito di comunicazione formale che la scuola frequentata acquisisce al proprio protocollo, hanno l’obbligo di completare la formazione con istruzione familiare. “Cyberbullismo i pericoli della rete”. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento in Le tue impostazioni per la privacy. Di nuovo, grazie, Grazie a te AT, Risposta preferita. Phoebe. PEC:  [email protected], pagina Facebook:  LAIF.Istruzione.Famigliare, canale Youtube:  https://www.youtube.com/channel/UCfvfHdJe_bQ28uqH2VVL3lA, canale Telegram:  https://t.me/LAIFistruzionefamigliare, gruppo Telegram:  https://t.me/joinchat/GaBIMkWdzC_JerRuzKYUgQ, pagina Instagram:  https://www.instagram.com/laif.istruzione.famigliare/?igshid=1m8faa3js21eg. La dichiarazione di istruzione parentale può essere consegnata in ogni momento dell’anno scolastico, ma deve comportare contestualmente il ritiro dello studente dalla frequenza scolastica e dall’istituto nel quale è iscritto. Il Regio Decreto 2049/1929 infatti recita all’art. Alunno non scrutinato a fine anno? chance_3x3. Immaginiamo adesso di considerare l’anno scolastico a partire da una data media del 15 settembre: se l’anno scolastico è articolato in 33 settimane, il 75% dei giorni di frequenza cadono all’incirca intorno al 15 marzo. All’ultima domanda la risposta è affermativa, senza dubbio. 3 recita: “1. Non abbiamo documentazioni mediche ma chiaramente dopo il precedente anno scol. Phoebe, Buongiorno. I genitori mettono in atto un provvedimento per opporsi a tale decisione, sostenendo che il bambino, se ritirato prima del 15 marzo, non è da considerarsi alunno della scuola pubblica. Augurandomi di aver risposto al quesito, saluto cordialmente, Ovvero farle frequentare regolarmente settembre e reinserirla a scuola, previa verifiche, a febbraio? Gabriele Alessandro, Grazie Gabriele Alessandro, 17 febbraio ore 10-12. *, Sede legale: Il ritardo nel rilascio del nulla osta da parte del dirigente potrebbe quindi causarvi problemi. Buongiorno Paolo, Saluti. La legge mi consente di attivare per mia figlia, che frequenta la 5 elementare, lo studio parentale esclusivamente per quel periodo di tempo? Continua la lettura. ma la preside insiste e ci serve la norma per controbbattere!!!!! dell’alunno e al reperimento delle figure parentali, fino all’arrivo dei genitori o della persona delegata. 2 del DPR 122/2009), a condizione che le assenze complessive non pregiudichino la possibilità di procedere alla valutazione finale. E vorrei avere più informazioni, visto che la preiscrizione scade a fine gennaio. Grazie, Ciao Abete, Questa è la prassi normale, poi in quest’anno scolastico così stravolto le cose potrebbero essere anche più complicate. L’alunno _____ è assente dalle lezioni dal _____ (non più tardi del 15 marzo) pertanto il Consiglio di Classe lo dichiara ritirato d’ufficio e non viene scrutinato. Grazie. Abbiamo provato a trovare un accordo col corpo docenti. grazie della cortese risposta, Buongiorno, Il bambino può essere ritirato entro il 15 marzo. Chi dice la + ridicola, 10punti!!! Per maggiori informazioni, se servono, puoi provare a contattare il vice presidente di LAIF, Giulia Pecis Cavagna, oppure il presidente Sergio Leali, che trovi alla pagina dei contatti: https://www.laifitalia.it/contatti/ Sono molto disponibili! Nella scuola secondaria di primo e secondo grado l’anno scolastico è considerato valido se lo studente frequenta i tre quarti delle ore offerte per il suo corso di studi. La. 14 comma 7 del, Immaginiamo adesso di considerare l’anno scolastico a partire da una data media del 15 settembre: se l’anno scolastico è articolato in 33 settimane, il 75% dei giorni di frequenza cadono all’incirca intorno al 15 marzo. Salve. Ci sono delle differenze se la dichiarazione d’intenti viene presentata in autunno oppure in primavera? Il giornale è stato ritirato è verrà consegnato nelle mani del preside" ,Non scrutinato= bocciato e deve ripetere,ritirato:come se non si fosse..iscritto..o meglio..giuridicamente è "scusato",si ripeterà come chi è bocciato ma non risulterà scritto:respinto..ma ritirato..(motivi suoi..nessuno va ad indagare). “Disturbi specifici di apprendimento: una categoria … Una domanda: posso iniziare per mio figlio l’istruzione parentale conforme le norme, e farlo rientrare nella scuola in corso d’anno (per esempio nel secondo quadrimestre)? 7 anni fa. Ha grossi problemi con cui qualcuno si è già confrontato e che la scuola deve conoscere per approntare un pei che sia su misura per lui, per fissare gli obbiettivi concretamente raggiungibili, per tentare nel migliore dei modi di attuare l'inclusione dell'alunno problematico nella classe dei compagni. LAIF – L'Associazione Istruzione Famigliare, Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza. Probabilmente è una cosa che succede anche nelle altre scuole (elementari e medie). L’alunno _____ ha registrato n° ___ assenze nel corso di questo anno scolastico, pertanto in considerazione dell’art. Nella situazione in cui il ritiro avvenga prima della data del 15 marzo, la famiglia è tenuta a presentare dichiarazione di avvalersi dell’istruzione parentale, come riassunto nella, A conferma di questa disposizione, una sentenza del Consiglio di Stato del 2010 annulla un ricorso contro la non-ammissione di un alunno alla classe successiva: il bambino, ritirato dalla frequenza nel mese di febbraio per motivi di salute, viene valutato dai suoi insegnanti in sede di scrutinio finale e, a causa dell’elevato numero di assenze, non viene ammesso alla classe successiva. Viene attivata su richiesta della famiglia e dietro presentazione della relativa documentazione. Grazie a tutti per i contributi su questi dettagli a volte un po’ complicati. quando i loro figli già frequentano la scuola: a volte la decisione arriva a seguito di una lunga riflessione, a volte ”si scopre” che è possibile e si opta per questo percorso. Mio figlio è al primo anno di superiori ma essendo stato bocciato in seconda media per lui dovrebbe essere l’ultimo anno obbligatorio L’istruzione domiciliare è obbligatoria e gratuita. Buon pomeriggio. E' corretto quello che dico? Ricordiamo ai nostri clienti che hanno ritirato i testi scolastici presso la nostra cartolibreria e che NON hanno ancora provveduto a inviare la mail con cedola e codice fiscale, che va inviata entro il 20 DICEMBRE. Mio figlio con 16 anni compiuti non volendo continuare gli studi si vuole ritirare, con problemi dermatologici evidenti legati al rifiuto di frequentare i corsi scolastici. Una procedura che va contro la legge sull’immigrazione: quando un immigrato tocca ... non è stata però interpretata come una ricchezza dai genitori italiani. 5 Per esperienza diretta di chi scrive, ecco come ha motivato il proprio ritiro un alunno nel corso del terzo anno di un Istituto Tecnico Industriale:” …è la seconda volta che ripe to questa classe ;ho 18 anni e non sopporto più di essere bistrattato dalla Prof.ssa X.Y. Mi dicono altri soci di LAIF che nelle scuole superiori il dirigente è tenuto a concedere una deroga per assenze documentate (che in questo modo non rientrerebbero nel conteggio finale delle assenze). Vorrei avere, se possibile, un chiarimento sulla situazione di un alunno che non abbia mai frequentato le lezioni fin dall'inizio dell'anno. In realtà molti Istituti deliberano tramite il Collegio dei Docenti il monte ore minimo di presenze anche per la scuola primaria, adattandosi alla percentuale valida per la secondaria. In caso di ritiro, i genitori, o coloro che ne fanno le veci, devono dimostrare, alla scuola statale frequentata, di avere capacità tecnica od economica per l’istruzione parentale; se quella frequentata è una scuola paritaria, la comunicazione del ritiro, integrata dalla detta dimostrazione, deve essere inviata anche al dirigente scolastico di una delle scuole statali del territorio di residenza che provvede agli opportuni controlli (art. Via Duca D’Aosta, 17 Ora per le assenze di questi giorni ,a chi devo dare il certificato medico, in modo che non vengano valutate all’istituto che li accoglierà o a quello di provenienza? Ciao mi chiamo vittoria, tra 2 mesi compio 15 anni. abbiamo ,con l’aiuto di uno psicologo amico di famiglia,preso insieme al figli la decisione del ritiro. Oppure si considera che non abbia mai frequentato la quinta elementare? Phoebe, Ciao! 1 0. L’arrêté du 12 mai 2010 fixe les modalités d’évaluation et de titularisation des professeurs des écoles stagiaires (PES). benvenuti alle olimpiadi del ridicolo! Gravi le condizioni di Mohamed, il bimbo di sei anni ricoverato in fin di vita in seguito a un arresto cardiaco mentre usciva da scuola. Purtroppo ci troviamo di fronte a diversi casi di questo genere, per i più svariati motivi: è opportuno che quando il numero di assenze diventa allarmante si provveda al ritiro e alla dichiarazione di “Istruzione Parentale” rivolta al dirigente scolastico competente (della scuola frequentata al momento del ritiro, o altro dirigente viciniore) onde non perdere l’anno nel conteggio delle dieci annualità! 94/07), 9. in 17. člena Statuta Občine Piran – UPB (Uradne objave Primorskih novic, št. Buongiorno, vorrei ritirare mia figlia di 15 anni dal secondo anno di liceo scientifico di una scuola statale, avviando l’istruzione parentale. Articolo molto interessante. Non potrei dire che “non abbia mai frequentato”: in realtà al conteggio degli anni obbligatori di istruzione (10 anni), tutto questo periodo concorre alla sua formazione. Premetto che lo scorso anno per le assenze non è stato validato. Vi auguro un buon viaggio e spero di essere stata utile! Ma nulla.un muro. Buongiorno, Cordiali saluti, I campi obbligatori sono contrassegnati *, Inviando il tuo commento tramite questo form, acconsenti al salvataggio e al trattamento dei tuoi dati, come specificato nell'informativa sulla privacy. per voi non sussiste più obbligo di istruzione, avendo tuo figlio compiuto 16 anni. La domanda e questa: può interrompere l’anno scolastico compiendo i sedici anni ad aprile , o deve necessariamente finire l’anno ? sembra che il certificato medico per le assenze vada presentato alla scuola dove sono ora iscritti i tuoi figli. g) Infine, una volta avviato il cambiamento, decidere quando è stato raggiunto l’obiettivo per sciogliere il contratto educativo. Una coppia di genitori marocchini ha ritirato il figlio dall'asilo dopo aver scoperto che la sua classe era composta quasi tutta da bambini stranieri. Nunzia, Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Ciononostante, rispetto al tuo quesito, penserei che la conclusione del periodo di istruzione obbligatoria si compia con la chiusura dell’anno scolastico, tanto più per uno studente iscritto a scuola. Le delibere sono di solito riportate in modo dettagliato nelle circolari interne dell’Istituto e sono consultabili presso il sito della singola scuola. E valutare l’eventuale ricorso ad un altro tipo di contratto per un secondo comportamento problema. Cronaca. Buona giornata, Phoebe, Buonasera, avrei un quesito da porre ? In alternativa, avete pensato alla possibilità di fare l’anno intero da homeschoolers? In caso di assenza prolungata (più di trenta giorni) per motivi di salute, si attiva in realtà la cosiddetta “istruzione domiciliare”, che rappresenta un percorso completamente diverso dall’istruzione famigliare o parentale. Cordialmente Paolo. Buongiorno, vi chiedo gentilmente di aiutarmi a capire meglio un aspetto che non ho ben capito. Per maggiori informazioni, Mappatura delle positività e delle criticità, Visioni: le comunità dell’apprendimento – seconda edizione, Homeschooling e disturbi specifici o bisogni speciali, https://www.miur.gov.it/obbligo-scolastico, https://www.laifitalia.it/homepage/diventa-socio/, https://www.youtube.com/channel/UCfvfHdJe_bQ28uqH2VVL3lA, https://t.me/joinchat/GaBIMkWdzC_JerRuzKYUgQ, https://www.instagram.com/laif.istruzione.famigliare/?igshid=1m8faa3js21eg.