Torna alla home                                                                                                     Go to english version                                                                        Vai sul sito ufficiale di Carlo   

 

 

 

Corte superiore dello Stato della California

per la contea di Ventura

Aula 26

 

On. James P. Cloninger, Giudice

 

***

 

IL POPOLO DELLA CALIFORNIA

(parte civile)

 

contro

CARLO PARLANTI

(imputato)

***

No. 2002026651

***

Trascrizione del procedimento

Venerdì 08 dicembre 2005

 

Sono presenti

Per la parte civile:

GREGORY TOTTEN (Pubblico Ministero) rappresentato da

GILBERT ROMERO (Delegato del Pubblico Ministero)

800 South Victoria Avenue

Ventura, California 93009

Per l'imputato:

BAMIEH & ERICKSON (Avvocati) rappresentati da

RON BAMIEH (Avvocato)

121 N. Fir

Ventura, California 93001

***

TRADUZIONE NON UFFICIALE E CERTIFICATA, PER NOTIZIE IN MERITO CLICCARE SUL LINK CORRISPONDENTE sul sito:

http://www.thepeoplevscarloparlanti.org/atti/atti.htm

o Farne richiesta al tribunale di Ventura (NTD)

800 South Victoria Avenue, Stanza 313, Ventura, California 39009

INDICE

 

TESTIMONIANZA      DIRETTA   INCROCIATA   RIDIRETTA   REINCROCIATA

DEL POSTULANTE  

 

 

                          I N D I C E

 

TESTIMONE DEL

RICHIEDENTE      DIRETTO    INCROCIATO   RIDIRETTO   RI-INCROCIATO

 

REBECCA WHITE    57         - -          - -         - -

 

                          --O0O—

 

 

 

 

 

 

 

 

                           REPERTI

 

REPERTI               PRIMO RIFERIMENTO             RICEVUTO

 

1 – Immagini          171                           171

2 – Calendario         81                            --

3 – Diario             70                            --

4 – Diagramma          74                            --

 

 

 

 

 


 

 Pag.1

 

 

                                      

                           


 

1.      VENTURA, CALIFORNIA; GIOVEDì, 8 DICEMBRE, 2005

2.                 SESSIONE MATTUTINA

3.                    –oOo—

4.   

5.   

6.    LA CORTE: Siamo alla registrazione del caso del Popolo

7.                                             contro Parlanti.

8.                                             Sono presenti entrambi gli avvocati. Stiamo

9.                                             procedendo senza la presenza di alcun giurato. Ci sono delle

10.                                        questioni pregiudiziali. C’è una richiesta di permesso per

11.                                         registrare e trasmettere i procedimenti da Mr. Wilson alla

12.                                         radio KVTA.

13.               Qual è la posizione dell’imputato su questa richiesta?

14.       MR. BAMIEH: Presentata.

15.       LA CORTE: Popolo.

16.       MR ROMERO: Non sono sicuro su che posizione o su che base

17.               dovrei obiettare, ma io – io obietterei ad essa.

18.   LA CORTE: Mr. Wilson, vuol’essere sentito?

19.      MR: WILSON: Se possibile proporrei un compromesso. Se il

20.                                     problema è la testimonianza della vittima, potrei concordare

21.                                  a registrare le sole dichiarazioni d'apertura e le arringhe finali,

22.                                   se ciò potesse alleviare qualche questione.

23.         LA CORTE: Qualche obiezione a questo?

24.        MR: ROMERO: No.

25.        LA CORTE: Va bene. Il permesso è accordato alla KVTA per

26.                                          registrare le arringhe finali e le sole dichiarazioni di

27.                                       apertura. La testimonianza nel processo non può essere registrata, Mr. Wilson.

28.       MR. WILSON: Okay, va bene.

 

 

 


 Pag.2

 

 

1.    LA CORTE: Passiamo alla domanda delle questioni pregiudiziali

2.                                 del Popolo. Ne abbiamo due. La prima è la richiesta del Popolo

3.                               di un ordine d’esclusione dalle testimonianze gli attuali nomi ed

4.                              indirizzi e numeri di telefono delle dichiarate vittime.

5.                             Qualche obiezione dall’imputato?

6.    MR: BAMIEH: Non ho interesse per gli indirizzi o i numeri di

7.                               telefono. Forse la loro residenza può diventare rilevante in

8.                              termini di controinterrogatorio su certi temi, ma non ho alcuna

9.                             preoccupazione circa i numeri di telefono tranne che per

10.                        stabilire forse certe chiamate da cellulare al tempo dello

11.                      episodio o alcune chiamate telefoniche al tempo dell’episodio.

12.                      Sto solo cercando – quel che voglio dire, l’attuale numero di

13.                      telefono, non m’interessa. Circa i loro indirizzi, ho – gli

14.                     specifici indirizzi , mi interessano davvero poco. Mi serve

15.                      solo la localizzazione delle città per certe domande del

16.           controinterrogatorio in termini di ,a chi hanno avuto accesso e

17.                   a chi hanno parlato.

18.                   Terza cosa, circa i loro nomi, non credo –

19.                   dobbiamo chiamarle coi loro nomi. Obietterei a quello.

20.                    Credo anche – queste sono ancora dichiarazioni non provate. Loro non sono –

21.                    nulla è stato provato. Le tratterò con massimo

22.                     rispetto. Progetto di non inoltrarmi in aree che non sono

23.                      rilevanti per la nostra difesa.

24.                      Comunque, credo che dovremmo chiamarle coi loro nomi.

25.                    Se iniziamo a trattarle in un modo che porti la giuria a

26.                    credere che loro sono già riconosciute vittime e che in

27.                     qualche modo quel che dicono abbia più credibilità, credo che

28.                       sia pregiudizievole per il mio cliente.

 

 


 

 Pag.3

 

 

 

1. LA CORTE: Mr. Romero.

2. MR. ROMERO: Non sono sicuro di seguire tutte le obiezioni di

3.                       Mr. Bamieh. Penso sia chiaro che non c’è bisogno di chiedere

4.                      loro quale sia l’indirizzo attuale o quale sia il numero di

5.                       telefono attuale o quale sia il loro nome attuale, e capisco che

6.                       l’informazione che loro avevano al tempo in cui frequentavano

7.                       Mr. Parlanti o al tempo del fatto sia

8.                        rilevante.

9.                         Quindi, non penso che ci fosse una qualche obiezione alla mia

10.                    mozione, se non – se non mi sbaglio.

11.    LA CORTE: Eccetto per i nomi; sebbene, quei nomi siano già

12.                         davanti ai giurati, credo, per consenso.

13.         MR. ROMERO:  Giusto.

14.     LA CORTE: Dunque, ha intenzione di cancellare la sua

15.                           richiesta di nascondere i nomi?

16.     MR. ROMERO: No, non ce l’ho, vostro Onore. I nomi che sono

17.                       stati dati ai giurati erano i nomi che loro avevano al tempo

18.                     in cui frequentavano Mr. Parlanti. Credo che diversi testimoni

19.                    da allora abbiano cambiato i loro nomi, e quei nomi non sono

20.                    davanti ai giurati.

21.      LA CORTE: Vedo. Bene.

22.      MR. BAMIEH: Bene, solo su quel punto, vostro Onore, penso

23.                         che potremmo accordarci, ma voglio chiarire – è la giura

24.                         dunque – circa quei nomi non ho bisogno di chiamarli

25.                        sarebbero quelli del tempo rilevante per questo caso. Non

26.                          mi serve sapere come si fanno chiamare ora.

27.       LA CORTE: Bene.

28.       MR. BAMIEH: Comunque, il fatto che abbiano cambiato

 

 

 


 Pag.4

 

 

 

1.                 nome non può essere usato come prova contro Mr. Parlanti.

2.   MR. ROMERO: Perché no?

3.   LA CORTE: Non mi è stato chiesto di vagliare questioni

4.               istruttorie a questo punto, signori. Quindi la mozione è ammessa.

5.               I testimoni saranno chiamati coi nomi con cui sono

6.               chiamati. In altre parole, una di loro è Jody Flood, giusto?

7.   MR. ROMERO: Esatto, vostro Onore.

8.   LA CORTE: Per esempio, se chiama la testimone e la indentifica

9.                come Flood, lei viene conosciuta come “Flood” Per tutto il

10.           processo.

11.    MR. BAMIEH: Sulle emails, lei ha un altro nome, Higgen –

12.            Higgenbark (fonetica) Quindi, sarei tenuto a correggere

13.   quelle emails?

14.      LA CORTE: Ancora una volta, non prenderò una decisione

15.           sulla prova. Non posso decidere in anticipo dove la prova

16.           ci porterà lungo il processo. Se lei è conosciuta con un

17.           altro nome su un pezzo di prova, ovviamente quello è il nome

18.           con cui sarà conosciuta qui per effetto di quel pezzo di

19.           prova.

20.       MR. ROMERO: Possiamo vagliare ciò una volta che lei viene

21.           qui per sapere quanto tratteremo di quello.

22.       LA CORTE: Ai testimoni non sarà chiesta nessuna domanda

23.           circa il loro attuale indirizzo a meno che sia precluso

24.         (sic) dalla Corte e non sarà chiesta nessuna domanda circa

25.           il loro attuale numero di telefono a meno che sia precluso

26.         (sic) dalla Corte. E penso che sia rilevante a un certo punto

27.           nel processo, rivedremo ciò, e sarà acquisito o meno,

28.           se serve, ma per ora, questo sarà il modo in cui noi

 

 


 Pag.5

 

 

 

 

1.     procederemo.

2.     Passiamo alla domanda di ammissibilità delle affermazioni

3.     di Ms. White ai testimoni Reeves, Young, Tuck, e

4.     Smith.

5.     Qualche obiezione a questi?

6.   MR: BAMIEH: Sì, vostro Onore. Per tutti loro.

7.   LA CORTE: Mr. Romero, scorrendo il suo fascicolo, pagina 9,

8.           questo è dove è il suo riassunto – riassunto dell’offerta

9.           di prova. Circa Reeves, c’è un’affermazione, “Nella settimana del

10.       4 luglio…” linea 21, non so se quello è un refuso o cosa.

11.         Dev’esserlo. Dice, “…in luglio od agosto.”

12.         E’ quello “o agosto”?

13.   MR. ROMERO: Sì.

14.   LA CORTE: Sarà precisato?

15.   MR. ROMERO: Sì, vostro Onore. E la ragione esistente è che

16.            Mr. Young era intervenuto nel 2005 circa un episodio avvenuto

17.           nel 2002. E al meglio dei suoi ricordi, quello è il tempo

18.           in cui ha ricordato essere avvenuta la conversazione.

19.LA CORTE: E quindi mi è poco chiaro. Credo di aver capito

20.         cosa sia l’offerta dal resto delle affermazioni,

21.         ma a pagina 10, riga 13, lei dice, “La prova sarà limitata

22.         al fatto che la querela è stata fatta, (su) l’identità del

23.         perpetratore, e le circostanze intorno

24.         alla querela.”

25.    MR. ROMERO: Questo è esatto, vostro Onore. Quanto voglio dire

26.         della nuova lamentela è che il testimone non può testimoniare

27.         su cosa è stato loro detto dalla vittima. Ho

28.         incluso quell’informazione solo per mostrare che, di fatto,

 

 

 


 Pag.6

 

 

 

1.           qualcosa è stato fatto, ma il mio intendimento è che è tutto quel

2.           che può ricadere sotto l’eccezione di prova, che è il fatto

3.           che un’affermazione è stata fatta. Lei ha identificato il

4.           perpetratore. Questo è quanto.

5.   LA CORTE: E la sua obiezione qual è?

6. MR. BAMIEH: Sì, vostro Onore. Prima di tutto, quando lui

7.           dice “la dichiarazione”, qual è la dichiarazione di cui stiamo

8.           parlando esattamente? Questa sarebbe la mia prima.

9.            E la seconda è questa, vostro Onore. La prova che ho riguardo

10.        la dichiarazione della presunta vittima, è che lei ha negato

11.        inizialmente alla polizia di aver detto qualcosa a qualcuno.

12.        Quindi se queste sono nuove lagnanze… per essere una nuova

13.        lagnanza, la ragione per cui offriamo ciò è per dire che lei

14.        si è lamentata prima di parlare con la polizia; per mostrare

15.        che l’episodio era avvenuto poiché c’era un ritardo nella

16.        denuncia, il fattore rilevanza, come lo intendo.

17.        In queste situazioni, non abbiamo prova che quelle lagnanze

18.        siano accadute prima che lei parlasse alla polizia poiché la

19.        dichiarazione della vittima alla polizia era che lei non aveva

20.        parlato a nessuno e sarebbe stata prova fisica per stabilire

21.        che lei non aveva parlato a nessuno. Così, il – a meno 

22.         non sia provato che il giorno in cui è stata

23.         fatta la dichiarazione prima della denuncia – la dichiarazione della polizia, allora credo che la

24.         rilevanza sia minima, e credo che dovrebbe essere esclusa

25.         sotto il 352.

26.  MR. ROMERO: Posso porre queste fondamenta con la vittima

27.  quando testimonia al banco riguardo a chi ha detto e 

28.       quando, senza realmente entrare nei particolari della dichiarazione,

 


Pag. 7
 

1.    e costituire attraverso lei se ciò è stato o non è stato fatto prima che

2.    lo abbia riferito alla polizia. Se  Mr. Bamieh ha una dichiarazione 

3.    che lei ha fatto alla polizia ciò è contraddittorio riguardo quanto

4.    lei potrebbe testimoniare,in questo modo, lei sarà più che libero di sottoporla a un controinterrogatorio riguardo a

5.    quello appena detto.

6.  LA CORTE: D’accordo. Ulteriori argomenti?

7.  MR. BAMIEH: No, vostro Onore.

8.  LA CORTE: La mia decisione provvisoria è quella di ritenere queste

9.    dichiarazioni accettabili, secondo le recenti lamentele, 

10.                     se vengono limitate o le Persone intendono limitarle, ma  

11.                     preferirei venisse svolta una breve udienza con ogni testimone

12.                     in assenza dei giurati, per appuntare esattamente quali sono

13.    le dichiarazioni in questo modo sono convinto che ciò che è stato ammesso

14.    non andrà oltre i limiti delle nuove lamentele.

15.  MR. ROMERO: Ho capito.

16.  LA CORTE: Perchè c’è un ammontare molto limitato di 

17.       informazioni che possono entrare prima di proseguire 

18.       per la regola delle dicerie, ma il fatto che le dichiarazioni sono state fatte apparire

19.     alla Corte per avere qualche rilevanza in questo caso; particolarmente

20.     alla luce dell’insolita natura della cronaca, così... penso

21.     che essi supporranno ciò che è stato svolto come io penso

22.     faranno, ma voglio ascoltarli per primo, prima che lo facciano i giurati.

23.  MR. ROMERO: Ho capito.

24. LA CORTE: Ci sono altre questioni preliminari da

25.         trattare?

  26. MR. ROMERO: Si, Vostro Onore. Chiederei che tutti i 
  27.  testimoni, potenziali testimoni, siano esclusi dall'aula 
  28.  mentre gli altri testimoni testimoniano; e la seconda richiesta è
 

 


Pag.8

  1.   e che alla vittima sia permesso che l'assistente sociale le segga accanto

  2.   sul banco dei testimoni mentre depone.

  3. LA CORTE: per la difesa, nessuna obiezione al fatto sia permesso all'assistente della

  4.   di sedere accanto a Ms. White?

  5.  MR. BAMIEH: Si.

  6.  LA CORTE: per quale motivo?

  7.  MR. BAMIEH: Pregiudiziale. Credo che l’assistente sociale possa

  8.     naturalmente sedere in aula. Lei può sedere in

  9.     aula, non è necessario essere sul banco.

  10.     Ms. White non è una bambina. L'assistente sociale lo scopo

  11.     di ciò, essere là, tenerle ma mano, uhm, è indebitamente

  12.     pregiudiziale per il mio cliente. È – è fondamentalmente un limite

  13.     -- oppure la corte sta dicendo che questa donna è stata

  14.     traumatizzata al punto da vere bisogno di aiuto, e la

  15.     difesa pensa che sia falso.

  16.         LA CORTE: Qual è l’autorità di governo su cui si basa

  17.    L'assistente sociale?

  18.         MR. ROMERO: credo... codice penale sezione 868.5. 19 

  19. LA CORTE: 868.5?

  20.  MR. ROMERO: 868.5.

  21.  LA CORTE: per quanto alla udienza preliminare, giusto?

  22.  MR. BAMIEH: per la cronaca, vostro Onore, durante le

  23.        udienze preliminari, ha testimoniato da sola.

  24.  MR. ROMERO: Penso possa applicarsi anche ai processi,

  25.      Vostro onore. E lei ci ha richiesto oggi e prima di oggi

  26.      di avere una persona per il suo sostegno morale

  27. LA CORTE: MR. Bamieh, in che modo l'imputato sarebbe

  28.      danneggiato se qualcuno sedesse con la testimone al

 

 


Pag.9

  1.      banco; supponendo che quella persona faccia ciò che l'assistente sociale

  2.      sempre fa, cioè niente?

  3.      MR. BAMIEH: perchè è – perchè questa persona è trattata

  4.        diversaemnte dagli altri testimoni?

  5.       LA CORTE: non so cosa intenda.

  6.       MR. BAMIEH: beh, nessun altro testimone ha chiesto, per

  7.        quanto ne so, una persona di supporto. E noi normalmente

  8.        non pemettiamo alle persone di stare al banco per dare sostegno. Perciò,

  9.        è ricnoscere tacitamente all’ultimo che in qualche modo questa

  10.        donna è stata traumatizzata e necessita di un supporto ulteriore, e ciò

  11.        danneggia il mio cliente.

  12.      MR. ROMERO: Vostro Onore, credo che lo spirito della legge

  13.        sia che la vittima di crimini sessuali, come questi, che

  14.        chiede la presenza dell'assistente, che potrebbe portare

  15.        un certo

  16.        ATTUARIO: può parlare più forte, per favore?

  17.       MR. ROMERO: certo – come un calmante, un sedativo

  18.       per permetterle di testimoniare, credo che ciò sia

  19.        che lo spirito della sezione del codice penale.

  20.       LA CORTE: bene, non seguo la tesi del della difesa

  21.       che possa danneggiare in qualche modo perchè c’è una

  22.       persona accanto alla testimone anche se è l’unica

  23.       testimone che ha una persona con sè.

  24.             perchè è una debolezza se dalla parte della testimone -- perchè

  25.        dovrebbe danneggiare l’imputato?

  26.      MR. BAMIEH: perchè l’interferenza della debolezza

  27.        è stata causata da qualche trauma subito a causa delle mani

  28.         del mio cliente.

 


Pag.10

  1. LA CORTE: bene, questa può essere una deduzione, ma non la 
  2.     sola che si può trarre.
  3. MR. BAMIEH: è la più pericolosa per il mio
  4.     cliente e mi preoccupa. E durante le udienze
  5.     preliminari, lei ha testimoniato da sola senza problemi, 
  6.     e ora in presenza di una giuria, improvvisamente quando
  7.     c'è la possibilità di danneggiare, io - io credo
  8.     che sia dannoso per il mio cliente e che non dovrebbe essere ammesso.
  9. LA CORTE: capisco.
  10.     signori giurati? Date un'occhiata allo statuto, sembra
  11.     che sia giusto; sembra che sebbene lo statuto
  12.     che regola l'udienza preliminare, il legislatore
  13.     parla di precedenti giovanili che ...non avrebbero
  14.     ragione di fare a meno che uno statuto
  15.     non lo prevede. Questo è un processo. Darò
  16.     un'occhiata veloce ai precedenti che ho nella mia
  17.     stanza prima di decidere.
  18.     altre questioni preprocessuali?
  19. MR. ROMERO: c'è la questione dell'esclusione di testimoni.
  20.     inoltre, fra I miei appunti, ho chiesto che alla la difesa sia
  21.     vietato di porre domande a Ms. White's 
  22.     relative a case di cura di malattie mentali
  23.     nei primi anni '90
  24. LA CORTE: è vero, lo ha chiesto.
  25.     nessuna teoria di rilevanza o ammissibilità per 
  26.     trattamenti psichiatrici da parte della White?
  27. MR. BAMIEH: Uhm.. che sia una donna instabile,
  28.    che tenda ad esagerare e che sia stata sottoposta a cure per
   

Pag.11

  1.  mentali; minerebbe la sua credibilita'.

  2. LA CORTE:       pensa di chiamare un testimone che

  3.    dia prova che essere stati curata per una

  4.    malattia mentale faccia si che la persona sia

  5.    un testimone instabile, non credibile?           

  6.  MR. BAMIEHNo,vostro Onore.

  7.  LA CORTE:    vorrebbe invitare I giurati a speculare

  8.        su questo punto, non lo vorrebbe è vero?     

  9.   MR.BAMIEH No,vostro Onore.  Credo che sia un fatto

  10.    che cose avvenute con il

  11.    suo ex marito siano rilevanti in questo caso, e lei ha presentato

  12.    denuncia contro di lui e poi è stata ricoverata in una casa di

  13.    cura per malattie mentali. Perciò – se ne può dedurre che tali

  14.    denuncie fossero false come lo è questa.

  15. LA CORTE:       capisco.                      

  16.      altri argomenti per il popolo?

  17. MR.  ROMEROpresentati,  vostro Onore. 

  18. LA CORTE: Se le denuncie del primo caso

  19.    non fossero false? Come – come si potrebbe provare

  20.    che nella precedente causa le accuse

  21.    erano false, proverebbe qualcosa?                           

  22. MR. BAMIEH:   lei – lei è incline a presentare

  23.    denunce false contro gli uomini della sua vita.        

  24. LA CORTE: le chiedo: che cosa sarebbe se non fossero false?

  25.    come possiamo stabilire che sono false con riferimento a

  26.    questo processo?                   

  27. MR.BAMIEH:          credo che la sua precedente testimonianza

  28.    in merito agli eventi e alla loro inconsistenza


Pag.12

  1.     stabilisca che sono false. E ci sono testimonianze che

  2.     si riferiscono direttamente a questo caso – lei sa cosa

  3.     dire per essere considerata una donna picchiata perchè dopo

  4.     quell’incidente, si è rivolta al rifugio donne picchiate ed è

  5.     stata erudita in merito alla syndrome e al modo di reagire e di comportarsi.

  6. LA CORTE: non ho visto mozioni di esclusione di

  7.     prove che lei fosse stata picchiata precedentemente. La mozione

  8.     è per escludere che lei abbia fatto cure psicologiche o

  9.     psichiatriche o sia stata mai ricoverata in una casa di cura per

  10.     malati mentali. Questa è la mozione. Non una mozione per

  11.     escludere prove di storie precedenti di percosse o presunte tali

  12.     subite dalla donna. Perciò stiamo parlando di

  13.     due cose diverse.

  14. MR. BAMIEH: si parla anche delle medicine che le sono

  15.     state prescritte e che sta prendendo, che possono influenzare la sua testimonianza.

  16. LA CORTE: Bene. altre analisi per l’ammissione

  17.    di questa prova?

  18. MR. BAMIEH: questa è la base.

  19. LA CORTE: per quanto ai farmaci di cui la testimone fa uso

  20.   durante la sua testimonianza o di cui forse faceva uso quando

  21.   si sono verificate alcune circostanze testimoniate dalla signora

  22.   queste potrebbero essere rilevanti, e non sto dicendo che la

  23.   testimone non può essere interrogate in proposito.

  24.   la mia conclusione è che io non ho sentito niente che

  25.   mi soddisfi per capire se le cure mentali dalla White

  26.   abbiamo rilevanza in questo caso. Sembra che tutto ciò che

  27.   viene fatto sia per per permettere ai giurati di speculare


Pag.13

  1.      che quella persona è stata curata per problemi mentali; perciò

  2.      la persona non è un testimone affidabile. Tale deduzione non

  3.      deve necessariamente seguire, in assenza di alcune brevi testimonianze rilasciate da un

  4.      testimone credibile, un perito, affidabile, che mostri

  5.      che quella deduzione ha senso. I giurati saranno

  6.      invitati a speculare perchè quella persona ha avuto problemi mentali

  7.      perciò, la persona non deve essere creduta.

  8.      considererò la questione dell’ammissibilità della

  9.      versione della White a proposito delle cure mentali se e quando sarà il momento

  10.      una volta che sarò certo che ci sono prove a

  11.      sostegno della deduzione che lei vuole che io chieda ai giurati di

  12.      trarre, Mr. Bamieh, ma fino a quel momento, le ordino di

  13.      non affrontare l’argomento con la testimone nè con nessun altro testimone.

  14.      per quanto alla la mozione di esclusione dei testimoni, qual è

  15.      la posizione della difesa?

  16.  MR. BAMIEH: Vostro Onore, il solo testimone di cui vorrei che

  17.     la corte accogliesse l'esclusione è Katia Anedda. A-N-N-E-D-A?

  18.      A-N-E-D-D-A. è la – è venuta dall’Italia per essere con il mio

  19.     cliente. Il suo significato è altro e credo che debba essere

  20.     ammessa la sua presenza in aula.

  21.      so che recentemente Mr. Romero le ha mandato una citazione. Lei

  22.     sta per tornare in Italia il giorno 11. almeno lei vorrebbe così.

  23.      e inoltre – lei non parla molto l’inglese.

  24.     è italiana e non ci sono interpreti

  25.     con lei. Non potrà dare molto alla

  26.     seduta, ma si trova qui per dare il suo sostegno al mio cliente.

  27.  LA CORTE: mi faccia capire, prima di tutto se la Anedda è un

  28.     testimone che il popolo vuole escludere.


Pag. 14

  1.          MR. ROMERO: si, vostro Onore.

  2.         LA CORTE: e il mandato le è stato dato dalla pubblica

  3.             accusa un paio di giorni fa qui in tribunale, giusto?

  4.         MR. ROMERO: giusto.

  5.         LA CORTE: che ruolo avrebbe nel processo?

  6.             su cosa dovrebbe testimoniare?

  7.         MR. ROMERO: testimonierà di avere avuto

  8.            contatti con Ms. White prima e dopo il fatto.

  9.            e che dopo il fatto Ms. White le ha detto

  10.           di essere stata picchiata dall’imputato, e che

  11.         Ms. Anedda aveva contatti con l’imputato in Europa e gli parlava.

  12.           questo per tornare al fatto che

  13.           l’imputato sapeva dettagliatamente – lo si stabilisce dalle prove circostanziali

  14.           che sapeva che Ms. White aveva sporto denuncia alla

  15.           polizia e perciò non sarebbe tornato negli stati uniti, e non ha

  16.          tentato di contattare la polizia, e questo porta alla sua

  17.          consapevolezza di colpevolezza (NTD. e in effetti se ne sarebbe andato tranquillamente a spasso per l'Europa e Canada) e da qui la sua fuga dagli Stati uniti.

  18.         LA CORTE: capisco.

  19.          altro a proposito se la testimone

  20.         dovrebbe essere esclusa?                                                                     

  21.        MR. BAMIEH: Si, vostro Onore. Questa testimone non è stata inserita

  22.          nell’elenco ufficiale dei testimoni. Non sapevamo che sarebbe stata

  23.          convocata. Lei viene dall’Italia (sic) in buona fede, perciò

  24.          può partecipare come ascoltatore al processo, e se le viene consegnanto un mandato il

  25.         giorno in cui arriva, è – quale giustizia

  26.            non è bello per lei sapere che dovrà stare tutto il tempo ad aspettare fuori

  27.         poichè e venuta per stare con lui e ora noi la escludiamo (ndt. dall'aula).

  28.         in secondo luogo, la rilevanza della sua testimonianza in termini di


 


Pag.15

  1.     testimonianze è di ciò che ha sentito dire da Ms. White a proposito delle

  2.    percosse subite, si tratta di questo. Inoltre, a proposito del

  3.    fatto che il mio cliente fosse già in qualche modo in Italia e

  4.    sapeva che c’era una denuncia negli Stati uniti lui è

  5.    tornato negli Stati uniti, non sapendolo – lei ha detto

  6.    molte cose, comunque, nelle sue e-mails a Ms. Anedda. Perciò,

  7.    la deduzione è se è possibile giustificare la durata

  8.    della fuga.

  9.  LA CORTE: procediamo con ordine.

  10.    quando pensa di chiamare la testimone Anedda nel corpo del

  11.    processo?

  12. MR. ROMERO: Vostro Onore, capisco che deve partire

  13.   il giorno 11, e cercherò di fare del mio meglio per

  14.   inserirla prima dell’11. in questo modo potrà tornare in Italia.

  15.   probabilmente la chiamerò non appena Ms. White avrà terminato.

  16. LA CORTE: Bene. Non ci sono altre

  17.    obiezioni sospese dopo che la testimonianza è

  18.    terminata?

  19. MR. ROMERO: se è esclusa come testimone, no.

  20. LA CORTE: Bene. Altro?

  21. MR. BAMIEH: No, vostro Onore.

  22. LA CORTE: la mozione del popolo è accolta. Mi

  23.    rendo conto della situazione di Ms. Anedda. Capisco che è

  24.   venuta da lontano per assistere al processo ma l’integrità dei

  25.   fatti è predominante, e dovrà restare fuori dall’aula

  26.   fino a che la sua testimonianza non sarà completata. E

  27.   chiedo alle parti di far sì che quanto prima lei

  28.   possa assistere al processo


 


Pag.16

  1.    che è il motivo per cui è venuta qui.

  2. MR. ROMERO: a proposito, vostro Onore, ho informato

  3.    Denise che Ms. Anedda al momento, penso che Denise mi abbia informato

  4.    che Ms. Anedda abbia bisogno di un interprete italiano.

  5. LA CORTE:    giusto.

  6. MR. ROMERO:  credo che Denise abbia provveduto e

  7.   ne abbia trovato una per la prossima settimana.        

  8. THE CLERK: si, vostro Onore. Lunedì, per prima cosa

  9.   lunedì mattina. Prima non è possibile.

  10. LA CORTE: Okay. Katia Anedda si trova in aula? È lei

  11.   signora? per favore si alzi.

  12.    Ms. Anedda, mi hanno detto che non parla molto inglese.

  13. MS. ANEDDA:   poco.

  14. LA CORTE:      probabilmente molto di più di quanto io parli italiano.

  15. MS. ANEDDA:  No. Posso leggere ma non parlare.

  16. LA CORTE:      Bene. Mi dispiace dirle questo ma

  17.     lei deve uscire. Dovrà aspettare fuori

  18.   durante il processo.                 

  19.   c’è qualcuno che può spiegare il tutto a

  20.   Ms. Anedda per me?                     

  21. MR. BAMIEH:    Si. Il console italiano è qui.

  22. LA CORTE:      lei è del consolato, signore? Signore.

  23. L’UFFICIALE GIUDIZIARIOdica il suo nome.   

  24. MR. BRASIOLI: Diego Brasioli. Mi chiamo Diego

  25.  Brasioli.                                                                          

  26. LA CORTE: Mr. Brasioli, lei è del consolato

  27.    italiano?

  28. MR. BRASIOLI: sono il console italiano.


Pag.17

  1. LA CORTE: Bene. Vedo che parla inglese

  2.         molto bene. Le dispiacerebbe spiegare, per favore, da parte mia a

  3.         Ms. Anedda che mi dispiace che non possa assistere al

  4.         processo, ma non le sarà permesso assistere al processo

  5.         perchè testimone e fino a che la sua testimonianza non sarà conclusa, e cioè

  6.         al più presto non appena disporremo di un interprete

  7.         cioè lunedì. Sarà così a meno che un interprete italiano

  8.         non si renda disponibile prima. Ci avvarremo

  9.         di un interprete ufficiale, ma se ci sono altri modi

  10.         per accelerare I tempi sarà fatto prima e la

  11.         testimone potrà entrare e uscire, e noi faremo

  12.         più in fretta, ma ora stiamo cercando un

  13.        interprete italiano.

  14.        mi dispiace ma è la regola ed è necessario che

  15.        il processo sia giusto e accurato come

  16.        deve. E una volta che lei non sarà più necessaria come testimone, potrà

  17.        assistere. Se non le dispiace riassumere questo per me.

  18.   MR. BRASIOLI: le spiego tutto.

  19.   LA CORTE: Grazie.

  20.   MR. ROMERO: c’è un’altra cosa, vostro Onore, il

  21.        mio investigatore, Leslie Robertson, mi ha ricordato chi è

  22.        un potenziale testimone, lei ha interrogato molti

  23.        testimoni in questo caso. Vorrei che fosse designata come

  24.        mia investigatrice in capo poichè verrà e uscirà

  25.        dell’aula per assistermi e per assicurasi che I testimoni

  26.         siano presenti come previsto, e vorrei che lei avesse la facoltà di

  27.        di entrare e uscire in base alle necessità.

  28. LA CORTE: obiezioni?


Pag. 18

  1. MR. BAMIEH: vorrei che non le fosse permesso di andare alle Hawaii

  2.           durante lo svolgimento del processo.

  3. LA CORTE: e che restasse un impiegato dell’ufficio del procuratore del distretto 4?

  4. MR. BAMIEH: Si.

  5. LA CORTE: Investigatore Robertson, ci sono

  6.          problemi a riguardo?

  7. MS. ROBERTSON: No.

  8. THE CLERK: qual è il suo nome di battesimo?

  9. MR. ROMERO: Leslie.

  10. MR. BAMIEH: Vostro Onore, chiederei anche Mr. Eugene

  11.       Thayer, che sta lavorando con me in qualità di mio investigatore. Ora è

  12.      in udienza.

  13. LA CORTE: lei chiede che gli sia permesso di restare

  14.       giusto?

  15. MR. BAMIEH: Si.

  16. LA CORTE: sarà anche un testimone?

  17. MR. BAMIEH: potrebbe.

  18. LA CORTE: obiezioni?

  19. MR. ROMERO: Nessuna.

  20. LA CORTE: entrambi gli investigatori del Gase (caso?) possono entrare e

  21.         uscire a piacere; non sono soggetti all’ordine di esclusione del testimone.

  22.        altre questioni preprocessuali da valutare?

  23. MR. ROMERO: No, vostro Onore.

  24. L’UFFICIALE GIUDIZIARIO: ho una domanda, vostro Onore. Ho avuto

  25.         un’interazione con la vittima. Lei è estremamente a disagio per il modo in cui

  26.         Guarda ed è guardata dall’imputato. Le ho detto

  27.         che il monitor sarà sistemato in modo che lei si possa


Pag.19

  1.      nascondere da lui e non avere nessun contatto visivo, ma

  2.      voglio che le parti ne siano a conoscenza.

  3.      e Mr. Bamieh, se io siedo là, lei potrà vederla

  4.      se lei siede – è d’accordo in questo modo potrà vedere

  5.      l’interrogatorio?                       

  6. MR. BAMIEH:      mi sposterò – di conseguenza -

  7.         penso.                                              

  8. LA CORTE: Okay.          Bene, si tratta di vedere come

  9.      è disposta l’aula, il monitor si trova esattamente dove diceva Marty

  10.       e la testimone può sedere dove preferisce.

  11.       lei, Mr. Bamieh, ha chiesto di poter proiettare le

  12.        immagini su questa parete, e io ho acconsentito, ma vedo com’è

  13.        l’allestimento là.                                                                                                

  14. MR. BAMIEH:     Mr.  Certa, dal mio ufficio, è qui ed io

  15.         non conosco le intenzioni di Mr. Romero.                                                         

  16. LA CORTE: problemi con Power Point, signori? Siamo già

  17.        in ritardo di 15 minuti. Abbiamo i giurati qui. Voglio

  18.        andare avanti.                   

  19. MR. ROMERO:                   non utilizzerò Power Point nella

  20.         mia introduzione. Probabilmente utilizzerò ELMO durante

  21.         l’interrogatorio.                          

  22. LA CORTE: Okay. Nessun problema per l’uso di Power Point

  23.         durante l’arringa di apertura? Qualcosa da sistemare                                       

  24.         in anticipo?                                                                                                        

  25.  MR. ROMERO:                   non credo.                                                                

  26.  LA CORTE: Okay. Bene, allora cambiamo il proiettore

  27.       voglio dare un’occhiata all'autorizzazione dell’assistente

  28.    del testimone.            


Pag.20

  1. L’UFFICIALE GIUDIZIARIO: Vostro Onore, a meno che queste corde  non siano lunghe,

  2.           penso che possano essere posizionate.

  3. MR. BAMIEH: penso che vadano bene. L’ho fatto

  4.           in precedenza. Si, sono giuste.

  5.           ///

  6.           (Non registrato.)

  7.           ///

  8. LA CORTE: Okay. Torniamo alla registrazione, di nuovo, senza la

  9.           presenza della giuria. E sembra che il problema sia davvero

  10.         risolto – tenetelo basso, per favore, con lo statuto.

  11.         gli ho dato un’occhiata.

  12.         In 865.5, sebbene sommerso fra I documenti

  13.         che formano l’udienza preliminare, al processo si applicano I termini.

  14.         perciò non ho sentito niente che mi faccia

  15.         pensare che l’assistente sociale agisca come se ciò nuocesse

  16.         a Mr. Parlanti.

  17.         l’assistente sociale, che sarà con la testimone

  18.         White, è una persona esperta?

  19. MR. ROMERO: si, vostro Onore. Si chiama Mayela

  20.         Ramirez. È del nostro ufficio.

  21. LA CORTE: ha già fatto cose del genere prima?

  22. MR. ROMERO: si.

  23. LA CORTE: solo un promemoria, per favore, lei non dovrà in nessun modo

  24.         partecipare. Dovrà solo essere presente con la White al banco

  25.         del testimone, e non penso che ci saranno problemi.

  26.  MR. BAMIEH: un paio di domande. Solo – bene, come descriverà

  27.         l’assistente della vittima alla giuria? Cosa -­

  28.         non direte niente?


Pag.21

1.      LA CORTE: di solito no. Normalmente la persona che

2.        chiama il testimone chiederebbe se l’assistente della vittima può stare

3.        con il testimone, e in questo modo la giuria apprende chi è. posso

4.        farlo io oppure lo può fare l'accusa. Non riguarda me.

5.      MR. BAMIEH: vorrei – vorrei che la corte spiegasse alla

6.      giuria ciò il codice penale prevede nel caso in cui

7.      si faccia un’accusa non supportata da prove a carico di una vittima dietro

8.      sua richiesta – della vittima di presentarsi davanti alla corte con

9.      l’assistente, che è dipendente dell’ufficio procuratore distrettuale.

10.     distrettuale.

11.     LA CORTE: obiezioni?

12.     MR. ROMERO: non ho problemi ad informare i giurati come prevede

13.     la legge.

14.     LA CORTE: mai dato tali istruzioni precedentemente

15.    perciò procediamo.

16.     MR. BAMIEH: si.

17.     LA CORTE: lei interromperà qualsiasi cosa

18.      dica.

19.     MR. BAMIEH: sono sicuro che farà applicare la legge. Perciò  

20.      sarò d’accordo.

21.     LA CORTE: se mi dice cosa prevede la legge, lo farò sicuramente

22.      ma dirò ai giurati che il codice penale permette che

23.      l’assistente della vittima sia presente se la presunta vittima lo richiede

24.      in un caso come questo.

25.     MR. BAMIEH: va bene.

26.     MR. ROMERO: va bene.

27.     LA CORTE: sebbene possa non essere consueto, è chiaro

28.      quando lo dico.

 


Pag.22

  1.   Bene. Qualche altra argomentazione?

  2. MR. BAMIEH: se comprendo bene l'ingiunzione della corte, lei deve essere

  3.  autorizzata a rimanere per l'inizio dell'udienza, o esclusa pure da questo?

  4. LA CORTE: beh, non si discute su questo.

  5.   di solito un testimone non può assistere alla discussione di apertura di un processo.

  6.   Qualche obiezione a riguardo?

  7. MR. ROMERO: I would object to sul fatto che lei rimanga

  8.   alle dichiarazioni di apertura.

  9. LA CORTE: lo scopo dell'esclusione è che il testimone non venga 

  10.   condizionato dalla deposizione. Capisco che il testimone possa venire

  11.     condizionato da una descrizione della deposizione dei testimoni

  12.   Per cui la signorina Anedda sarà esclusa anche dagli argomenti di apertura

  13.   la richiesta è accolta

  14. MR. BAMIEH: Okay.

  15. LA CORTE: si faccia entrare la giuria e ci si metta al lavoro.

  16.   Marty, puoi spegnere il proiettore mentre

  17.   parlo con i giurati? Grazie.

  18. ///

  19.         (Entrano i futuri giurati.)

  20. ///

  21. LA CORTE: signore e signori, buongiorno e bentornati

  22.   Ci scusiamo per il ritardo nell'iniziare. Cercheremo di ridurre tali inconvenienti

  23.   al minimo, ma questa mattina non s'è potuto fare altrimenti.

  24.   Siamo tornati a verbalizzare il caso del Il Popolo 

  25.   contro Parlanti. Sono presenti tutti i giurati,il pubblico ministero

  26.   l'avvocato difensore e l'imputato.

  27.   Tra poco cominceremo con le dichiarazioni d'apertura

  28.   e la procedura d'acquisizione delle prove a carico.

     


 


Pag.23

  1. L'ho accennato ieri.Ci sono delle regole

  2. che dobbiamo seguire nel corso di questo processo.

  3. Le cose che sto per dirvi sono abbastanza dirette (schiette, chiare.)

  4. Sono in oltre abbastanza importanti. Ed ognuno si deve attenere ad esse.

  5. In primo luogo, come ho già accennato, i membri della giuria

  6. non devono avere contatto o conversazione con nessuno degli avvocati

  7. o con chiunque che sapete essere un testimone di ciascuna parte o

  8. coinvolto nel caso in qualsiasi modo. e' giusto dire "buon

  9. giorno" o "buon pomeriggio". Ma non andate oltre questo

  10. punto. Gli avvocati delle parti -- sanno che non possono comunicare con voi.

  11. Non comunicheranno con voi.Metterebbe ognuno in una posizione

  12. scomoda se i giurati provassero a parlare con gli avvocati o con altre

  13. persone, e loro dovessoro dire, "non posso parlare con lei". Nessuno

  14. che sta affrontando un caso vuole apparire maleducato con le persone

  15. che lo stanno giudicando (il caso), e voi non dovete creare questo tipo

  16. di situazione.

  17. Il motivo di questa regola ha che fare sopratutto con

  18. la legge della prova. L'ammissione della prova in un processo

  19. è governata da un ente legale trovato esclusivamente in

  20. quello che è detto Codice legale. In

  21. California, il codice legale è una codifica generale delle

  22. regole di legge della prova che viene applicata nel

  23. processo nei diversi ultimi secoli, sia qui che in

  24. Inghilterra.

  25. La ragione per cui queste regole esistono, quelle di cui

  26. principalmente ci occupiamo nel processo,riguardano

  27. le affidabilità delle informazioni che voi avrete come giurati per decidere

  28. sul caso. E la regola del sentito dire è un buon esempio.


Pag.24

  1. La diceria è generalmente definita come una dichiarazione “fuori dal tribunale”,

  2. la quale viene presentata per provare la verità dell’argomento (questione) asserito

  3. dalla testimonianza stessa.Essa è una definizione abbastanza semplice, ma

  4.  lo è - può essere difficile da applicare alcune volte

  5. e districare la tua mente in situazioni differenti

  6. Inoltre, ad aumentare la sua complessità c’è il fatto

  7. che ci sono una miriade di eccezioni al ruolo della

  8. diceria che si trovano nel Codice penale. Ci sono molte dichiarazioni

  9. che anche se sono messe insieme al di fuori del tribunale,

  10. anche se sono fornite per provare la verità di quello che è stato

  11. detto, deve essere accertato che siano affidabili abbastanza per i giurati

  12. perché ne tengano conto durante la decisione di un caso.Non significa che

  13. i giurati debbano necessariamente credere alle dicerie,ma esse sono ammissibili

  14. In altre parole,queste voci possono essere considerate dalla giuria.

  15. Se un giurato esce dal tribunale e parla del caso con le

  16. persone in modo informale,nessuna di queste regole sarà

  17. rispettata. In altre parole, noi non avremmo applicato

  18.  la regola della prova alle informazioni che i giurati  

  19. avrebbero appreso, e la conversazione è una conversazione casuale,

  20. né con un avvocato o con qualcun altro con cui si può

  21. venire in contatto contatto e al quale si dica che lei o lui

  22. sa qualcosa riguardo il caso.

  23. Inoltre, uno dei più importanti processi rettifica che

  24. una parte, in un caso come questo o in qualsiasi altro

  25. ha il diritto che ci si attenga a queste regole della prova, ha il diritto di essere

  26. presente in tribunale mentre i giurati stanno ricevendo informazioni

  27. sul caso, di sapere cosa è stato proposto, la possibilità di fare un obiezione

  28. se cosa è stato presentato non rispetta le regole della prova.


Pag.25

    1.okay. Tutto ciò sarebbe ignorato e verrebbe ostacolato se

    2. i giurati dovessero parlare con qualcuno al di fuori del tribunale

    3.di questo caso

    4. Non si può davvero parlare a qualcuno in aula

    5. in merito al caso. Avrete le vostre informazioni per decidere sulcaso

    6. da elementi ricevuti in udienza in presenza di entrambe le

    7. parti in modo che sappiano ciò che è stato chiesto, ciò che è stato

    8. offerto, e hanno la possibilità di opporsi, se hanno bisogno di fare

    9. questo. E 'questa il principale motivo di questa regola.

    10. Ci sono un sacco di altre norme del Codice delle prove

    11. che applichiamo nel corso di un processo, cose come i privilegi e così via,

    12. che non hanno a che fare con l'affidabilità delle prove. Essi

    13.hanno a che fare con la tutela delle relazioni e

    14. confidenze e cose del genere. Ma quello a cui siamo principalmente

    15. interessati nel processo hanno a che fare con l'affidabilità

    16. processo di controllo che si trovano nel codice delle prove. E così,

    17. che l'aderenza a tale regola, ci aiuta a far sì che

    18. le norme in materia di prove vengano seguite.

    19. Uno dei miei principali obblighi in questo caso è di applicare

    20. la disposizioni in materia di prove per il caso e deliberare in merito alle obiezioni e

    21. cose come questa. E mentre sto sul tema delle obiezioni,

    22.dovete capire che le obiezioni sono solo un modo stenografico

    23. di comunicare degli avvocati con me, per chiedere una delibera

    24. se una questione è corretta o se una risposta è corretta o

    25. se un elemento di prova è ammissibile, okay.

    26. Se guardate la televisione e film, parliamo un pò di

    27. alcune cose durante la selezione dei giurati nel senso di prove

    28. tecniche, ma anche ogni volta che si vede un'aula di tribunale in


Pag. 26

 

  1. television or in movie, the way they write it is clever

  2.  lawyers use the rules of evidence to interpose a timely

  3. objection to keep truth from coming out. In other words, the

  4. rules of evidence are used to kick dirt over the truth and

  5. keep jurors from finding things out about a case they ought to

  6. hear, right? Always makes for an interesting screen play.

  7. And the judge usually sits there like a bump on a log. And

  8. the judges are interesting in TV and movies. They have a role

  9. to play; that they're dunderheads that sit there at the head

  10. of the courtroom and watch what's all going on; may be the

  11. only accurate thing that you see, okay.

  12. But the fact is, in real life, in court, objections

  13. are not a way of concealing the truth, okay. There's nothing

  14. wrong with an objection. I don't want you to hold it against

  15. a party if there is an objection. There will be some

  16. objections in this trial. Bound to be. All right. Just like

  17. there are bound to be some out-of-court statements that are

  18. offered one way or the other. From talking with the lawyers,

  19. knowing a little bit about the case, I expect that, okay.

  20. An objection is just a request by the party for a

  21. ruling from the Court on whether something is a good question,

  22. whether it's a proper question, whether it's an answer which

  23. appears to reflect, for example, that the witness has personal

  24. knowledge about something that he or she is talking about, or

  25. whether a piece of evidence meets the rules for admission. It

  26. is not an effort to keep something from you that you ought to

  27. hear. An objection is, instead, an effort to make sure that

  28. what you are getting is what you ought to hear; that it meets


Pag.27

  1. these tests that have been established and have withstood the

  2. test of time to make sure the quality of the evidence you are

  3. getting is good enough to be considered in the trial.

  4. So, don't hold it against the lawyers if there is an

  5. objection. You know, it's part of the job with lawyers to

  6. object when they think they should. It's not an effort to

  7. conceal anything from you. It's quite the opposite. It's an

  8. effort to make sure what's admitted here in trial is the sort

  9. of thing that ought to be heard by the jurors in deciding the

  10. case.

  11. Any questions about anything I've said? If you have

  12. a question, feel free to ask.

  13. Sometimes I over explain things. And I may be doing

  14. that now, but my experience has been that if people understand

  15. the reason for the rule, it's a lot easier to follow, okay.

  16. In the same vein that I'm talking about, and I'm not speaking

  17. to people outside of court about the case, you don't do your

  18. own legal research about the case, you don't -- if you hear

  19. evidence where things happen, you don't drive out to the

  20. scene, look it over for yourself, that sort of thing. All

  21. right.

  22. The lawyers and I have actually already begun

  23. working on jury instructions, and we will be working on them

  24. throughout the trial off and on to make sure that I correctly

  25. explain the law to you at the end of the case.

  26. Sometimes, though, in a trial, jurors will hear a

  27. term that they get interested in something they may not be

  28. familiar with, and they may want to go look that up because


Pag.28

  1. they get curious about it. Please do not do that. All right.

  2. The reason that that's against the rules is not that we don't

  3. want you to find out what's going on. As I said, we are

  4. already starting to work on making sure that the explanation I

  5. give you at the end of the case of the law is correct. The

  6. problem with that is sometimes jurors will go out, and there

  7. have been cases where they have done that, and they will do

  8. their own legal research or other research, bring that in,

  9. share it with the other jurors, and they are wrong, okay. A

  10. murder case is a good example of that.

  11. In a murder case, in almost all cases, except for

  12. one kind that we don't need to be concerned with here, a jury

  13. will be concerned with the presence of something called malice

  14. aforethought. Malice aforethought is, generally speaking, an

  15. element of the crime of murder, and without malice

  16. aforethought, there is no murder; may be manslaughter, which

  17. is another kind of unlawful killing, but not murder.

  18. Well, a juror may hear that term "malice" and think,

  19. "Well, you know, I wonder what that really means," and go look

  20. it up. If you look up the word "malice" in a dictionary, it

  21. will mean "hatred" or "ill will." You will see something like

  22. that. If one person hates another has a feeling of malice.

  23. But it will be a huge mistake to do that in a murder case

  24. because the term "malice aforethought" has nothing whatever to

  25. do with the emotional state of the killing. All right. It

  26. has to do with a mental state, an intention unlawfully to kill

  27. another human being. That's all.

  28. Mercy killings are invariably murders to the first


Pag.29

  1. degree. They always involve the presence of malice

  2. aforethought because there is the intention unlawfully to kill

  3. another human being. Mercy killings are done because there

  4. are deep feelings of love or affection that exist between the

  5. one who kills and the one who is killed, all right, but those

  6. are murders. And for a juror to bring in a dictionary

  7. definition of "malice" in a case like that, to think you have

  8. to have that emotional state, would be a serious, serious

  9. mistake, and that's one of the reasons we ask jurors not to do

  10. that. You will get complete and correct jury instructions at

  11. the end of this case that define all of these terms for you.

  12. Please don't feel you have to go look them up for yourself.

  13. Having said that, legal research is not rocket

  14. science or, as my kids would say, not rocket surgery. If I

  15. can do it, anybody can, but it's important that the jurors all

  16. be working with the same information; that you not go out on

  17. your own and sort of piecemeal this; that you work with the

  18. information given to you by the Court, and it's a very strict

  19. rule.

  20. If the jurors were to violate the rules I've talked

  21. about so far, talking to people outside the court about the

  22. case or even talking with each other outside of court about

  23. the case or deliberating on the case before it's submitted to

  24. you or going out and researching things, it could cause a

  25. mistrial. In other words, the case would have to be re-done.

  26. It's a very wasteful process. Trials of this type are very

  27. expensive. They are very taxing on everybody concerned. So,

  28. please don't violate these rules. They are very important.


Pag.30

  1. Any questions about it? All right.

  2. I mentioned yesterday about taking notes. Marty

  3. probably already passed out the note pads and pens. Yeah, I

  4. see. Okay. You can take notes or not as you see fit during

  5. the trial. Your notes are for your own personal use. Any

  6. time you are not in the courtroom, your note pad needs to stay

  7. on your chair because it's in the custody of the bailiff. And

  8. the reason for that is because nobody gets to see what your

  9. notes are all about unless you share it with them, okay. Your

  10. notes only come into play if at the time you're deliberating

  11. on the case, you want to talk to the other jurors about your

  12. thoughts or impressions that you developed during the trial.

  13. There is a downside to taking notes that you might

  14. not have thought about if you haven't been through this

  15. before, and it's this: If you're hunched over your note pad,

  16. trying to scribble down kind of a verbatim record what every

  17. witness says, it's very hard to look at the witness. At least

  18. if you are like me, I can't read my writing even when I am

  19. looking, but it's especially bad when I'm not, okay. And if

  20. you are looking at your pad instead of looking at the witness,

  21. you're depriving yourselves, as a juror, of the kind of

  22. information that we all use, as people, to evaluate things

  23. other people are telling us. One of your jobs as jurors is to

  24. do that, is to listen and observe witnesses, take in what they

  25. say. You do that a lot by looking at the people. So, please,

  26. don't let your note-taking distract you from doing that. If

  27. you don't take any notes at all, that's okay. If you take a

  28. ton of notes, that's okay too.


Pag.31

  1. At the end of trial, you will have the chance to

  2. take your notes with you if you want. If you don't do that,

  3. they will be shredded. Nobody gets to know what you think

  4. unless you share that information with the other jurors.

  5. Enough said about that.

  6. Our court reporter, Ms. Sjoquist, is taking a record

  7. of the trial as we go. My policy in working with jurors is

  8. very straightforward. If you are deliberating on a case, and

  9. you tell us that you need a readback of testimony to reach a

  10. just decision, you will get it. So, please, don't feel that

  11. there's any pressure on you to take notes because there isn't.

  12. There's a record being made of everything every witness is

  13. saying.

  14. Having said that, we will ask you not to request

  15. that unnecessarily because there's a great deal of time and

  16. energy that's expended in preparing a readback, but the whole

  17. reason for having a record is to have it as a tool for you to

  18. use if you need it during deliberations. So, the note-taking

  19. is something that you need to make sure that you understand

  20. there's no pressure on taking notes, and certainly don't let

  21. it distract you from the evidence in the case.

  22. In just a minute or two, we will commence with

  23. opening statements. That will be a chance for counsel to talk

  24. to you and tell you what they expect the evidence to take you

  25. here in this case. It's very important you understand that

  26. statements of counsel are not evidence. It's important you

  27. not confuse them with the evidence. That doesn't make them

  28. unimportant because the statements of counsel can give you a


Pag.32

  1. good head's up as to where we are going in this trial, and the

  2. evidence, as it unfolds, will make more sense because you will

  3. know where the parties expect to be taking you.

  4. Counsel, do we have a stipulation that unless it's

  5. otherwise brought to my attention, all parties are in their

  6. places, and further, that the usual admonition will be given

  7. in all breaks?

  8. MR. BAMIEH: By the defense, yes.

  9. MR. ROMERO: So stipulated by the People.

  10. THE COURT: All right. Then Mr. Romero, you can make

  11. your opening statement.

  12. MR. ROMERO: Good morning, ladies and gentlemen.

  13. THE JURY: Good morning.

  14. MR. ROMERO: Before I start, I cannot stress enough or

  15. emphasize that what I'm about to say is not evidence. This is

  16. just an opportunity for me to tell you what I believe the

  17. evidence is going to show at the trial. And I'm going to try

  18. my best to present it to you in a chronological order.

  19. However, that -- that may not happen completely because of

  20. scheduling with witnesses, who will be coming out of the area.

  21. And the best way I can analogize this to you is right now I'm

  22. going to be giving you the top cover of a puzzle box where it

  23. has the complete picture. You can see it, and then at the

  24. trial, you may be given pieces a little out of order, but you

  25. will know exactly where they fit by knowing the top cover of

  26. the puzzle box.

  27. Now, the evidence in this case is going to show that

  28. the defendant is a very troubled man, who has -- who had an


Pag.33

  1. understanding of love and relationships where his girlfriend

  2. was required to worship him. She was required to pamper him

  3. and literally, at times, to baby him.

  4. Now, Ms. Rebecca White is not without her issues.

  5. She is not without her shortcomings, but she brought to the

  6. relationship -- she is an insecure woman, dependent on the

  7. defendant, dependent on him for affection, dependent on him

  8. for his love, and dependent on him for validation.

  9. Ms. White loved the defendant. She loved him

  10. blindly. And in so loving him, she put up with mental and

  11. physical abuse throughout their relationship, and she did so

  12. hoping that the defendant would love her more, hoping that she

  13. could prove how much she loved him.

  14. They met in Monterey in 2001, where they began their

  15. relationship, and then they moved down to Ventura County and

  16. moved into the Westlake area. And in that relationship, the

  17. defendant dealt with his personal troubles by abusing her.

  18. And Ms. White let him and, in fact, tried even harder to

  19. please him.

  20. And the abuse that the defendant inflicted was not

  21. limited to emotional or physical abuse, there was sexual

  22. abuse. And the abuse peaked on June 29, 2002. The defendant

  23. that evening got drunk on wine, his drink of choice. He

  24. slapped Ms. White. He pounded the back of her head into the

  25. walls of their apartment. He kicked her on her ribs, and he

  26. zip-tied her hands and her feet together, and he raped her

  27. while she was zip-tied.

  28. And why did he do this to Ms. White? Because the


Pag.34

  1. defendant likes the power and control over his girlfriends.

  2. He likes to exercise power and control over his girlfriends.

  3. After that incident on June 29, 2002, did Ms. White

  4. call the police? No, she didn't. Did she have an opportunity

  5. to call the police? Yeah, she did. She had many

  6. opportunities, but she chose not to. She chose to try and

  7. stay in that relationship, but she thought about what she

  8. might do because the defendant had never been that violent

  9. with her before. And while trying to determine what to do,

  10. she took pictures of herself of the injuries on her face, and

  11. it was not until well over two weeks later that she reported

  12. this incident to the sheriff's department. And she reported

  13. it to the sheriff's department when the defendant had left on

  14. a business trip to Gulfport, Mississippi.

  15. Now, the defendant, through his employment, traveled

  16. extensively for business. And on this occasion, when he left

  17. to Gulfport, Mississippi, Ms. White believed that, while

  18. there, he was going to be seeing another woman named Cecelia.

  19. I believe her last name is Howells, and that he was probably

  20. having a relationship with her, but that is nothing knew.

  21. During her relationship with the defendant, she believed he

  22. had been unfaithful, and that was part of their dysfunctional

  23. relationship.

  24. When Ms. White finally reported the incident to the

  25. sheriff's department, she spoke to several deputies, and she

  26. gave her statement several times. And the first day, I

  27. believe, was July 18, 2002 that she contacted the sheriff's

  28. department, and she gave -- she told them what happened to


Pag.35

  1. her. I believe she told the initial deputy about two or three

  2. times what had happened, and she was photographed by another

  3. deputy, I believe a Jody Keller, and she had still two -- over

  4. two weeks later, she still had some bruising on her. And you

  5. will get those photographs, and you will get the photographs

  6. that she took of herself.

  7. She complained that two-and-a-half weeks later, her

  8. ribs still hurt from where she was kicked by the defendant.

  9. And in telling the deputies this on the first day she

  10. reported, she got some dates confused. I think she initially

  11. said the incident happened on July 6th. She went home and

  12. looked at a calendar -- a calendar that she kept and realized

  13. it was actually June 29th, and the very next day told the

  14. deputies that she had made a mistake, that the incident

  15. actually happened on June 29th, and that very next day, July

  16. 19, 2002, her daughter helped her move. They rented a car,

  17. packed up her items into that rental car, and headed north to

  18. Monterey where she had friends and where she initially lived.

  19. She had a friend by the name of Kanika Smith, who

  20. lived up in Monterey. And this friend worked for a medical

  21. clinic called Doctors On Duty. And on July 22, 2002,

  22. Ms. White went to Doctors On Duty for treatment, and she was

  23. treated by a Dr. Troy Manchester. And she told Dr. Manchester

  24. what happened, and Dr. Manchester took x-rays and found that

  25. she did, in fact, have cracked ribs.

  26. Again, what I am telling you is not evidence. The

  27. evidence you will receive during the trial. That's just a

  28. general outline of what I believe it's going to show, and I


Pag.36

  1. want to conclude with this. When she testifies, you will see

  2. that several years later, Ms. White still has unresolved

  3. feelings for the defendant. Thank you.

  4. THE COURT: Thank you, Mr. Romero.

  5. Mr. Bamieh, you may make an opening statement.

  6. MR. BAMIEH: Couple minutes to set up the Power Point,

  7. please. And your Honor, I need to delete some things from the

  8. Power Point, just if I have a couple minutes to do that.

  9. THE COURT: How long do you think?

  10. MR. BAMIEH: Five minutes, I think. I found them where

  11. they need to go, and I can fix them pretty quick, I think,

  12. with this system.

  13. THE COURT: All right.

  14. MR. BAMIEH: Court's permission?

  15. THE COURT: Go ahead.

  16. MR. BAMIEH: Hello everybody. You guys made it through

  17. voir dire. The trial is starting. As you know, I'm Ron

  18. Bamieh. I represent Mr. Carlo Parlanti.

  19. Mr. Parlanti is an Italian citizen. In late of

  20. nineties and the early 2000s, he came to America to work for

  21. Dole. He's a computer technician, works with computers. He's

  22. considered top notch in his field, actually. And when he came

  23. here in 2000, he was living up -- around 2000, he was living

  24. up in Monterey. And in early 2001, he met Rebecca White.

  25. Now, as Mr. Romero said in his opening statement,

  26. how the opening statement's like a puzzle. Well, it is

  27. because they are going to be putting the pieces together. In

  28. this case, you are going to find you can't put this case


Pag.37

  1. together. You are going to find that the case will not --

  2. cannot be proven beyond a reasonable doubt. And the reason

  3. for that, which you will see in this case, is that the main

  4. issue in this case will be the credibility of one Rebecca

  5. White. You are not going to believe her. You are not going

  6. to believe her because of the evidence.

  7. In order to put this in context so you see where we

  8. are going because, as you will see, the defense -- the People

  9. have the burden. They will call the witnesses, and then I'll

  10. get to cross-examine them as they are called. And so, to put

  11. this in context, what I would like you to do in my opening is

  12. to focus on the issues they will probably be raising, the

  13. issues that will concern you, and the issues that you will not

  14. be able to resolve and will lead to the ultimate verdict you

  15. will have in this case, which will be not guilty.

  16. To do that, I want to go through a time line of

  17. events to put them in context so you will know what was

  18. happening when and who the people were involved at the time.

  19. Starting off with -- says 2000, 2001, because it was

  20. late 2000, I think early 2001, just to -- safety net there

  21. because, as I said, we will wait to see what they say, but

  22. Rebecca White and Carlo Parlanti started dating.

  23. Now, what you will know about this time is at this

  24. time, Mr. Parlanti was ending -- had ended a relationship with

  25. his former therapist, a Ms. Sandra Hollingsworth.

  26. Ms. Hollingsworth made allegations against Mr. Parlanti. She

  27. made serious allegations, actually. Part of it, you will

  28. find, was attributed to the fact she committed a criminal


Pag.38

  1. offense when she engaged in a sexual relationship with

  2. Mr. Parlanti. She was his therapist, and the law says that a

  3. therapist, a therapist like Ms. Hollingsworth, cannot have sex

  4. with her clients. Pretty understandable law. And she had

  5. committed that violation. When she committed that violation

  6. and Mr. Parlanti told her he was leaving her, she went to the

  7. police and made allegations again him.

  8. Now, the police sorted it out and everything, and

  9. eventually, it ended up that none of the allegations of

  10. violence were substantiated against Mr. Parlanti, and he

  11. started to sue her, began a lawsuit against Ms. Hollingsworth

  12. for the trauma she had put him through. And while doing this,

  13. while in that time period, that's when Mr. Parlanti met

  14. Ms. White. And she became meshed with -- not only with

  15. Mr. Parlanti, but also this lawsuit; learned the details of

  16. this prior allegation, learned how the police responded when

  17. those allegations were made, learned what to say and what to

  18. do.

  19. Now, see, she was not a woman without a history

  20. because she earlier she had made allegations of abuse against

  21. her former husband, a Mr. David White. She made allegations

  22. he abused her. She made some -- and you will hear them --

  23. pretty outrageous allegations. Matter of fact, some of those

  24. will sound so outrageous, you wonder how physically they could

  25. have occurred because they won't seem like humanly possible

  26. that such allegations could occur the way she described he

  27. attacked her, for instance. And she said to other people that

  28. after that incident, she went to a domestic -- after the


Pag.39

  1. incident with her former husband in '95, she got domestic

  2. violence counseling, and she learned about domestic violence

  3. and the things that happen when you are abused, and she got

  4. educated in that field. So, she had at the time she met

  5. Mr. Parlanti and while she was with Mr. Parlanti an education

  6. in the domestic violence field and also an education in how

  7. women report to the police and the police in California, how

  8. they react to it at that time.

  9. And what you will find is that Ms. White became

  10. obsessed with Mr. Parlanti. And the way you will find it, I

  11. don't know what she will say about that, but the way you will

  12. find it is because Ms. White likes to e-mail. She enjoys

  13. e-mailing people, and she e-mails quite a bit of things, and

  14. those e-mails will, I'm sure, become relevant and introduced

  15. in this trial, and you will read a few of them like this one.

  16. This is one to Mr. Parlanti in October of '01, and it's just

  17. -- it will be offered to introduce -- to show you that -- her

  18. type of obsession. It's from Ms. White to Mr. Parlanti.

  19. "I lay in bed each night alone thinking of you. I

  20. would have you every night if it were up to me. I need to

  21. talk -- I need you to talk to me about this. I had no idea

  22. what you thought what was said to me. I am going through

  23. withdrawal from you every night. I have chills running up and

  24. down the inside of my legs wanting you. Yet, you did not call

  25. me. I cannot call you. I do not know what to say with you.

  26. I will talk about anything you want. All you have to do is

  27. start the right direction. So, call me. We can talk in

  28. person or on the phone. It is up to you."


Pag.40

  1. Now, you will see other e-mails, frankly, that are

  2. even more obsessive than this. This is the beginning parts of

  3. their relationship. Mr. Parlanti, as I told you before, was

  4. coming out of a terrible experience with that

  5. Ms. Hollingsworth. He had no desire to have a strong

  6. commitment and made it very clear to her, and you'll see in

  7. her e-mails she understood it to be very clear for her, but

  8. that wasn't good enough for her. She wanted more. She wanted

  9. what she couldn't have, and she continued to obsess and to

  10. manipulate and try to get as close to Mr. Parlanti as she

  11. could. That was her goal, and you will see this through the

  12. e-mails and the way she talks to him in these e-mails what she

  13. wants, what she desires, what she's willing to do. And she

  14. even tells Mr. Parlanti, in an e-mail that will be introduced,

  15. that she wants to be hit with some belts. He wants -- she

  16. wants Mr. Parlanti to use belts on her.

  17. The spring of 2002, Mr. Parlanti was asked by his

  18. employer to move to Westlake, and he did. Ms. White wanted to

  19. come with him, and she said she could help him. She could be

  20. of assistance. She had no job at the time. She left her job

  21. at Zales jewelry, and she came with Mr. Parlanti, and he

  22. allowed her, but her thing was she was supposed to get a job

  23. and contribute to the rent and to the household, and she could

  24. stay with him, and she was going to help him with his lawsuit

  25. against Ms. Hollingsworth, and so she came. And Mr. Parlanti

  26. went to work.

  27. Now, during this period of time, Ms. White knew that

  28. Mr. Parlanti did not still want to have just a one-person


Pag.41

  1. relationship. He told her very often he would see other

  2. people, and she came knowing that. Now, some of you may be

  3. saying, well, that's not right. That was their agreement as

  4. two adults. And in America, adults get to make their own

  5. decisions, and she made one to come here with him. And he

  6. told her to see other people, and this bothered her because

  7. her obsession, once again, was with Mr. Parlanti.

  8. She would go into his e-mail, his e-mail address

  9. book, find his former girlfriends and e-mail them. She would

  10. ask them things like: What can I do to please him more? What

  11. can I do to be a better woman to him? Can I dance for him?

  12. Can I do other things for him? These are all in the e-mails

  13. she would send these other women.

  14. On June 6th of '02, Mr. Parlanti allowed her to have

  15. power of attorney. Power of attorney. Now, Mr. Romero

  16. described Mr. Parlanti as controlling. Well, the person with

  17. control at this point is actually Ms. White. She had power of

  18. attorney over all of Mr. Parlanti's finances. She controlled

  19. the water bill. She paid -- access to his checking accounts,

  20. everything. She was notarized by a notary, approved by a

  21. lawyer, Mr. Parlanti agreed to it because he wanted to ease

  22. the stresses in his life. She said she would take care of

  23. everything for him, but in this way, she controlled everything

  24. also.

  25. On 7/16/02 is an important date because on that day,

  26. Mr. Parlanti went to Mississippi, and Mr. Romero called it a

  27. business trip, and there was some business conducted, but

  28. Ms. White knew why he was going. She knew he was going to


Pag42

  1. rendezvous with Cecelia; that he was having an affair with

  2. Cecelia Howell.

  3. We had a preliminary hearing in this case. At the

  4. preliminary hearing, the evidence will be that Ms. White was

  5. asked about this -- was related to the late reporting, the

  6. alleged late reporting of this crime. And I asked her about

  7. this at the preliminary hearing, and I asked her to -- that

  8. you know, that you knew Mr. Parlanti left on the 16th of July.

  9. She says, yes. And I said you knew where she went -- or he

  10. went, didn't you?

  11. And she said, "Yeah, Mississippi."

  12. And I go, "And you knew who he was going to see,

  13. didn't you?" And she acted like she didn't know. And I asked

  14. her, and it's in the transcript, "Come on, Ms. White. It

  15. starts with a C. That's why he went." And then she

  16. acknowledged, yes, she knew. And she was upset with Cecelia

  17. and that she called Cecelia on her cell phone and left her

  18. some derogatory messages.

  19. On 7/16, Mr. Parlanti told her, prior to leaving,

  20. "We are done. I can't take this anymore. You are too

  21. obsessive." And he left her, and she got angry. She got very

  22. angry. A few days later, we saw just how angry she got.

  23. On that day, she drives to the Ventura County

  24. Sheriff's Station. I believe the East Valley Station, and she

  25. makes a report against Mr. Parlanti. And she says that on

  26. July 6th of '02 and forward, because it's not just a one-day

  27. incident she described as happening. She says it went over a

  28. period of a week and a half or two weeks or so -- that some


Pag.43

  1. violence occurred between her and Mr. Parlanti. And she

  2. describes some violence, and she describes things, and

  3. frankly, you may have some issues with in terms of how you

  4. could believe it. Give you an example.

  5. She says Mr. Parlanti, who is a grown man, and you

  6. will see her size, grabbed her by the head and banged her head

  7. repeatedly, repeatedly, against a bulletin board. He then

  8. took her, he says, and he threw her on the floor and choked

  9. her out to unconsciousness, was her statement. I'm thinking,

  10. my God, you should be -- how are you even alive? How could

  11. you even be alive after that?

  12. And then she says, then she says, uhm, he -- he

  13. eventually gets me onto a bean bag chair, and closed-fist

  14. punched me to the face. Closed-fist punch me to the face.

  15. Grown man. Closed fist. Full force to the face. No broken

  16. on the face. You're expecting devastation. And then, I'm

  17. sorry, I missed one. Before that, she says he slapped her as

  18. hard as he could ten times back and forth across the head;

  19. tied her up, she says, tied her up with these computer ties,

  20. these thick, white computer ties, and tied her from one ankle,

  21. one arm to one ankle and the other arm to another ankle, and

  22. then she says -- these are her words to the officer. And the

  23. officer talked to her a number of times, and he tape-recorded

  24. one of those conversations. And so, off the tape, says then

  25. he tried to make love to me. Her words. Her words.

  26. Now, that was the first time she described it.

  27. First time that she said this occurred, and she said it

  28. occurred on 7/6. And the officer questioned her because he


Pag.44

  1. had some issues because when he was looking at her and he's

  2. hearing the level of violence she described, and he's looking

  3. at her, and he doesn't see what logically you would expect to

  4. see, somebody, who, as she reported, a week or so earlier, was

  5. attacked so brutally. And then she described to the officer

  6. that as the week went on, he kept tying her up at night. She

  7. wouldn't move for days, but would say things. "One day, I got

  8. coffee. One day, I went to the laundry room." She would say

  9. things like that. And then she would say, "Then we had

  10. consensual sex on other days after that," is what she would

  11. say. These are her words.

  12. So, the officer, you have to understand, is

  13. listening to this woman, who came into the sheriff's station.

  14. He's wondering, how could this be? How could this be true? I

  15. don't see any blood. I don't see broken bones in your face.

  16. I see some faint bruising, but nothing. So, the officer takes

  17. his report, books his tapes and gives it to a detective. That

  18. officer, I believe, was Deputy Fullerton. I don't know what

  19. his rank is now. This was, once again, 2002. At the time, he

  20. was Deputy Fullerton, and he gives it to a detective named

  21. Reilly.

  22. And Detective Reilly goes out to where the apartment

  23. complex in Westlake and looks for Ms. White because he wants

  24. to -- he reads his report. He figures, I better do some

  25. followup on this, better get some more details, seems a little

  26. unusual, you know. And he goes, and he finds Ms. White --

  27. tries to, at least; goes to the apartment complex. He peers

  28. through the window, looks like the apartment has been boxed


Pag.45

  1. up. Nobody is around. He looks around for her, and the

  2. apartment complex can't find them. One neighbor tells him

  3. that she -- gives him a cell phone number. He calls her, and

  4. he ends up hooking up with her at the Thousand Oaks Art Plaza.

  5. And Detective Reilly interviews her for the second time on

  6. this incident in the back seat of his car. I don't know if

  7. it's a patrol car or a plain vehicle, but in the back of a car

  8. or in the car.

  9. He interviews her a second time. And this time,

  10. when she talks to him, uhm... and she makes it clear every

  11. time -- and I should have said this the first time when she

  12. first described the incident, she makes it clear, "I really

  13. don't want to do this, but I absolutely have to do this."

  14. And the officer says, "Have to do this?"

  15. And she said, "Yeah, I absolutely have to do this or

  16. I'm doing this under duress. I'm doing this for my father.

  17. My father," is what she says. And the second time, the way

  18. she clarifies that, at least on the tape, is she says that her

  19. father won't give her money to move unless she reports

  20. Mr. Parlanti and his violence. That's what she says. That

  21. was her statement. She spoke to her father, and he wouldn't

  22. give her money to move.

  23. And she also tells the officers that she has told

  24. nobody of what has happened to her until the 18th. Told

  25. nobody. That she lied to her mother and her daughter when

  26. they called, and she said she fell down some steps.

  27. And then on the 19th, through the second interview,

  28. Detective Reilly, he asked a few more probing questions. He


Pag.46

  1. questions a lot of the statements because it's just not

  2. sounding right, uhm... and then he says, "Well, let's go back

  3. to your apartment. Let's go back to your apartment." And you

  4. know, he wants to look for evidence because she describes

  5. certain things. He thinks there should be certain evidence he

  6. should see there. There's no used ties that were used to bind

  7. her. There's no blood. No blood anywhere. You would think

  8. all this battering and beating, there would be blood

  9. everywhere. No blood. No evidence really to corroborate what

  10. she's saying.

  11. Her injuries, at that point, at least visibly are

  12. insignificant at best. Nothing to substantiate pounding of

  13. the head, closed-fist punching to the face, slapping

  14. repeatedly to the face. Nothing like that. Nothing that

  15. would jive with that.

  16. She talks about Mr. Parlanti almost biting off her

  17. nipples, and no evidence at all was produced at that time of

  18. any severe bruising, anything, at that time.

  19. So, on 7/20, something weird happens. She calls

  20. Detective Reilly, and she says, "I made a mistake. I made a

  21. mistake. It didn't really happen on seven -- sorry -- on 7/6.

  22. It happened on 6/29."

  23. Now, it will be shown to you that she realized that

  24. because she described the events occurring over a period of

  25. time, and that she couldn't leave the house because

  26. Mr. Parlanti told her she couldn't go. And she went back and

  27. she checked the calendar and realized that Mr. Parlanti was

  28. working on some of those dates when she said she couldn't

 


Pag.47

  1. leave the house. And Mr. Parlanti, if we went by her original

  2. dates, he was not in the house. He was someplace else; at

  3. gyms, with people, at work, with witnesses. And all of a

  4. sudden, the dates change. And she calls and says, "Oh, by the

  5. way, I made a mistake. It's really 6/29/02. I've looked at a

  6. calendar now, and I realize I made a mistake." Oh, she looked

  7. at a calendar, and she realized, yeah, I can't substantiate

  8. what he was saying. He wasn't there, and these incidents

  9. these long incidents of happening couldn't have occurred. So

  10. she changes the dates. And the People have charged

  11. Mr. Parlanti with a crime occurring on that day.

  12. Now, you would think at this point it's about as

  13. weird as you are going to get, but you will find our story

  14. gets a little weirder with Ms. White; gets a little more

  15. difficult here because some more weird things start to happen.

  16. She faxed the sheriff's department on 7/22/02, the same day

  17. she saw Dr. Manchester. She faxes to the sheriff's department

  18. another statement, and it's her statement. She types it out.

  19. And she faxes it to Detective Reilly.

  20. And now, some of the facts are a little different

  21. than they were before. There's a little more... I would use

  22. the word "exaggeration" in terms of -- all of a sudden, we

  23. have -- it seems that since the first two statements, the

  24. beatings are even more severe. The violence was even more

  25. severe. The abuse was even more severe in these statements,

  26. but then also on that fax, I think it was the cover sheet, and

  27. Detective Reilly can answer this better than me, she sends

  28. this fax, says -- this is the one to Detective Reilly, and you


Pag.48

  1. will see from the fax date, it's 7/22/02. That's where I came

  2. up with the date. And she says -- she is talking about the

  3. fax. At the end, she says, "Please arrest him at work and

  4. soon." Okay, because now -- this is what's weird about it.

  5. Because she was very clear she was worried about him

  6. beforehand, and now she's saying, "Arrest him right away."

  7. She is passionate now, go get him police, go get him.

  8. But it's not just weird in the context of what

  9. happened before, what happened before 7/22, it gets weirder in

  10. context about what happened after because on 8/30, she e-mails

  11. Carlo's friend Brian Whitney.

  12. By the way, Mr. Parlanti, the evidence will be that

  13. he had a job opportunity in Italy, and he went to Italy, and

  14. Ms. White was sending him these crazy e-mails. And he says,

  15. "I'm just done. My friend is cleaning out my apartment. I'm

  16. done with her." And he left Dole and started a job in Italy.

  17. He was on a work visa and went to Italy. And Ms. White starts

  18. e-mailing his friends, his former girlfriend still and she

  19. e-mails Brian Whitney.

  20. Now, Mr. Whitney, she says, "I found out today they

  21. charged Carlo. Tell him to run." And that's August 30th.

  22. Now, that's in contrast to "get him right away." It just

  23. starts not making some sense here.

  24. Now, at the preliminary hearing, the preliminary

  25. hearing in this case, I should have put the date up there, was

  26. August 25th of '02. August 25th of '02 was the first time I

  27. questioned Ms. White about anything, first time I saw her.

  28. And at that preliminary hearing, I questioned her about some


Pag.49

  1. of these e-mails, some of the -- some that you just saw and

  2. some more I'm going to show you and even more you will see

  3. during the trial, and she realized at that point that what she

  4. had said in the past was going to be an issue, was going to be

  5. a big issue.

  6. And here's the weird thing about this case.

  7. Mr. Parlanti goes to Italy. He's there. And she starts

  8. e-mailing all of his friends. He's working in Italy, gets a

  9. job with a company. And she starts e-mailing all his friends.

  10. And these e-mails, some of his friends have sent them, and she

  11. knows what e-mails she sent because, of course, she wrote

  12. them.

  13. She doesn't provide any of those e-mails until after

  14. she finds out they are at issue. And then all of a sudden,

  15. they miraculously appear at the DA's office. And she says,

  16. "Here they are. I got them now."

  17. And you will see that Ms. White's role in this

  18. investigation is strange at best. I'm going to talk about

  19. that a little bit because that's part of the case, how

  20. Ms. White actually managed this investigation. And the

  21. evidence will be that the person actually running the

  22. investigation was Rebecca White, at least since the Ventura

  23. County DA's office had it.

  24. Here's one of the e-mails I'm talking about, and you

  25. will see the date. This is September 12th, of '02. And these

  26. are the types of e-mails that she would send to people, the

  27. kind of e-mails that kind of make you question about the

  28. validity of her original allegations, that will cause you to


Pag.50

  1. have problems with her credibility.

  2. This e-mail on the 12th, it's written to a former

  3. girlfriend -- at the time was a former girlfriend, current

  4. girlfriend of Mr. Parlanti now, Katia, and I think you may

  5. meet Katia in this trial.

  6. "Katia, you have got to know I am dying on the

  7. inside. Carlo is the best-looking man I have ever seen, the

  8. kindest man on earth when he is not a mean, mean drunk. When

  9. he walked out the door and said good-bye to me for the last

  10. time, I fell to the floor and cried."

  11. Now, see that statement right there is a

  12. contradiction to many other statements she made where she

  13. claims she left Mr. Parlanti. It was her that left

  14. Mr. Parlanti, and she said that repeatedly to the police and

  15. to other people, but this one, she makes it clear that we know

  16. who is leaving now.

  17. "Knowing I would never feel him run his hand over my

  18. face again, kiss my lips, or talk to me in bed in his liquid,

  19. silver voice again. I love him, and he will never get to ever

  20. see or hear from him again. This is killing me. He is only

  21. warmed -- worried about his neck. I have never stopped

  22. worrying about him, not a minute of one day, and he was my

  23. lover and my friend, and he hurt me like I have never been

  24. hurt and then cheated on me. This is a big deal to me.

  25. Becca."

  26. She's angry about being cheated on. He walked out

  27. of her life. I will -- the evidence will be that these types

  28. of statements are inconsistent with a woman who has been


Pag.51

  1. raped. Silver voice. Feeling his touch again.

  2. Guardiamone un'altra. Questa è del 16 novembre

  3. 2002. E' quasi, cosa, quasi sei mesi dopo la

  4. data che lei dichiara - ò anche rispetto alla nuova data -- che ha dichiarato, il

  5. 29 giugno. Questo è quasi sei mesi dopo. "Io so..." (lei) sta

  6. scrivendo ancora una volta a Katia

  7. " Io so che tu non puoi leggere bene questo, ma Carlo può.

  8. Questo è quanto sento e tutti i mei sentimenti. Mandagli questa, e io

  9. non scriverò nè a te nè a lui". Troverete che questo non era

  10. vero . "Carlo era l'uomo migliore che avessi incontrato. Ho

  11. dormito solo con 5 uomini incluso lui, e sono orgogliosa di dire che era

  12. il più selvaggio, bello, levigato, migliore uccello che avrò

  13. mai tra le gambe"

  14. Ancora una volta, Io credo che dire una cosa simile

  15. su qualcuno che tu asserisci averti stuprata è incoerente,

  16. non ha senso. Non può essere vera.

  17. "Ho imparato molto da lui su computer e simili.

  18. Non ho mai amato nessuno nello stesso modo in cui ho amato lui - - o

  19. nel 18. modo in cui amo lui, "scusate, "ma ho perso il diritto di poter

  20. contattare mia figlia, mio nipote o mia madre. Ho perso la mia

  21. auto, carte di credito, nome, e chi io sono. Alcuni giorni, vorrei

  22. poter spremere fori il suo ultimo respiro, di Carlo, per tujtto quello che lui ha fatto

  23. (sic) a noi, ma altri giorni piango per lui sapendo che

  24. soffre anche lui. Digli di trovare una donna e di restare con lei qualunque

  25. cosa accada e di trovare un modo per combattere i suoi demoni.

  26. Se non lo fa, uccideranno lui o qualcun'altro. Si, è

  27. un brav'uomo, ma nessuno merita il dolore che lui ha causato a me

  28. e a se stesso. Digli che lo amo e spero che finisca meglio


Pag.52

1. di me. Il mio ultimo bacio."

2. E queste e-mail, comunque, saranno inserite tra

3. le prove quando Ms. White testimonierà.

4. Mr. Parlanti è arrestato in Germania nel --scusate--

5. Germania nel '04 in base al mandato del '02. Non ci saranno prove

6. che sapesse del mandato, che sapesse che la polizia lo stesse 

7. cercando, o altro. Era in Germania per affari quando 

8. è stato arrestato.

9. Rebecca White dirige le indagini dal 

10. 1/05 al 11/05 circa. E quel che intendo con questo e su cosa verterà

11. la prova di ciò è: è che Rebecca White 

12. fornirebbe informazioni all'ufficio del DA sui testimoni che

13. improvvisamente sono saltati fuori tre anni dopo, testimoni che per alcune

14. strane ragioni avevano tutti avuto una relazione con lei, che lei 

15. avrebbe sempre contattato prima e fornito poi al DA e 

16. che successivamente avrebbero detto cose sul suo comportamento, i

17. suoi amici e sua figlia. E loro avrebbero sempre prima parlato con 

18. lei. Queste non erano persone che il DA stava cercando in modo indipendente.

19. Queste erano persone che Rebecca White avrebbe trovato e 

20. poi fornito al DA. Le avrebbe fornite, a quel tempo, 

21. al precedente investigatore del procuratore, David Williams;

22. letteralmente dozzine e dozzine di email per lui, ma strane cose

23. sarebbero successe. 

24. Molte volte, accadranno cose che che

25. contraddiranno. Verrà fuori qualcosa che la 

26. contraddirà, e lei sene uscirà fuori con una

27. spiegazione. Lasciate che vi dia un paio di esempi durante

28. questo lasso di tempo. Lei è stata confrontata con quest'ultima email che


Pag.53

1. vi ho mostrato, quell'email. Lei è stata confrontata con le 

2. affermazioni di quell'email all'udienza preliminare, e non sapeva che 

3. io avessi accesso ad essa, apparentemente, quando le ho fatto

4. la domanda, e lei ha ammesso alla fine 

5. all'udienza preliminare di aver fatto, in effetti, questa affermazione,

6. e... lasciatemi tornare indietro. Eccoci.

7. E in seguito, avrebbe spiegato in un'email a 

8. Mr. Williams, "Beh, la sola ragione per cui ho detto quello era perchè

9. Mr. Parlanti mi farebbe dire cose come quelle a lui per tutto 

10. il tempo." Questa era la sua spiegazione. Questo è quanto ha scritto

11. nell'email.

12. Bene. Sta incolpando Mr. Parlanti.

13. Questo è il motivo per cui l'ha detto, ma poi pensate per un attimo. Aspettate

14. un attimo. Erano già lontani da 6 mesi quando

15. ha detto questo, circa sei mesi quando lo ha detto. Come

16. avrebbe potuto farti dire cose simili? E lei ha cercato di 

17. razionalizzare. Lei avrebbe fatto queste cose ancora, 

18. ancora e ancora.

19. Altro esempio. Ricordate che vi ho detto -- fatemi  tornare

20. indietro -- come lei -- come  lei ha spiegato le ragioni per cui lo ha denunciato 

21. inizialmente, lei ha detto alla polizia, che la ragione per cui ha inizialmente 

22. denunciato questo caso era per via di suo padre, suo padre che non 

23. le avrebbe dato i soldi per trasferirsi a meno che non avesse denunciato Mr. Parlanti 

24. alla polizia. Sapete, l'ufficiale è lì seduto, scrive tutto

25. assai velocemente, e la denuncia è fatta. Mr. Romero la

26. prende. Mr. Romero, ovviamente, vuole parlare col padre.

27. Esatto? Questo ha senso. Volete vedere se questo è vero.


Pag.54

1. Dunque, Mr. Romero prova a chiamare il padre, e alla fine riesce

2. in effetti a parlare col padre della White il 31 ottobre di

3. quest'anno, Halloween '05. E Ms. White ha il sentore del 

4. fatto che suo padre, suo padre, l'abbia contraddetta; disse, "No,

5. non ho mai detto questo. Non ho mai detto che doveva denunciarlo. 

6. Non ho mai fatto questa affermazione."

7. E lei scrive un'email a Mr. Romero cercando di

8. spiegare, dicendo: "So di aver detto che mio padre ha detto quello, ma

9. veramente  ho parlato con mia madre. E mia madre, uhm, è stata colei che 

10. ha organizzato questo, ed è lei che mi ha detto cosa mio padre

11. ha detto." Inaspettatamente una nuova dichiarazione solo pochi mesi 

12. prima dell'inizio del processo. Una nuova dichiarazione.

13. Il 24 agosto 05, Mr. Romero e Mr. Williams, poco prima della

14. preliminare, hanno interrogato Ms. White. E a quel tempo,

15. lei fornisce due diari dal 2002 e un calendario di avvenimenti.

16. Quei diari hanno la pretesa di riportare quanto lei dice essere accaduto in

17. un rilevante lasso di tempo in questo caso, approssimativamente da Marzo

18. '02 al 29 giugno '02. Questo è quello che il diario si 

19. presume sia, quel che scrive lei, quel che dice lei. E un 

20. calendario di avvenimenti, il quale, comunque, ha finito

21. col contraddirla su diverse cose, in cui ci 

22. addentreremo quando testimonierà, eccetto cosa il diario aveva la pretesa di

23. essere, e lasceremo a lei descrivere cosa fosse, ma è 

24. nella sua scrittura. Pretende di essere una serie cronologica

25. di eventi di cose successe a lei e con Mr. Parlanti 

26. presente. E voi saprete che nessuna violenza è accaduta il

27. 29 giugno 02, perchè Ms. White ce lo ha già detto, lo ha detto a

28. tutti noi in effetti. Posso fare questa anticipazione così audacemente perchè


Pag.55

  1. Io ho letto i diari.

  2. 29  Giuno 2002, questo è quanto lei scrive sia successo

  3. in questo giorno. Questo è nel suo diario

  4. "Carlo è estremamente suscettibile. Su tutto. non riesco

  5. proprio a capirlo. Sta sera sta bevendo. E mi chiede di

  6. cucinare per lui e io lo prego di restare. He molto nervoso. Mi da

  7. ordini. Mi insulta e dice che sono una perdente. Le altre

  8. ragazze sono migliori di me lo stanno vincendo. Vedi

  9. io vorrei che tu restassi con me, ma anche le altre ragazze mi vogliono.

  10. Non tira buona aria per te" -- Qui non riesco a legere -- "tenermi

  11. mai più. Litighiamo tutta la notte. Litighiamo tutta la notte

  12. fino a farci tanto male con le nostre parole"

  13. "Con le nostre parole." è questo che lei scrive

  14. che sia successo il 29. "litighiamo con le nostre parole." Questo lei

  15. scrive sia successo il 29 giugno. Non ha scritto, "E' stato violento."

  16. Non ha scritto, "lui mi ha picchiato." Non ha scritto, "mi ha presa a schiaffi."

  17. Non ha scritto, "mi ha violentato." non ha scritto, "abbiamo fatto all'amore."

  18. Ha solo scritto ciò che le è accaduto quel giorno della sua vita,

  19. nel suo diario.

  20. Riceverete un istruzione:se una persona sta mentendo

  21. di proposito su una questione che ha a che vare con le prove, allora avete

  22.  il diritto di non crederle su qualsiasi altra cosa. Raramente mi capita

  23. di dire questa cosa all'inizio di un processo. In questo caso dimostrerò -- Dimostrerò

  24. che Ms. White ha mentito di proposito. Io lo proverò

  25. a tal punto che quando mi alzero per

  26. l'arringa finale, e ve lo chiederò voi mi direte: "E già,

  27. lo hai dimostrato!". E vi dico fin d'ora che lo farò.E voi troverete

  28. che Ms. White ha mentito di proposito.E la troverete non


Pag.56

  1.  credibile e bugiarda, e troverete che Carlo

  2.  Parlanti non è colpevole di queste accuse.

  3.  Grazie.

  4. THE COURT: Grazie Mr. Bamieh, lo ripeto ancora signore

  5.  e signori, le affermazioni dell'avvocato non sono prove.

  6.  Vi prego di non confonderle con le prove, che verranno

  7.  introdotte dopo la pausa pranzo. Ci ritiriamo

  8.  per 20 minuti. Nel frattempo vi prego di non

  9.  discutere del caso. Vi prego di non formulare

  10.  opinioni ne conclusioni.

  11. ///

  12.  (Off record - recess.)

  13. ///

  14. THE BAILIFF: Restate seduti. Ordine prego.

  15. THE COURT: Torniamo sul caso

  16.  Popolo versus Parlanti. Ci sono i giurati, ambedue gli avvocati e

  17.  l'imputato.

  18. Mr. Romero, può far entrare il primo testimone.

  19. THE CLERK: Giura solennemente che la testimonianza che sta

  20.  per rilasciare sul caso di questo procedimento corrisponde

  21.  alla verità nient'altro che la verità,

  22.  e che Dio l'assista?

  23. THE WITNESS: (Incomprensibile.)

  24. THE COURT REPORTER: Scusi, che cosa ha detto?

  25. THE WITNESS: "Si."

  26. THE COURT REPORTER: Grazie.

  27. THE CLERK: Si sieda prego. può perfavore scandire

  28.  il suo nome per la registrazione?


Pag.57

  1. THE WITNESS: Il mio nome è Rebecca White, R-E-B-E-C-C-A,

  2. W-H-I-T-E.

  3. THE COURT: Bene. E presente con Ms. White c'è --

  4. scusate. Potete presentarvi, ma --

  5. MS. RAMIREZ: Mayela Ramirez. THE COURT: Ms. Ramirez,

  6. un'assistente per le vittime

  7.  dell'ufficio del procuratore.

  8. Signore e signori della giuria, il codice penale 

  9. consente al difensore della vittima di essere presente al banco dei testimoni

  10. su richiesta del testimone in casi di questo tipo, e che

  11. la richiesta è stata presentata.

  12. Qualsiasi ulteriore monito per i giurati richiesta su

  13. questo punto da entrambe le parti?

  14. MR. ROMERO: No, Vostro Onore.

  15. MR. BAMIEH: No, Vostro Onore.

  16. LA CORTE: Molto bene. Procediamo

  17. .

  18.                               REBECCA WHITE,      

  19.             che è stato chiamato a testimoniare da parte del popolo,

  20.                 è stata esaminata e testimoniata come segue:

  21.               

  22.          ESAME DIRETTO

24. DAL SIG. ROMERO:

25. D. Buongiorno, signora White.

26 R. Buongiorno.

27. D: Conosce uno Carlo Parlanti?

28. R. Sì.

 

 


Pag.58

  1. D: Come ha conosciuto il Sig. Parlanti?

  2. R Vivevamo insieme.

  3. D prima di vivere insieme avevate qualche tipo

  4.  di relazione?

  5. R si eravamo fidanzati.

  6. D quando è iniziata questa relazione?

  7. R nel 2001

  8. D può dirmi approssimativamente un mese?

  9. R più o meno in aprile

  10. D e dove ha conosciuto il signor Parlanti?

  11. R Da Zales

  12. D Ha detto Zales?

  13. R da Zales a Monterrey

  14. D e cos'è Zales?

  15. R una Gioielleria

  16. D lei lavorava li?

  17. R si. ne ero la manager.

  18. D.può spiegare come ha conosciuto esattamente

  19.  il Signor Parlanti?

  20. R inizialmente è venuto al negozio per far cambiare

  21.  la batteria del suo orologio.

  22. D è venuto al negozio più di una volta?

  23. R Si, più volte

  24. D e si ricorda con quali motivazioni in queste

  25.  occasioni?

  26. R per comprare un orologio, per allargare degli anelli,

  27.  per far incastonare dei diamanti in degli anelli.

  28. D si ricorda se ci sono state occasioni in cui


Pag.59

  1.  il sig. Parlanti è entrato solo per parlare con lei?

  2. R. no.

  3. D. approssimativamente, quante volte è venuto

  4.  al negozio?

  5. R. circa una decina

  6. D. e lei, visto che offriva il servizio al signor

  7.  parlanti, ha mai creato l'occasione per incontrarsi

  8.  fuori dal negozio?

  9. R. una volta. mi ha chiesto di uscire. chiedeva sempre della manager

  10.   perchè non ricordava il mio nome. si sedeva fuori

  11.   dal negozio e mi fissava.

  12. D. si ricorda un occasione in cui l'ha fatto?

  13. R. si.

  14. D. e ha detto che lui le ha chiesto un appuntamento

  15.   in più occasioni?

  16. R. si

  17. D. quando veniva al negozio?

  18. R. si

  19. R. e inizialmente quale fu la sua risposta?

  20. A. "no."

  21. D. quanti anni aveva all'epoca?

  22. R. non ricordo.. mi spiace.

  23. D. quanti anni ha ora?

  24. R. 47

  25. D. questo è successo nell'aprile 2001?

  26. R. si

  27. D quindi 4 anni fa?

  28. R si.


Pag 60

  1. Domanda: Quindi, quanti anni aveva all'epoca?
  2. Risposta: 43 anni.
  3. D: A un certo punto, ha accettato la richiesta di un
  4. appuntamento del Sig. Parlanti?
  5. R: Dopo che un dipendente gli aveva dato un mio biglietto da visita,
  6. dove c'era scritto "Se mi chiami e mi inviti a pranzo,
  7. ti risponderò di sì."
  8. D: Quindi, lei sta rispondendo affermativamente. A un certo punto, lei ...
  9. R: Sì.
  10. D: A un certo punto, lei andò ad un appuntamento con il Sig. Parlanti?
  11. R: Sì.
  12. D: E fu obbligata ad accettare, vero?
  13. Sig. BAMIEH: Obiezione. Domanda
  14. che influenza la risposta del teste. Travisa le prove.
  15. Sig. ROMERO: Io credo
  16. che sia ... Ritiro la mia domanda e la riformulo.
  17. LA CORTE: Molto bene.
  18. D (da parte del Sig. Romero): Quando il Sig. Parlanti la invitò ad
  19. uscire, lei disse di "sì"?
  20. R: Sì.
  21. D: E questo avveniva nel negozio o in un altro luogo?
  22. R: Nel negozio.
  23. D: E quante volte è uscita con il Sig. Parlanti?
  24. R: Molte.
  25. D: E tutto questo avveniva mentre lei viveva dove?
  26. R: A Monterey.
  27. D: E anche il Sig.Parlanti viveva a Monterey?
  28. R: Sì.

Pag. 61

  1. D.: E a un certo punto, ha avuto inizio una relazione
  2.     col Sig. Parlanti?
  3. R: Sì
  4. D: A un certo punto, si è trasferita dal Sig. Parlanti?
  5. R: Sì
  6. D: Per quanto tempo sono durati gli incontri prima che si trasferisse?
  7. R: Dai 6 ai 7 mesi
  8. D: Lei aveva la sua propria dimora prima di
  9. trasferirsi a casa sua ?
  10. R: Vivevo assieme a mia figlia.
  11. D: Chi è sua figlia?
  12. R: Heather Chsristianson-Reeves
  13. D: Heather Christianson-Reeves?
  14. R: Sì
  15. D: Ora, può descrivere come è stata la vostra relazione, durante
  16.    i 6 mesi precedenti all' andare a vivere a casa di lui?
  17. R: Non sono sicura di aver capito cosa mi sta chiedendo
  18. D: C'è stata della passione nel vostro rapporto?
  19. R: Sì, molta
  20. D: Da parte di chi?
  21. R: Di entrambi
  22. D: Ha provato del piacere durante la relazione?
  23. R: Sì, molto.
  24. D: Durante questi 6/7 mesi precedenti al suo trasferimento a casa
  25. del Sig. Parlanti, lui ha per caso usato violenza nei suoi confronti?
  26. R: Non che io mi ricordi
  27. D: Sì ricorda se la ha toccata in un qualche
  28. modo improprio ?

Pag. 62

  1. Risposta: no

  2. Domanda: dunque, tu quindi andasti a convivere con –

  3.    nella residenza di Mr. Parlanti?

  4. Risposta: per primo si trasferì lui da me

  5. D: con lei e tua figlia?

  6. R: si

  7. D: per quanto tempo?

  8. R: mi sembra per due mesi

  9. D: si era innamorata di Mr. Parlanti?

  10. R: si, mi ero innamorata

  11. D: quanto tempo dopo il primo appuntamento

  12.    si innamoro'?

  13. R: tre mesi dopo

  14. D: e Mr. Parlanti disse di amarla?

  15. R: si, me lo disse

  16. D: quanto tempo dopo il primo appuntamento gli e lo disse?

  17. R. più o meno allo stesso tempo

  18. D: poi ha vissuto con Mr. Parlanti nel tuo appartamento

  19.  con sua figlia per -- mi sembra di ricordare che lei mi abbia detto per due mesi?

  20. R. si

  21. D: in seguito dove vi siete trasferiti?

  22. A: Westlake Village

  23. D: nella contea di Ventura?

  24. R: si

  25. D: perché vi siete trasferiti a Westlake?.

  26. R: io stavo cercando un lavoro nella zona

  27.   di Los Angeles, e lui era stato trasferito lì

  28. D: per il suo lavoro?


Pag. 63

  1. Risposta: si

  2. Domanda: all’epoca dove lavorava?

  3. Risposta: Dole Vegetables

  4. D: sapeva cosa faceva Mr. Parlanti al lavoro?

  5. R: uhm…

  6. Mr Bamieh: obiezione! Si basa su conoscenze lacunose.

  7. Corte: respinta

  8. D (di Mr. Romero): può rispondere

  9. R: in verità, no

  10. D: sapeva in che dipartimento lavorava?

  11. R: qualcosa a che fare con i computer

  12. D: Mr. Parlanti aveva un computer a casa?

  13. R: si

  14. D: lo usava spesso?

  15. R: si

  16. D: sembrava essere molto competente in fatto

  17. di computer?

  18. R: molto

  19. D: Prima che si trasferisse nella contea di Ventura,

  20.   continuo' a lavorare presso la gioielleria?

  21. R: scusi [non ho capito]?

  22. D: prima di trasferirsi nella contea di Ventura,

  23.    mentre ancora usciva con Mr. Parlanti, contino'

  24.    a lavorare presso la gioiellearia?

  25. R: mi dimisi prima dell’11 settembre

  26. D: scusi [non ho capito]?

  27. R: mi dimisi prima dell’11 settembre

  28. Q: quando si trasferi da Monterey alla contea di Ventura?
     

Pag. 64

  1. R. Credo che fosse nel dicembre del 2001
  2. D Lei si ricorda l'indirizzo dove vi trasferiste?
  3. R.201 triunfo canion road
  4. D.È nella contea di Ventura?
  5. R.Si
  6. D.Citta' di Westlake?
  7. R.Si
  8. D.Per quanto tempo lei ha vissuto con il Sig. Parlanti a
  9.    quell'indirizzo di Westlake?
  10. A.Sino al Luglio 2002
  11. D.Lei ha visto un cambiamento nella vostra relazione con il
  12.   Mr. Parlanti dal momento in cui uscivate e vivevate a Monterey
  13.   quando siete andati a Westlake?
  14. R.Si
  15. D. Che tipo di cambiamento è stato?
  16. R. Lui e' diventato piu' possessivo.
  17. D. Puo' descrivere alla giuria cosa intende con
  18.   “piu' possessivo”?
  19. R. Non mi permetteva di parlare con nessuno tranne che con lui
  20. D. Lei intende che non la lasciava parlare con nessuno o
  21.    con qualcuno in particolare?
  22. R. Non mi lasciava scambiare sguardi con i vicini o
  23. uscire dall'appartamento tranne che con lui
  24. D. Il signor Parlanti diceva qualcosa riguardo i vestiti
  25.   che lei indossava?
  26. R. No
  27. D. Il signor parlanti diceva qualcosa riguardo al trucco?
  28. R. No

Pag. 65

  1. D: Aveva, mentre viveva nell'appartamento di Westlake,
  2.    contatti con gli amici che aveva a Monterey?
  3. R: tramite telefono e e-mail, sì.
  4. D: e cosa - chi erano?
  5. R: avevo un precedente compagno, Lance Young; ehh,
  6.    Kanika Smith era un'impiegata precedente; mia figlia,
  7.    Heather, Margie Tuck della mia città natale, un'amica d'infanzia.
  8. D: dove è la sua città natale?
  9. R: Ardmore, Oklahoma
  10.    Debra che viveva a Dallas, area di Fort Worth.
  11. D: Debra?
  12. R: Debra.
  13. La Corte: Signora White, posso domandarLe di avvicinarsi
  14.    un pò in avanti così da essere davanti al microfono?
  15.    Non riesco a sentirla bene.
  16. La testimone: Mi spiace, signore.
  17. D: (da Mr. Romero) qualcun altro di cui si ricorda?
  18. R: ce n'erano altri, Semplicemente - non riesco a
  19.    ricordarli adesso. Mi spiace. Sono abbastanza nervosa.
  20. D: E' tutto ok. Le domanderò un'altra cosa.
  21.    Mentre viveva a Westlake, la venivano a trovare
  22.    suoi amici o la famiglia?
  23. R: solo mia figlia.
  24. D: quante volte è venuta sua figlia - e
  25.    credo sia heather Christianson - Reeves?
  26. R: Sì
  27. D: quante --
  28. R: Venne a trovarmi parecchie volte.

Pag. 66

  1. Domanda: e lei veniva dalla zona di Monterey?

  2. Risposta: si

  3. D: ora, mentre viveva con Mr. Parlanti, dal dicembre 2001

  4.    a luglio 2002, in quel periodo abusava

  5.    fisicamente di te?

  6. R: mi scusi, può riformulare la domanda [?]

  7. D: mentre – durante il periodo in cui ha convissuto con

  8.   Mr. Parlanti a Westlake, lui abusava di lei fisicamente?

  9. R: quando beveva, si

  10. D: cosa beveva?

  11. R: vino

  12. D: era la sua bevanda preferita?

  13. R: si

  14. D: provava qualcosa quando vedeva

  15.    Mr. Parlanti bere vino?

  16. R: spesso ero impaurita, si

  17. D: come mai?

  18. R: perché non sapevo quello che avrebbe fatto

  19. D: beh, mentre Mr. Parlanti beveva o dopo aver bevuto,

  20.    diventava fisicamente violento contro di lei?

  21. R: la maggior parte delle volte solo verbalmente,

  22.    ma a volte anche fisicamente, si

  23. D: puo' descrivere cosa intende con “fisicamente”?

  24. R: uhm…una volta mi diede un calcio. [un’altra volta] mi colpì con una cintura.

  25.    [un’altra ancora] mi diede uno schiaffo, così all’improvviso e mi fece sanguinare il naso.

  26. D: ok. Ora, era a conoscenza del fatto che Mr.Parlanti

  27.    era coinvolto in un [qualche] procedimento

  28.    legale nella contea di Monterey?
     


Pag. 67

  1. Risposta: si

  2. Domanda: e tutto questo era già cominciato prima che cominciasse ad uscire con lui?

  3. Mr. Bamieh: Obiezione! Si basa su conoscenze lacunose.

  4.   Chiede un parere non sicuro.

  5. La corte: Conoscenze lacunose. [Obiezione] accolta.

  6. D (di Mr. Romero): quando comincio' ad uscire con lui

  7.   -- no niente. Dopo quanto tempo che [già]

  8.   usciva con lui e' venuta a conoscenza di questo?

  9. R: dopo [nel tempo di] un mese

  10. D: e le disse che era coinvolto [in un procedimento giudiziario]

  11.   prima di uscire con lei?

  12. Mr. Bamieh: Obiezione! Domanda allusiva.

  13. La Corte: respinta

  14. R: mi scusi. Riformuli la domanda.

  15. D (di Mr. Romero): Mr. Parlanti le disse di essere coinvolto

  16.  in quel procedimento prima di uscire con lei?

  17. R: no

  18. D: senza darmi alcun particolare, [risponda] si o no,

  19.   ha mai parlato con Mr. Parlanti a proposito del provvedimento legale?

  20. R: si 

  21. D: spesso?

  22. R: si

  23. D: ha provato ad aiutare nel procedimento legale

  24.    il signor Parlanti?

  25. R: si
  26. D. Ha mai provato a dare supporto psicologico
  27.  al signor Parlanti?
  28. R. Costantemente
     

Pag. 68

  1. Domanda: ora, sono che lei non e' un avvocato

  2.   puo' dirmi cosa ha fatto per aiutarlo?

  3. Risposta: L’ho aiutato ad ottenere un avvocato.

  4.   Misi insieme del materiale legale mentre veniva raccolto.

  5.   Gli diedi supporto emotivo. Feci delle ricerche per lui.

  6. D: okay, aveva contatti con i suoi avvocati?

  7. R: quotidianamente, si

  8. D: aveva più contatti con gli avvocati

  9.    che con Mr. Parlanti?

  10. R: si

  11. Mr. Bamieh: Obiezione! Chiede un parere ulteriore [che nulla ha a che vedere con l’argomento]

  12. La Corte: accolta

  13. Mr. Bamieh: mozione [domanda e risposta] da annullare

  14. La Corte: la risposta è annullata.

  15.    La Giuria non ne tenga conto.

  16. D (di Mr. Romero): Mr. Parlanti le chiese esplicitamente

  17.   di tenersi in contatto con i suoi avvocati?

  18. R: si

  19. D: ad ogni momento, Mr. Parlanti ordinò agli avvocati

  20.    di avere contatti solo con lei?

  21. R: si

  22. Mr. Bamieh: Obiezione! Si basa su conoscenze non certe

  23. La Corte: accolta

  24. Mr. Bamieh: mozione [domanda e risposta] da annullare

  25. La Corte: la risposta è annullata.

  26.     La Giuria non ne tenga conto.

  27.  D: Ora, durante il periodo in cui ha convissuto

  28.    con Mr. Parlanti a Westlake, teneva un diario?
     


Pag. 69

  1. R. SI
  2. D. Ne aveva piu di uno?
  3. R. Ne avevo due
  4. D. Perche’ ne aveva due?
  5. R. Un diario personale e uno per Carlo come prova 
  6.    per il procedimento legale (Hollingworth ndr)
  7. D. Che cosa significa “come prova per il procedimento legale?”
  8. R. Il suo Avvocato mi chiese di tenerne uno come 
  9.    prova della sua stabilita’ emotiva
  10. D. Ok. Va bene e poi ne teneva un altro per lei, un diario personale?
  11. R. Si
  12. D. Il sig Parlanti sapeva 
  13.    di cio?
  14.    Aveva messo al corrente il signor Parlanti circa 
  15.    l’esistenza di questi diari?
  16. R. Era a conoscenza dell’esistenza del diario che serviva per il procedimento
  17. MR. BAMIEH: OBBIEZIONE. INSINUAZIONI INFONDATE
  18. LA CORTE :RESPINTA
  19. D. Ha mai mostrato al sig Parlanti il diario che teneva per 
  20.    il procedimento legale?
  21. R. Si.. lo conosceva
  22. D. Ha mai…..
  23. MR. BAMIEH: OBBIEZIONE
  24. THE COURT: RESPINTA
  25. D. Dal SIG ROMERO: il secondo diario 
  26.    che aveva era il suo diario personale?
  27. R. SI
  28. D. Incluse in questo diario qulche elemento dove di che che il

 

 


Pag. 70

  1. D. Mr. Parlanti era fisicamente abusivo con lei?

  2. R. Si.

  3. MR. ROMERO: Posso avvicinarmi alla teste, Vostro Onore?

  4. THE COURT: Si.

  5. D (By Mr. Romero) Voglio farle vedere cosa e' stato

  6. segnalato come popolo 25.

  7. Puo' guardare il referto popolo n. 25 per un

  8. secondo?

  9. R. (La teste acconsente)

  10. D Lei riconosce il referto popolo n. 25 cosa e'?

  11. R. Si. Il mio diario.

  12. D. E quale diario e'?

  13. R. Io credo che sia il mio diario personale.

  14. D Ora, Io vorrei che lei --

  15. MR. BAMIEH: Potrei vedere la prova esibita perfavore?

  16. THE COURT: Si.

  17. MR. ROMERO: Puo' perfavore, darle a Mr. Bamieh?

  18. MR. BAMIEH: Grazie.

  19. D.(By Mr. Romero) Ora Ms. White, Sto per chiederle

  20. facciamo un salto in avanti.

  21. Puo' guardare i sui inserimenti del giungno 29

  22. 2002?

  23. R. Okay.

  24. D. Ora, prenda un momento e legga il suo stesso inserimento.

  25. A. (la teste acconsente)

  26. MR. BAMIEH: Vostro Onore, Possiamo avvicinarci (alla corte)?

  27. THE COURT: Si.

  28. ///


Pag. 71

  1. (Bench conference held off the record.)

  2. ///

  3. La corte: Va bene. Grazie, signori.

  4. procediamo.

  5. MR. ROMERO: grazie.

  6. D (da Mr. Romero) Ms. White, ha avuto

  7.  l' opportunita di leggere quello che ha scritto il 29 giugno, 2002?

  8. R. Posso avere giusto un secondo, perfavore?

  9. D  Prego.

  10. R. Si.

  11. D. E' quella una pagina di quel diario, quella iniziale?

  12. R. Si.

  13. D  Adesso, il 29 Giugno 2002, il sig. Parlanti

  14.    l'ha fisicamente toccata?

  15. R. Si.

  16. D  Il 29 Giugno del 2002 il sign. Parlanti l'ha

  17.    aggredita sessualmente?

  18. MR. BAMIEH: Obiezione. Genera dubbi.

  19. LA CORTE: Annullata (la teste puo rispondere).

  20. LA TESTIMONE: Si.

  21. D (Da Mr. Romero) Ora, questo inserimento che lei ha letto, fatto

  22.   del 29 giugno 2002, non menziona alcun abuso fiscio o

  23.   sessuale, corretto?

  24. R. Correto.

  25. D  Perche' no?

  26. R. Questo l'ho scritto prima degli abusi.

  27. D  A che ora, approssimativamente accaddero gli abusi?

  28. R. Dopo le 9


Pag. 72

  1. D. E lei ha inserito queste note prima di essere toccata dal

  2.    signor Parlanti?

  3. R. Si.

  4. D. Grazie.

  5.   Ora, vuole descriverebbe il signor Parlanti come

  6.   un ragazzo intelligente?

  7. R. Si. Lui e' molto intelligente

  8. D  Lui parla molte lingue?

  9. R. Si.

  10. D. Come si sente circa l'affetto del signor Parlanti

  11.    verso di lei?

  12. R. Mi scusi ripeta ancora

  13. Q  Come si sente riguardo gli affetti di Mr. Parlanti --

  14.    degli affetti del signor Parlanti verso di lei??

  15. R. Al tempo,ho pensato lui mi amasse.

  16. D. Lei ha amato il sig. Parlanti?

  17. R. Si, moltissimo.

  18. D. Ha fatto qualcosa per mostrare al signor Parlanti che lei

  19.    lo amava?

  20. R. So.

  21. D  Cosa avrebbe fatto?

  22. R. In quel tempo,in sostanza tutto quello che lui voleva.

  23. D  Scusi?

  24. R. In quel tempo,in sostanza tutto quello che lui voleva.

  25. D  Avrebbe il sig. Parlanti -- si o no, avrebbe il sig. Parlanti

  26.    specificatamente chiesto qualcosa a lei?

  27. R. Si.

  28. D Durante la relazione che aveva con il signor Parlanti


Pag.73

  1. Era suo intendimento se il signor Parlanti

  2. frequentasse qualche altra donna?

  3. R. Si.

  4. D. Lei ha creduto durante la sua relazione con lui

  5.    che lui fosse stato infedele?

  6. R. Si.

  7. D  E perche' ha creduto questo?

  8. R. Da conversazioni e tempo che lui ha dedicava al suo

  9.    lavoro.

  10. D. Precedentemente al 29 giugno 2002, il signor Parlanti ammise

  11.    con lei di essere stato infedele?

  12. R. Si.

  13. D. Prima del 29 Giugno 2002, era presente quando

  14.    il signor. Parlanti parlava ad altre donne?

  15. R. Si.

  16. D  E dove questo succedeva?

  17. R. Nell'apparltamento, nell'ufficio.

  18. D  Mi scusi. Lei ha detto nell'appartamento e

  19.    nell'ufficio

  20.    sono due separate locazioni?

  21. R. Nel nostro appartamento, nell'ufficio.

  22. D  Potrebbe descrivere il vostro appartamento?

  23. R. Vuol dire stanza per stanza?

  24. D  Bene, Le diro questo, perche' non possiamo aprire --

  25. MR. ROMERO: Potrei avvicinarmi ancora, vostro Onore?

  26. LA CORTE: Si.

  27. MR. ROMERO: Mi lasci aprire questo e le faccio disegnare un

  28.     diagramma per la giuria. Giusto per il record, che adremo a fare


Pag. 74

  1. faremo riferimento a questa come popolo n 26

  2. D (By Mr. Romero) potrebbe prendere un pennarello, prenda il

  3. del tempo, e' solo come schema il piu approssimativamente che puo

  4. come il suo appartamento in westalke -- la disposiozione dello stesso era? Non

  5. deve essere specifica. Se puo' solamente esporre

  6. le stanze.

  7. R. Va bene cosi?

  8. D Okay. Puo' sedersi.

  9.  Allora, ha tirato fuori, sul popolo 26, sembra un -- un

  10. quadrato, abbastanza vicino ad esso, e alcune scritte all'interno del quadrato; e'

  11. corretto?

  12. A. Si.

  13. D.Quanti bagni questo appartamento aveva?

  14. R. Due.

  15. D. Potrebbe segnalare dove sono queste camere

  16.    nel quadrato?

  17. R. (La teste acconsente.)

  18. D Potrebbe segnalare come "B" dove sono le camere da letto?

  19. R. (La testimone acconsente.)

  20. D. E una di queste camere era un ufficio?

  21. R. (Inaudibile.)

  22. D  E' questo un si? ho bisogno che lei lo dica.

  23. R. Si. Questo e' l'ufficio.

  24. D  E la seconda camera, chi occupava questa camera?

  25. R. Io e Carlo.

  26. D  E alla prozione superiore del qudarto che lei ha disegnato,

  27.    puo' dire brevemente alla giuria cos'e'?

  28. R. Qui?


Pag 75

  1. D Si.

  2. R. Questa e' la cucina.

  3. MR. BAMIEH: Mi scusi. He' stato segnalato, questo

  4. exhibit?

  5. MR. ROMERO: Popolo 26.

  6. R. Questo e' il soggiorno, il secondo bagno, il bagno

  7.    principale, e questo e' -- il suo armadio. E questo e'

  8.    il corridoio. Questo e' fuori misura.

  9. Q (By Mr. Romero) Va bene. Potrebbe segnare un "RW"

  10.    in basso, nell'angolo a desta cosi che noi possiamo registrare

  11.  in basso, nell'angolo a destra dell'intero pezzo di carta? Cosi che

  12. noi possiamo avere una registrazione che e' il suo diagramma?

  13. R. (la teste acconsente)

  14. D Ora, lei ha disegnato questo dove c'era il bagno principale, which

  15. is much larger than the second bedroom used as an office; is

  16. that correct?

  17. R. Si.

  18. D  Lei condivideva questo bagno con il sig. Parlanti?

  19. R. Si.

  20. D  Nessun altro viveva con lei e il signor Parlanti?

  21.    durante il periodo in cui stavate li?

  22. R. No.

  23. D. Ora, lei ha testimoniato che lei era presente quando il

  24.    signor Parlanti parlava con altre donne; cio' e' corretto?

  25. R. Si.

  26. D. Come comunicavano con lui?

  27. R. Dipende con chi parlava.

  28. D  Che forma di comunicazione usava?


Pag. 76

  1. R. Lui era civettuolo.

  2. D. Mi scusi. Intendevo fisicamente.

  3.    cosa usava per parlare con le altre donne?

  4. R. Il telefono.

  5. D. Lui usva qualcosa altro?

  6. R. Non sono sicura di quello che mi sta chiedendo.

  7. D  Lui usava email?

  8. R. Oh, si.

  9. D. Lui scriveva lettere?

  10. R. No.

  11. D  Quante volte -- quanto spesso questo accadeva nella vostra

  12.    relazione?

  13. R. Non spesso.

  14. D. Lei pensava che il sig. Parlanti non

  15.   frequentasse altre donne mentre

  16.   aveva la relazione con lei?

  17. R. Si. Una volta mi disse che non lo avrebbe fatto

  18. MR. BAMIEH: Scusi. Non ho sentito la risposta.

  19. LA TESTIMONE: Lui una volta mi ha detto che non lo

  20.      avrebbe fatto.

  21. D (By Mr. Romero) Cioe' che non avrebbe frequentato altre donne?

  22. R. Si.

  23. D  Lei ha chiesto lui di non vedere altre donne?

  24. R. Uhm... Non ricordo.

  25. D Il signor Parlanti andava in qualche viaggio di lavoro mentre

  26.   vivevate a Thousand Oaks o -- scusi -- Westlake?

  27. R. Molti, si.

  28. D. Quanto molti?

 


Pag. 77

  1.  

    1.  R. Vari. Circa – probabilmente uno al mese.

    2.  D. Di che tipo – dove andava?

    3.  MR. BAMIEH: Obiezione. infondatezza. E’ un sentito

    4.   dire

    5.  THE COURT: Sostenuta.

    6.  D: (dal sig. Romero) Dove le disse che

    7.  andava?

    8.  R. Tenevo la sua agenda degli

    9.   appuntamenti.Generalmente sapevo dove andava.

    10.     D: Ricorda se lascio la Contea di Ventura?

    11.     Sì.

    12.     MR. BAMIEH: Obiezione. Infondata.

    13.     LA CORTE: Sostenuta.

    14.     MR. BAMIEH: Mozione da depennare.

    15.     LA CORTE: La risposta è rimossa. I giurati la

    16.     ignoreranno.

    17.     D: (dal sig. Romero) Lui  le disse che stava lasciando

    18.      la contea di Ventura?

    19.     Sì.

    20.     D: Le fece qualche nome specifico di città dove sarebbe

    21.     andato?

    22.     Sì.

    23.     D: Ne ricorda qualcuno?

    24.     Lui - lui andò in Asia. Andò in Messico, Gulfport,

    25.     Denver. E' tutto ciò che ricordo adesso.

    26.     D: Ricorda se fece qualche viaggio in Europa?

    27.     Non ricordo questo mentre vivevamo qui. 

    28.     D Durante il tempo in cui – quando era lontano


Pag 78

  1.    Dalla residenza. Parlo’ con lui?
  2. R. Si
  3. D. Lo faceva sempre per telefono?
  4. R. Sempre
  5. D. Attraverso email?
  6. R. Si
  7. D. Durante alcune di queste conversazioni il sig Parlanti
  8.    Le ha mai detto che era con qualche altra donna?
  9. R. No
  10. D. Era gelosa del signor f Mr. Parlanti quando era via?
  11. R. No
  12. D. Ha mai creduto che il signor potesse passare il 
  13.    suo tempo libero con altre donne.
  14. R. No, sino a che non e’ stato “trovato”
  15. D.  Mr. Parlanti fu Trovato?
  16. R. Si
  17. D. Altre Donne?
  18. R. Si
  19. D. E quando pote’ fare questo?
  20. R. Durante le discussioni
  21. D. Durante le discussioni quando andava via?
  22. R. No. Quando tornava a casa
  23. D. Ora, nel periodo in cui visse a Westalake, ha affermato e 
  24.    indicato che ha fatto venire sua figlia a farle visita, 
  25. R. Si
  26. D. E' mai uscita con sua figlia e con 
  27.   l'imputato?
  28. R. Si

Pag. 79

 

1. D: Quante volte avvenne?

2. R: che io ricordi, due volte.

3. D: E dove andavate?

4. R: Fuori a mangiare.

5. D: E ricorda se il sig. Parlanti bevesse

6. alcool quando uscivate a mangiare?

7. R: Mi scusi. Non riuscivo a sentirla per il fruscio.

8. D: Si ricorda se il sig. Parlanti consumava qualche alcool

9. quando uscivate a mangiare?

10. Sempre.

11.D: Ora, nello specifico, quando uscivate con sua

12. figlia, ricorda il sig. Parlanti bere alcool?

13. R: Sì.

14. D: E dove trascorreva le notti le volte che usciva

15. con sua figlia e il sig. Parlanti?

16. R: nel nostro appartamento.

17. D: dunque, tornava all'appartamento?

18. R: sì.

19. D: Sua figlia si fermava a dormire da voi

20. anche lei?

21. R: Sì.

22. D: Le volte che sua figlia si fermava la notte,

23. ricorda se il sig. Parlanti era violento fisicamente con lei (riferito alla White)?

24. R: Mai.

25. D: quando era il sig. Parlanti -- depennatela.

26. Le volte che il sig. Pparlanti era fisicamente

27. violento con lei (riferito alla white), era presente qualcuno?

28. R: Mai.

 


Pag. 80

1. D: e dove accaddeva che fosse

2. fisicamente violento con lei?

3. R: Sempre nell'appartamento.

4. D: quale era la --- del sig. Parlanti

5. SIG. ROMERO: quando arriva mezzogiorno, è meglio

6. fare una pausa.

7. LA CORTE: è mezzogiorno

'8. MR. ROMERO: sì.

9. LA CORTE: Bene. Allora ci fermiamo, Signori,

10. riprenderemo questo processo alle 1.30 questo pomeriggio. da adesso a

11. quando torneremo in aula, siete pregati di non discutere del caso.

12. Siete pregati di non formulare o esprimere opinioni a riguardo. Io 13. vi rivedrò nuovamente qui alle 13.30. la corte si aggiorna fino ad

14 allora.

15.                                                                          

(non registrato- aggiornamento per pranzo.)

 

16.                                                                                            

--oOo--

17. ///

18. ///

19. ///

20. ///

21. ///

22. ///

23. ///

24. ///

25. ///

26. ///

27. ///

28.

 

Pag. 81

1. VENTURA, CALIFORNIA; GIOVEDI', 8 DICEMBRE 2005
2. SESSIONE POMERIDIANA
3. --oOo--
4.
5. LA CORTE: Avvocato.
6. MR. ROMERO: Vostro Onore, solo una breve questione. Ho--
7. e non so quale presentazione come sia marcata. è un
8. calendario. Allora, ci sono due calendari, i mesi di giugno e
9. luglio, prova nr. 23 del Popolo del 2002. e ho solo chiesto alla corte di
10. prendere nota giudiziaria di quelle date, e non penso ci sia
11. alcuna opposizione dall'avvocato.
12. LA CORTE: non ho un calendario di riferimento per lavorar
13. ci. Siete entrambi convinti che siano corretti?
14. MR. BAMIEH: non ancora.  Ma credo di poterlo calcolare.
15. My 2002 calendar is my other pants, so...
16. LA CORTE: Okay. Tornerò indietro al 2002. Di modo
17. per me di prendere nota giudiziaria di qualcosa, devo verificare
18. se penso sia vero. se, voi signori, siete d'accordo, avrò bisogno di tempo per
19. ottenere un calendario per farlo, ma posso guardare quello della  
20. copia di Windows di Denise.
21. MR. BAMIEH: Va bene.
22. LA CORTE: cosa va bene?
23. MR. BAMIEH: la copia di Windows di Denise va bene.
24. LA CORTE: IL 1 è sabato, e poi luglio.
25. Okay. e è la presntazione?
26 MR. ROMERO: 23, credo.
27: ADDETTO: Sì.
28. LA CORTE: presa nota delle date sulla presentazione 23.


Pag. 82

  1. sono corrette.
  2. Qualcos'altro prima di far rientrare i giurati?
  3. MR. ROMERO: E' tutto, Vostro Onore.
  4. LA CORTE:Facciamoli iniziare.
  5.   Avvocato,queste sono cose che possono essere fatte in
  6.   anticipo. non voglio più prendere tempo alla giuria mentre
  7.   risolviamo piccole questioni domestiche.
  8. L'UFFICIALE GIUDIZIARIO: La Giuria entra.
  9. LA CORTE: Grazie.
  10. L'ADDETTO: sig. Romero, la sua testimone.
  11. MR. ROMERO: la vuole nuovamente al banco?
  12. LA CORTE: Avvocato,useremo il
  13.    proiettore con questo testimone?
  14. MR. ROMERO: Sì, Vostro Onore.
  15. MR. BAMIEH: La mia disamina, vorrei.
  16. LA CORTE: Okay. Lo farà, Mr. Romero?
  17. MR. ROMERO: Userò ELMO, si, Vostro Onore.
  18. LA CORTE:Okay. Allora va bene. Ritorniamo alla
  19.    registrazione nel caso Il Popolo contro Parlanti.Abbiamo tutti
  20.    i nostri giurati, entrambi gli avvocati, l'imputato e la nostra testimone.
  21.    può riprendere la sua diretta, sig. Romero.
  22. SIG. ROMERO: Grazie.
  23. .
  24.                   ESAMINA DIRETTA CONTINUATA
  25. .
  26. DAL SIG. ROMERO:
  27. D: Sig.na White. Credo stessimo parlando, tra
  28. le altre cose, alcuni viaggi che l'imputato ha fatto

 


Pag. 83

1. viaggi di lavoro.

2. se lo ricorda?

3. R: Sì.

4.D:quanto spesso viaggiava per lavoro il sig. Parlanti?

5.R: uno al mese.

6.D: Andava con lui?

7.R: No.

8.D: Chiedeva di andare con lui?

9.R: No.

10.D: Le offrì il sig. Parlanti di andare con lui?

11.R: qualche volta.

12.D: si rifiutò di andare?

13.R:No. Lui--Lui decideva che non potevo andare all'

14. ultimo momento.

15. D: così, le offriva di andare e poi cambiava

16. idea?

17. R: Sì.

18: D: Può farmi un esempio?

19. R: come quella volta che andò a Denver.

20.MR. BAMIEH: Obietto la rilevanza, Vostro Onore.

21. LA CORTE: Annullata. Può rispondere.

22.R: organizzò per me di andare con lui, tipo a Denver,

23.e poi la settimana prima,mi disse che non meritavo 

24. di andare.

25.D:(da Mr. Romero) Le diede spiegazione per cui

26. non lo meritasse?

27.R: A. non lo soddisfacevo.

28. D: Scusi. Cosa non lo soddisfaceva?

 

Pag. 84

  1. R: Le mie azioni.

  2. D: Significa che lei non si era guadagnata il diritto ad andare?

  3. R: Corretto.

  4. D: E questa è una cosa che avveniva spesso?

  5. R: Sì.

  6. D: Ed esigeva da lei anche dei comportamenti

  7.    specifici?

  8. R: Parlava del fatto che dovevo aiutarlo con le sue questioni legali.

  9. D: Quindi, a volte si impuntava con determinazione su certe cose?

  10. SIG. BAMIEH: Obiezione. Sta chiedendo alla teste di

  11.      ipotizzare, Vostro Onore.

  12. LA CORTE: Può darsi. Non sono sicuro del senso della

  13.   domanda. Accolta.

  14. D (da parte del Sig. Romero): Le chiedeva a volte di fare

  15.    certe cose per lui, così che lei potesse poi partecipare ai viaggi?

  16. R: Sì.

  17. SIG. BAMIEH: Obiezione. Domanda che indica implicitamente la risposta, Vostro Onore.

  18. LA CORTE: Respinta.

  19. D (da parte del Sig. Romero): Risponda pure.

  20. R: Sì.

  21. D: Che tipo di cose le chiedeva di fare?

  22. R: Non riuscivo mai a soddisfare le sue aspettative.

  23. D: La domanda che le pongo è: Che tipo di cose

  24. le chiedeva di fare?

  25. R:  … Lui voleva che io trovassi un modo per far ritirare

  26.      le accuse contro di lui, una cosa che … che è al di fuori    

  27.      del mio controllo.

  28. D.  lui farebbe -- lui regolava ogni tipo di cose (programmava tutto)


Pag. 85

  1.  e che tipo di cosa doveva fare prima di poter andare via?

  2. R: Fissargli un appuntamento con un senatore, un deputato,

  3.    cose di questo tipo.

  4. D: Lui le chiedeva di fare questo?

  5. R: Sì.

  6. D: Per questioni legate ai suoi processi?

  7. R: Sì.

  8. D: In un certo senso … Mi scusi. Deve aspettare che

  9.    io finisca la domanda prima di rispondere.

  10. R: Mi scusi.

  11. D: Quindi, spesso, poco prima di partire per un viaggio di lavoro,

  12.    lui le diceva all’ultimo minuto che lei non poteva accompagnarlo?

  13. R: Corretto.

  14. D: E sosteneva che il motivo era perché lei non

  15.    aveva fatto una cosa che avrebbe dovuto fare; è così?

  16. SIG. BAMIEH: Obiezione. E’ una domanda che suggerisce la risposta.

  17.      Inoltre, è infondata.

  18. LA CORTE: Suggerisce la risposta. Accolta.

  19. D (da parte del Sig. Romero): Mentre lui era via, le chiedeva

  20.    di fare delle cose per lui?

  21. R: Sì. Mi diceva di trovare un modo per farmi perdonare del fatto

  22.    che non lo avevo soddisfatto, così da poterlo accompagnare nel viaggio successivo.

  23. D: Le assegnava dei compiti?

  24. R: Sì, lo faceva.

  25. D: Che cosa ... che cosa le chiedeva di fare?

  26. R:  … alcune cose non avevano niente a che fare

  27.    con il processo. Per esempio, mi dava istruzioni di

  28.    guardare … dei film per poi fargliene una relazione.


Pag. 86

  1. D: Che tipo di films?

  2. R: Films dal contenuto sessuale.
  3. D: Intende, come, pornografia?
  4. R: Sì, mi scusi. Non ricordavo come si
  5.     chiamavano. Sì.
  6. D: Quando spesso lo faceva?
  7. R: molto spesso.
  8. MR. BAMIEH: Obiezione. non rilevante, vostro Onore.
  9. LA CORTE: Annullata.
  10. D:  (da Mr. Romero) Quanto spesso?
  11. LA CORTE: la sua risposta, signora.
  12. LA TESTIMONE: frequentemente.
  13. D: (da Mr. Romero) in molti viaggi che avrebbe
  14.     fatto?
  15. R: Sì.
  16. D: e lei scrisse relazioni sui films
  17.     che vedeva?
  18. R: No. perchè bob capivo cosa voleva che
  19.    facessi.
  20. D: Parlava dei films che vedeva quando
  21.    tornava?
  22. R: No, ma li guardavamo assieme.
  23. D: è quancosa che lei --depennatela.
  24.    Ora, ha testimoniato che cercò di assistere
  25.    il sig. Parlanti in merito ai  suoi problemi legali, esatto?
  26. R: Sì.
  27. D: Ricorda di aver mando email a qualcuno in merito a quello? (problemi legali).
  28. R. mandai emails alle sue passate ragazze, ai suoi avvocati, al suo

Pag. 87

1. detective che assunse, ehhhm... e a chiunque lui mi disse di 

2. scrivere un'email.

3. D: Così, lo fece dietro sua richiesta?

4. R: Sì.

5. D: Quale era il fine di mandare emails a queste persone?

6. R: Trovare informazioni, dare informazioni, prendere

7. appuntaenti.

8. D: Per cosa?

9. R: per incontri, informazioni per l'imminente processo,

10. solo quello di cui avesse bisogno.

11. D: Chiedeva alle persone che contattava via email di fare

12. qualcosa?

13. R: Sì.

14. D: Cosa gli chiedeva?

15. R: le fidanzate del passato, chiesi loro di---se loro

16. potevano scrivere una lettera chiedendo se lui avesse mai, ehhhm... per una

17. lettera di testimonianza sul carattere.

18. D: Ora, non pensava fosse strano che

19. il sig. Parlanti le chiedesse di fare questo?

20. MR. BAMIEH: Obiezione. Irrilevante, vostro Onore.

21. LA CORTE: Annullata

22. LA TESTIMONE: non a quel tempo, no.

23. D: (da Mr. Romero) pesava fosse strano che

24. le chiedesse di guardare film pornografici e scrivere

25. relazioni?

26. R: Sì.

27. D: guardava films mentre era sola e lui 

28. era via?


Pag. 88

1 R: Io -- Io lo feci all'inizio. mi mettevano

2. a disagio.

3. D: ne guardò più di uno?

4. R: No. solo uno.

5. D: Solo uno. Quando li guardava con il sig. Parlanti,

6. la metteva a disagio (riferito alla visione dei films)?

7. R: Sì.

8. D: Perchè lo fece?

9. R: Perchè lo amavo, e feci ciò che voleva.

10. D: Quanti anni aveva il sig. Parlanti quando iniziò a

11. frequentarlo?

12. R: Ehm. Credo avesse 37 anni.

13. D: Il sig. Parlanti fece delle promesse in riferimento a lei e

14. lui quando stavate insieme?

15. R: Promesse, no.

16. MR. BAMIEH: Scusi. Non ho sentito la risposta. Posso

17. avere la risposta?.

18. LA TESTIMONE: Promesse, no.

19. D: (Da Mr. Romero) il sig. Parlanti le parlò mentre

20. vivevate a Westlake di trasferirsi in un altro luogo?

21. R: Sì.

22. Dove ?

23. R: Malibu.

24. D: Qualche altro luogo?

25. R: Messico.

26. D: Perchè Messico?

27. MR. BAMIEH: Obiezione. Chiede -- manca di fondamento.

28. LA CORTE: Annullata.

 

 


Pag. 89

1. LA TESTIMONE: luogo più economico dove vivere.

2. D: (Da Mr. Romero) Così, chi guadagnava i soldi in quel

3. periodo?

4. R: Carlo.

5. D: Lei lavorava?

6. R: No.

7. D: Perchè non lavorava?

8. R: Ehm...fondamentalmente, mi prendevo cura di Carlo e

9. lo aiutavo con il processo.

10. D: quando dice prendere cura del sig. Parlanti, cosa

11. intende?

12. R: Ehm...ero lì a sua disposizione (nel senso che era a disposizione per esaudire ogni richiesta)

13. D: è come lo definirebbe?

14. R: Sì.

15: D: si considera una donna intelligente?

16. R: Sì.

17. D: perchè era a disposizione?

18. R: all'inizio, cercai un lavoro. Avevo un lavoro.

19. Mi licenziarono perchè mi chiamava e mi diceva che era

20. depresso e stava male, implorandomi di tornare a casa, e ebbi

21. problemi con il mio capo. e poi una sera lei (il capo) mi chiamò e

22. mi chiese di tornare a lavorare, e le dissi che non potevo perchè

23. Carlo era depresso. E lei disse: O torni al lavoro o

24. sei licenziata. Decisi di restare a casa con lui perchè

25. disse che era depresso. Così, quello fu il primo lavoro che persi.

26. e dopo quello, ad ogni colloquio che avevo o lui sapeva che avrei

27 avuto, stava male o era depresso quel giorno, e io

28. non riuscivo ad andare al colloquio.


Pag. 90

1. MR. BAMIEH: Obietto a questa risposta come vaga e sulla tempistica

2. nei termini di quando è accaduto

3. LA CORTE: Annullata. è una risposta reattiva. Voi

4. potete cancellarla con una croce se dovete.

5: D: (da Mr. Romero) e questo accadde durante tutto il

6. periodo nel quale vivevate a Westlake?

7. R: Sì.

8. D: Solo per essere sicuro, sta testimoniando che scelse

9. di restare a casa con il sig. Parlanti piuttosto che lavorare?

10. R: Sì.

11. D: perchè lo fece?

12. R: perchè sentivo che aveva bisogno di me.

13. D: ha detto che il sig. Parlanti diceva che si sentiva

14. depresso?

15. R: sì.

16. D: può dirmi specificatamente cosa gli vide fare

17. che le diede questa impressione?

18. R: allora, lui.. lo portai da uno psichiatra. doveva

19. essere sotto farmaco anti depressivo. lo so

20. perchè l'ho preso per lui. altre volte, lo portai--

21. MR. BAMIEH: Obiezione. manca fondamento, vostro Onore.

22. LA CORTE: annullata in questo campo.

23. LA TESTIMONE: Lo portai alla farmacia per prenderlo

24. molte altre volte. ehm.. lui li definiva, come , piccoli

25. crolli. dormiva per giorni e non si alzava. Lui

26. si accovacciava in posizione fetale e si succhiava il pollice. Lui

27. piangeva molto. Consideravo questo depresso.

28. D: (da Mr. Romero) Beveva in questo periodo?

 


Pag. 91

1. R: non sempre.

2. D: Qualche volta?

3. R: Qualche volta.

4. D: Ora, le disse che era---lo vedeva succhiarsi

5. il pollice?

6. R: Sì.

7. D: con quale frequanza avveniva?

8. R: durante i periodi di maggiore stress.

9. D: e dove era lui quando lo faceva?

10. R: a letto.

11. D: lo definirebbe un comportamento infantile?

12. R: Sì.

13. D: osservò il sig. Parlanti avere altri comportamenti

14. infantili?

15. R: quando beveva, piangeva molto. bagnò il

16. letto molte volte.

17. MR. BAMIEH: Obiezione. Rilevanza, vostro Onore.

18. LA CORTE: ha una teoria di rilevanza, sig. Romero?

19. MR. ROMERO: ce l'ho, vostro Onore.

20. LA CRTE: la prenderò al banco.

21///

22(consultazione al banco tenutasi fuori registrazione.)

23///

24. LA CORTE: continuiamo. Obiezione annullata.

25. D (da Mr. Romero) Sig.na White, quando il signor Parlanti

26. bagnava il letto, era sveglio o stava dormendo?

27. R: entrambe.

28. D: chi cambiava le lenzuola?


Pag. 92

1. R: io le cambiavo.

2. D: poi raccontò di alcuni abusi fisici che

3. subì dal Parlanti, esatto?

4. R: sì.

5. D: lo scrisse nel diario che teneva

6. per sè stessa?

7. R: Sì.

8. D: Ora, lei raccontò anche di alcuni abusi sessuali.

9. Il Parlanti, nel periodo in cui viveva

10. con lui a Westlake, abusò sessaulmente di lei?

11. R: solo una volta.

12. D: e quando accadde?

13. R: il 29 giugno.

14. D: prima del 29 giugno, lei e il arlanti avevate

15. relazioni sessuali, giusto?

16. R: Sì.

17: D: e durante queste relazioni sessuali, vi

18. infliggiavate dolore su uno di voi due?

19. R: a volte, mi picchiava, sì.

20. D: può spiegarlo meglio? cosa intende?

21. R: alcune volte prima, mi aveva picchiato con una cintura.

22. D: Okay. e solo---per essere sicuro che abbia compreso la mia

23. domanda, sto parlando nello specifico durante l'atto sessuale.

24. il sig. Parlanti le inflisse dolore fisico?

25. R: Sì.

26. D: cosa utilizzava?

27. R: una cintura.

28. D: e come utilizzava la cintura?

 


Pag. 93

1. R: Non sono sicura di cosa mi sta chiedendo.

2. D: Come le inflisse dolore con la cintura?

3. R: La prima volta, mi legò--ammanetto le mie mani dietro

4. la schiena.

5. D: e poi che fece?

6. R: mi sculacciò con la cintura. Era uno scherzo, la

7. prima volta. e gli disse che non mi piaceva.

8. D: dove la sculacciò?

9. R: sulle natiche.

10. D: e gli disse che non le piaceva?

11. R: Sì.

12. D: fece qualche richiesta riferita all'uso in futuro

13. della cintura?

14. R: No.

15. D: fu quella l'unica volta in cui lui usò la cintura durante il sesso?

16. R: no.

17: D: Approssimativamente, quante altre volte usò la

18. cintura?

19. R: Direi forse altre due volte.

20. D: e come avrebbe usato queste altre due volte?

21. R: Ehm....ricordo specificatamente una volta che aveva

22. nascosto la cintura dalla parte sua del letto. Durante un

23. incontro sessuale, la tirò fuori da sotto il materasso. il

24. materasso si appiattiva sul letto. non avevamo un letto. e lui

25. la tirò fuori da sotto il materasso come mi sedetti sopra di lui 26. e iniziò a colpire il mio petto con la cintura.

27. D: giusto per chiarire, il materasso era

28. direttamente sul pavimento?

 


Pag. 94

1. R: Sì.

2. D: e aveva la cintura--o lo vide prendere una cintura

3. da sotto il materasso?

4. R. Sì

5. D: e cosa fece con la cintura?

6. R: iniziò a colpire il mio petto con la cintura.

7. D: quante volte colpì il suo petto con la

8. cintura?

9. R: forse cinque volte.

10. D: le sue (riferito alla White) mani erano libere?

11. R: mi tiene le mani dietro la schiena.

12. D: con una sola mano?

13. R: è un uomo molto forte, sì.

14. D: come è grande il sig. Parlanti?. Quanto pesa?

15. R: all'epoca, pesava 75 kg. (non sono sicura della conversione: lei dice 165 ma la misura è americana)

16. D: quanto è alto?

17: R. circa 1,80 ma non sono sicura (lei dichiara six foot)

18. D: e all'epoca, quanto pesava lei (riferito alla White)

19. Approssimativamente 72 kg. (anche qui non sono sicura: lei dice 162 ma la misura è americana)

20. D: e quanto---quanto era alta?

21. R: 1,75 ma non sono sicura (lei dichiara 5'6").

22. D: si può dire che il sig. parlanti è più forte di lei?

23. R: Sì.

24. D: ricorda che mano usava per tenerle le mani

25. dietro la schiena?

26. R: e' un destrimano. perciò, direi con la sinistra.

27. D: e teneva la cintura nella mano destra?

28. R: Sì.

 


Pag. 95

1. D: durante le volte che la colpiva, gli disse

2. di smettere?

3.R: Sì.

4. D: quante volte?

5. R: ogni volta che mi colpiva con la cintura, faceva male.

6. D: pianse?

7. R. sì.

8. D: ricorda se lo scrisse nel suo (della White) diario?

9. R: non mi ricordo se lo scrissi nel mio diario, ma posso

10. dirLe quando successe.

11. D: la mia domanda è: si ricorda se lo scrisse

12. nel diario?

13. R: non me lo ricordo.

14. D: Durante questo periodo, --dopo che il sig.Parlanti la

15. colpì con la cintura, ci fu ulteriore uso di quella cintura in questa

16. specifica occasione?

17. R: No

18. D: credo che abbia detto che ce ne fu un'altra?

19. R: sì.

20. D: cosa successe poi?

21. R: era, ehm....credo tornasse dal

22. Messico, uno dei suoi viaggi.

23. D: cosa successe?

24. R: Stavamo giocando sul letto, mi stava facendo il solletico

25. con una cravatta, e io ero bendata. mi legò con la cravatta,

26. e mi picchiò con la cintura.

27. D: dove la colpì con la cintura?

28. R: sulle braccia.

 


Pag. 96

1. D: quante volta la colpì?

2. R. dalle 10 alle 15 volte, approssimativamente.

3. D: durante uno di questi incidenze che ha

4. descritto, le lasciò qualche ferità?

5. R: Sì

6. D: ogni volta o qalche volta?

7. R: ogni volta

8: D: fede delle foto di quei momenti che ci sta

9. descrivendo

10. R: No

11. D: e approssimativamente, quando avvenne?

12. R: il momento in cui mi picchiò sul petto era il weekend del giorno della Mamma.

13. r: perchè lo ricorda?

14. r: perchè ero arrabbiata che lo avesse fatto, faceva male e io

15 guidavo quel weekend per vedere mia figlia  a monterey, e io

16. andavo dallo psichiatra, Dr. Stencil, il giorno seguente.

17. D: Va bene, sig.na White.

18. la mia domanda è: approssimativamente, quando

19  avvennero questi incidenti?

20. ha detto che uno quando la colpì al petto era

21. il giorno della Mamma?

22. R. ehm ehm

23. D: le altre istanze?

24. R: l'altra, ehm... non so il---il mese.

25. è stato quando era tornato dal messico

26. D: e questo quando viveva  all'appartamento

27. di Westlake?

28. r: Sì

 


Pag 97

  1. D. Mi lasci riportare l'attenzione al 29 Giugno

  2. dell'anno 2002

  3. Si ricorda se era a casa con qualcuno quel giorno?

  4. R. Si

  5. Si ricorda se il Sig. Parlanti era con lei?

  6. R. Si

  7. D. Si ricorda se in qualche momento del giorno

  8. qualcun altro fosse nell'appartamento?

  9. R. Si, mia figlia, mio nipote, mia madre e il

  10. ragazzo di mia figlia sono venuti a trovarmi

  11. D. E sua figlia e' Heater Reeves

  12. Christianson?

  13. R. Si. E' la mia unica figlia

  14. D. E sua madre

  15. Quale e' il nome di sua madre?

  16. R. Pat Mckay

  17. D. E credo, suo nipote?

  18. R. Si

  19. D. Quale e' il nome di suo nipote?

  20. R. Tristan Christianson

  21. D. E lei ha detto il fidanzato di allora di sua figlia

  22. era anche li?

  23. R. Derrick Reeves, ora e' suo marito

  24. D. Ora, che ora.............Riformulo

  25. Quanto a lungo e' stata questa gente nell'appartamento?

  26. R. Derrik li ha portati via, lui non ci voleva stare

  27. Q. Derrick Reeves?

  28. R Si


Pag. 98

  1. D. E quanto a lungo sono stati la?

  2. R. Loro sono stati tutto il giorno sino

  3. al pomeriggio le tre circa

  4. D. E lei socializzava con la sua famiglia?

  5. R. Si

  6. D. E approssimativamente verso che ora sono andati via?

  7. R. Intorno alle 3

  8. D. Le tre del pomeriggio?

  9. R. Si, corretto

  10. D. E il signor Parlanti e' stato li per tutto il tempo?

  11. R. Yes

  12. D. C'era qualcuno che beveva mentre

  13. loro erano la?

  14. R. No

  15. D. Dopo che se ne sono andati qualcuno beveva?

  16. R. Si

  17. D. Chi?

  18. R. Carlo

  19. D. Lei non ha bevuto qualcosa?

  20. R. Un bicchiere di vino

  21. D. Lei ha visto quanti bicchieri di vino

  22. ha consumato il signor Parlanti?

  23. R. Lui ha consumato il resto della bottiglia

  24. da due litri

  25. LA CORTE: Mi scusi non ho sentito la prima parte

  26. della sua risposta signora.

  27. LA TESTIMONE: lui ha bevuto il resto della

  28. bottiglia da due litri

 


 

Pag. 99

  1. LA CORTE: Grazie

  2. Q. (Da Romero): e dove era il signor Parlanti

  3. se lei ricorda mentre beveva il vino?

  4. R. Nell'ufficio

  5. D. Stava lavorando?

  6. R. Si

  7. D. Lei ha avuto una qualche conversazione con lui

  8. mentre beveva i due litri di vino del quale stiamo parlando?

  9. R. Si

  10. D. E' stata una discussione piacevole?

  11. R. No

  12. D. Ci sono state delle urla?

  13. R. Si

  14. D. Da chi? Da lei o dal signor Parlanti?

  15. R. Dal signor Parlanti

  16. D. Ricorda se lei cercava di evitarlo?

  17. R. Uhm... non lo evitavo, semplicemente non rispondevo

  18. D. Lui le faceva domande?

  19. R. Si

  20. D. E lei non rispondeva?

  21. R. Corretto

  22. D. Perche' non rispondeva?

  23. R. Non mi piace litigare

  24. D. Non le piace litigare o

  25. non le piace litigare con il signor Parlanti?

  26. R. Ambedue

  27. D. Era preoccupata perche' signor Parlanti

  28. urlava mentre beveva?


Pag 100

  1. Si, ero preoccupata che lui stesse bevendo

  2. piu di un litro di vino

  3. D. Quindi lei ha visto consumare piu' di un litro di vino?

  4. R. Si

  5. D. In totale quella notte, quanto vino lo ha visto bere?

  6. R. In tutta la sera?

  7. D. Si

  8. R. Quattro litri

  9. MR BAMIEH : Scusi non ho sentito cosa ha detto

  10. LA TESTIMONE: Quattro litri

  11. D. da Romero: e lui ha consumato questi quattro litri di vino

  12. dopo le tre quando la sua famiglia se ne e' andata?

  13. R. Si

  14. D. Lei aveva tutti e quattro i litri di vino

  15. nell'appartamento?

  16. R. No

  17. D. Dove li ha presi?

  18. R. Dopo che la mia famiglia e' andata via, siamo andati

  19. al supermercato a prendere due litri di vino e generi alimentari

  20. D. E il signor Parlanti era con lei?

  21. R. Si, quando siamo tornati abbiamo cucinato. Lui ha bevuto i due litri

  22. di vino. E dopo Io... Lui mi ha mandato al 7-eleven(una catena di magazzini)

  23. e io ho comprato altri due litri di vino

  24. D. Lui l'ha rimandata al 7-eleven

  25. dopo aver consumato i primi due litri di vino comprati al supermercato?

  26. R. Si

  27. D. Lei lo ha visto consumere i due litri?

  28. R. Si


Pag. 101

  1. D: Quando lei è tornata dal 7-eleven, quando

  2. è entrata nel suo appartamento, dove si trovava il sig. Parlanti?

  3. R. Seduto alla scrivania

  4. D. Nello studio?

  5. R. Si

  6. D. Ha parlato con lui in quel momento?

  7. R. Si

  8. D. Quale era l'umore del Sig. Parlanti in quel momento?

  9. R. Era arrabbiato e frustrato

  10. D. Cosa le fa credere che fosse cosi?

  11. R. La sua postura

  12. D. Mi scusi?

  13. R. La sua postura.

  14. D. Le stava dicendo qualcosa?

  15. R. Mi disse di andarmene via

  16. D. Strillava mentre diceva questo?

  17. R. Si

  18. D. Cosa ha fatto lei?

  19. R. Pensavo che lui intendesse di uscire dalla stanza

  20. me ne sono andata a letto

  21. D. E' andata nella camera da letto principale?

  22. R. Si

  23. D. E si e' messa a letto?

  24. R. Si. Mi sono vestita per andare a letto e sono andata a letto

  25. D. Quando lei dice che si e' vestita per andare a letto

  26. lei ha cambiato i suoi vestiti?

  27. R. Si

  28. D. Cosa ha indossato?


Pag. 102

  1. R. Una camiciola e dei calzoncini boxer

  2. D. Si e' messa sotto le coperte?

  3. R. Si

  4. D. Si trovava in camera da letto?

  5. R. Si

  6. D. Si e' addormentata?

  7. R. No

  8. D. Il sig. Parlanti e' entrato nella stanza?

  9. R. Si

  10. D. Quanto tempo e' passato prima che entrasse nella stanza?

  11. R. Diversi minuti

  12. D. Lo ha visto entrare nella stanza?

  13. R. Si

  14. D. lui ha detto qualcosa inizialmente quando e'

  15. entrato nella stanza?

  16. R. Si lo ha fatto

  17. D. Cosa ha detto?

  18. R. E'...."Rebecca, non era quello che intendevo.E mi

  19. ha preso per il braccio e tirato fuori dal letto

  20. "intendevo che te ne andassi"

  21. D. Cosa ha fatto lei in risposta?

  22. R. Ero shoccata ed ho detto: "lasciami vestire"

  23. D. Aveva voglia di andarsene?

  24. R. Si. Sapevo che era arrabbiato. Ed avevo paura

  25. D. Quando lei dice che l'ha tirata fuori dal letto, cosa

  26. le ha fatto fisicamente?

  27. R. Mi ha afferrata per il braccio e mi ha

  28. trascinata fuori dal letto


Pag. 103

  1. D. Ha opposto resistenza?

  2. R. No

  3. D. Quando lei ha detto che voleva andarsene, lei ci

  4. ha provato e se ne e' andata?

  5. R. Ho provato a vestirmi.

  6. D. Ed e' stata in grado di vestirsi?

  7. R. No

  8. D. Cosa glielo ha impedito?

  9. R. lui ancora mi stringeva.

  10. D. Come la stringeva?

  11. R. Lui mi stringeva ancora il braccio. Mi stava "schizzando"

  12. verso la porta di ingresso.

  13. D. Quando lei dice "schizzando" puo' descrivere..

  14. R. Trasportando...

  15. D. Mi scusi. Lei deve aspettare fino a che non ho finito

  16. quando lei dice "schizzando", puo' descrivermi

  17. fisicamente cosa lui stava facendo?

  18. R. Lui stava stringendo...Lui stava stringendo il mio braccio e

  19. mi stava fisicamente portando alla porta principale

  20. D. ERa in piedi di fronte a lei o dietro a lei?

  21. R. Dietro di me

  22. D. La stava trascinando o spingendo verso la

  23. porta principale?

  24. R. Spingendo

  25. D. L'ha portata alla porta principale?

  26. R. Si

  27. D. E cosa e' successo davanti la porta principale?

  28. R. Lui ha iniziato a spingere la mia testa...sbattere la mia testa


Pag. 104

  1. contro la bacheca davanti all'ingresso principale

  2. D. Quando lei dice una bacheca "lei intende

  3. un pannello di sughero sul quale puo' affigere documenti o foro?

  4. R. Si

  5. D. Ora, sulla prova dell'accusa--e penso sia la

  6. 27, e' il diagramma che lei ha disegnato, puo' alzarsi in piedi

  7. e far vedere alla giuria dove lei ed il Sig. Parlanti vi siete

  8. spostati dalla stanza da letto verso la porta di ingresso?

  9. R. Lei intende segnare?

  10. D. Vorrei usasse un pennarello di colore differente da quello che ha

  11. inizialmente utilizzati per disegnare il suo diagramma e incominci

  12. dalla stanza da letto dove lei e' stata tirata fuori dal letto

  13. (la testimone esegue)

  14. D. Ed in via approssimativa, quanto distante..di quanto vi siete

  15. spostati il Sig. Parlanti e lei dalla camera da letto alla porta principale

  16. R. Uhm...non sono sicura di come rispondere...non so

  17. quanti piedi siano.

  18. D. E' un grande appartamento?

  19. R. Di discreta grandezza

  20. D. Definirebbe la distanza da cui lei si trova

  21. fino alle porte doppie si trovano

  22. le porte di vetro?

  23. R. Si

  24. D. Sarebbe in grado di dire approssimativamente quanti piedi?

  25. R. No, mi dispiace

  26. Mr. Romero: Vostro onore, abbiamo un diagramma dove sia riportato

  27. quanto sia la distanza?

  28. LA CORTE: Da dove a dove?


Pag. 105

  1. MR. Romero: Dal posto della testimone

  2. Alle doppie porte?

  3. LA CORTE: No. Dalla parete vicina alla quale la testimone

  4. si trova, vino alle doppie porte sono 45 piedi, secondo

  5. questo schema di origine sconosciuta che e' inserito

  6. nell'aula della corte.

  7. MR. ROMERO: Okay.

  8. D. Bene, lei ha detto che non puo' approssimare quanti

  9. piedi siano, corretto?

  10. R. Corretto

  11. D. Dunque, lei ha poi detto che il Sig. Parlanti l'ha portata

  12. alla porta d'ingresso e le ha sbattuto la testa du qualche cosa

  13. che si trovava appesa al muro?

  14. R. Corretto

  15. D. dove era questo oggetto appeso al muro?

  16. R. Qui. Alla destra della porta

  17. D. Puo' cerchiare la'.

  18. (la testimone esegue)

  19. D. Puo' sedersi signora White

  20. (la testimone esegue)

  21. Q. Quando lei dice che lui le ha sbattuto la testa contro la porta

  22. cosa ha fatto esattamente?

  23. R. Ha messo le mani a coppetta sotto la mia testa e incominciato a sbattere

  24. la mia testa contro il muro

  25. D. Approssimativamente quante volte lui ha fatto questo?

  26. R. Piu' di 30 volte.

  27. D. Tutte di fronte alla porta?

  28. R. Si


Pag. 106

  1. D.Le ha causato dolore?

  2. R. Si.

  3. D. Ha detto qualcosa all'accusato mentre

  4. le faceva questo?

  5. R. E' accaduto molto in fretta. No

  6. D. Su quale parte del suo corpo era la mano di lui mentre le faceva questo?

  7. R. Entrambe le mani erano...

  8. MR BAMIEH: Mi dispiace. Non riesco a vedere.

  9. Mr. ROMERO: E ho bisogno che mi descriva in modo tale che noi

  10. possiamo avere un ottima registrazione

  11. Dove erano le sue mani?

  12. R. Le sue mani erani sotto il miei menti. Sotto il mio mento

  13. D. Quindi lui ha piazzato entrambe le mani sotto il suo mento e

  14. ha sbattuto la sua testa contro il muro?

  15. R. Si

  16. D. E lo ha fatto, secondo la sua stima circa 30 volte?

  17. R. O di piu, si.

  18. D. E dove si trovavano le sue (di lei ndr) mani?

  19. R. Lungo i mei fianchi.

  20. D. Ha tentato di allontanarlo?

  21. R. No. Il suo...il suo corpo era contro il mio.

  22. D. Ha provato a graffiarlo?

  23. R. Non potevo. Non potevo movermi. Era in piedi addosso

  24. a me. Io ero in piedi contro il muro

  25. D. Aveva paura di toccarlo?

  26. R. Si

  27. D. Perche' aveva paura di toccarlo?

  28. R. Non sapevo cosa avrebbe fatto. Ero spaventata


Pag. 107

  1. D. Aveva mai colpito la sua testa come stava facendo

  2. contro il muro?

  3. R. No. Non e' mai stato cosi violento.

  4. D. Dopo che ha messo di colpire la sua testa, cosa e' successo?

  5. R. Dopo che si e' fermato lui.... lui ha detto: "voglio che tu te

  6. ne vada"

  7. Ed io ho detto "fammi solamente mettere i calzoni".

  8. E lui ha detto " non voglio che te ne vada. Quello che voglio tu

  9. faccia e' metterti sulle tue mani e ginocchia e mi supplichi di

  10. lasciarti rimanere". Ed io non potevo varlo. Non era quello che volevo.

  11. D. Cosa accadde dopo questo?

  12. R. Lui...lui mi ha forzato contro il muro adiacente ed ha iniziato a

  13. schiaffeggiarmi con il palmo e dorso della sua mano sino a che

  14. la mia faccia..quando, uhm....

  15. D. Approssimativamente, quante volte l'ha schiaffeggiata?

  16. R. piu' di dieci volte.

  17. D. e lei ha detto che lui la teneva contro un muro adiacente?

  18. R. Si

  19. D. Sul diagramma, quale parete era quella?

  20. R. (la indica).

  21. D. la stringeva addosso al muro?

  22. R. Si

  23. D. Come lo faceva? puo' sedersi-

  24. R. lui ancora ha il suo corpo contro il mio. Non potevo fuggire.

  25. non potevo muovermi.

  26. D. A questo punto le sue mani erano libere?

  27. R. No

  28. D. Perche' le sue mani non erano libere?


Pag. 108

  1. R. Perche' mi teneva immobilizzata contro la parete-

  2. D. Dove erano le sue mani?

  3. R. Lungo il mio fianco.

  4. MR. BAMIEH: Mi dispiace, non sono riuscito a sentire.

  5. LA TESTIMONE: Ernao lungo il mio fianco.

  6. D.(da Mr. Romero). Quindi loro - Lei era immobilizzata contro

  7. il muro e il suo (di lui ndr) corpo era appoggiato contro di lei dove lei

  8. non avrebbe potuto muovere le braccia?

  9. R. Si

  10. D. Ha tentato di muovere le sue braccia?

  11. R. No, che io ricordi. No

  12. E per quanto riguarda le sue gambe?

  13. R. No

  14. D. Ha fatto qualche tentativo di muovere le sue gambe?

  15. R. Non che io ricordi.

  16. D. Ha tentato ed urlato?

  17. R. Non potevo

  18. D. Perche' non ha urlato?

  19. R. Perche' lui stava...mi stava schiaffeggiando e la mia

  20. faccia e la mia testa sta sbattendo avanti ed indietro e lui comincia

  21. A sbattere la mia testa contro il muro di nuovo.

  22. D. Quante volte lui le ha sbattuto la testa contro

  23. il muro ancora?

  24. R. Ancora direi altre 30 volte ma sta sbattendo la mia testa

  25. in modo differente da prima. Lui ha la sua

  26. mano, come, a coppetta sulla mia bocca. Quindi sta sbattendo

  27. la mia testa in una differente parte, il retro della mia testa

  28. contro il muro


Pag. 109

  1. D. Ha messo la sua mano sopra la sua bocca inizialmente mentre la

  2. immobilizzava contro il muro adiacente?

  3. R. No

  4. D. Ricorda se ha urlato?

  5. R. Non l'ho fatto in quel momento, no.

  6. D. Cosa accadde dopo che lui le ha sbattuto

  7. la testa contro il muro di nuovo?

  8. R. Sto tremando, e sto piangendo, ed ho problemi a vedere

  9. perche il mio occhio sta iniziando a gonfiarsi

  10. D. Cosa succede?

  11. R. Sto tremando, e lui puo' dire che sono spaventata

  12. MR. BAMIEH : Obizione. la dichiarazione porta a speculare

  13. LA TESTIMONE: perche' lui mi dice...

  14. MR. BAMIHEH: Obizione

  15. LA CORTE: c'e' un obiezione signora

  16.  L'obiezione e' sostenuta

  17. MR. BAMIEH: chiedo la mozione (Motion to strike)

  18. LA CORTE: The part of the witness' answer about what

  19. the defendant can tell is stricken. La giuria deve ignorare

  20. la prossima domanda perfavore.

  21. (da Mr. Romero): cosa e' successo dopo -- cosa lui

  22. ha fatto fisicamente dopo che ha smesso di sbatterle

  23. la testa contro il muro, contro il muro adiacente?

  24. R. mi ha afferrato alla gola, mi spingeva

  25. mi ha sbattuto contro la bacheca e ha cominciato a

  26. soffocarmi

  27. D. Sostiene che l'abbia spostata dal muro iniziale?

  28. R. Bene ora le nostre spalle sono allineate


Pag. 110

  1. D. Questa area di cui parla, e' giusto

  2. a pochi passi?

  3. R. Si

  4. D. Che cosa ha fatto una vota che l'ha spostata laggiu?

  5. R. Lui ha cominciato a soffocarmi. Gli ho detto che mi faceva male

  6. Io non potevo respirare.

  7. D. Quanto a lungo ha cercato di soffocarla?

  8. R. Tre o quattro minuti, non so. Un breve tempo

  9. D. A questo punto lei ha cercato di urlare?

  10. R. Si ma...molto piano, non avevo piu' voce..

  11. non potevo respirare.

  12. D. Non ha fatto nulla per allontanarlo fisicamente

  13. da lei?

  14. R. Si

  15. D. Cosa ha fatto?

  16. R. Mi sentivo svenire

  17. D. Mi scusi?

  18. R. Mi sono sentita cadere giu...e io---lui

  19. lui e' nudo dalla vita in giu.

  20. l'ho graffiato sul retro delle sue gambe

  21. l'ho graffiato mentre cadevo sul pavimento.

  22. D. Cosa e' accaduto quando e' caduta sul pavimento?

  23. R. Io perdo conoscenza

  24. D. Lei realizza che e' incosciente?

  25. R. Riprendo coscienza

  26. D. Riprende coscienza?

  27. R. Alla fine si

  28. D. Ricorda dove era quando ha sentito il

  29. pavimento?


Pag. 111

  1. R. Mi scusi? Non capisco cosa mi chiede

  2. D. Lei ha detto che la stava soffocando, e si e'

  3. sentita cadere sul pavimento.

  4. Dove era quando e' caduta sul pavimento?

  5. Era di fronte alla porta?

  6. R. Si

  7. D. Ed e' rinvenuta?

  8. R. Si

  9. D. Era nello stesso posto?

  10. R. Si

  11. D. Lei vede il signor Parlanti?

  12. R. No

  13. D. Come si sentiva in quel momento se riesce a ricordare?

  14. R. Sono a faccia in giu sul pavimento in una presa di soffocamento

  15. Spingeva la mia testa indietro. Ancora mi soffocava.

  16. D. Quindi, lei non vede il signor Parlanti?

  17. R. No, io posso sentirlo ma non posso vederlo

  18. D. Quando lei dice che e' sul pavimento,

  19. sta straiata sul suo stomaco?

  20. R. Si

  21. D. e lei dice che lui era in una presa di soffocamento.

  22. Puo' descrivere cosa significa questo?

  23. R. E' simile a come farebbe un lottatore

  24. D. Non so come farebbe un lottatore. Voglio che lei

  25. descriva fisicamente cosa lui stesse facendo

  26. R. Lui ha le sue---le sue mani intorno alla mia gola

  27. e forza la mia testa all'indietro sino a che puo'

  28. D. E lei sente che lui applica qualche altra pressione


Pag. 112

  1. in qualche altra parte del suo corpo?

  2. R. Il suo ginocchio e' sulla mia spalla

  3. D. Lei sente questo?

  4. R. Si

  5. D. Le sta dicendo nulla in questo momento?

  6. R. No

  7. D. Lei sta dicendo qualcosa a lui?

  8. R. Non posso

  9. D. Lei non puo' parlare?

  10. R. Non posso dire nulla. Nessuna parole esce fuori

  11. D. Lei prova a dire qualcosa?

  12. R. Si

  13. D. Cosa sta provando a dire?

  14. R. "mi stai facendo male"

  15. D. per quanto tempo lui l'ha tenuta in questa posizione?

  16. R. una questione di minuti, poi sono svenuta dinuovo

  17. D. Ricorda di essere svenuta dinuovo?

  18. R. Si

  19. D. Lei ricorda se stessa perdere coscienza?

  20. R. Si

  21. D. Ricorda di essere rinvenuta?

  22. R. Si

  23. D. Quando e' rinvenuta era ancora a terra?

  24. R. Si ma non nella stessa locazione

  25. D. Cosa vuol dire?

  26. R. io sono nella sala

  27. D. Nella stessa stanza?

  28. R. uhm uhm


Pag. 113

  1. D. Questo e' un si?

  2. R. Si

  3. D. Ma in una differente parte della sala?

  4. R. si

  5. D. dove e' adesso?

  6. R. (indicazione)

  7. D. Metta una X. Penso questo sia verde

  8. R. Si

  9. D. Si puo' sedere signora White

  10. Quando lei e' rinvenuta la seconda volta, lei era

  11. in una posizione diversa del pavimento della sala?

  12. R. Si

  13. D. Lei sa come c'e' finita?

  14. R. No

  15. D. Quando lei e' rinvenuta, poteva vedere il signor Parlanti?

  16. R. Si

  17. D. Dove era?

  18. R. era dietro me

  19. D. Lei era ancora a terra sul pavimento?

  20. R. Si ma ero con schiena a terra

  21. D. Dunque, lei era girata?

  22. R. Si

  23. D. E il signor Parlanti era vicino a lei?

  24. R. No, e' in piedi "contro" me

  25. D. Le ha detto qualcosa a quel punto?

  26. R. Io sto urlando e lui mi dice di stare zitta. "Tu

  27. mi stai mettendo in difficolta'. Dimmi che mi ami e se

  28. mi ami realmente tu devi stare zitta. Tu mi stai mettendo in


Pag. 114

  1. Difficolta'. Lo sai che mi stai creando problemi. Loro

  2. verranno a prendermi"

  3. D. Se lei ricorda, come si sentiva fisicamente

  4. in quel momento?

  5. R. Sono distrutta dal male. Sto male, lui mi sta

  6. prendendo a calci

  7. D. Lui la prende a calci e le sta dicendo di stare zitta?

  8. R. Si

  9. D. dove la sta prendendo a calci?

  10. R. Lui mi sta prendendo a calci alle costole

  11. D. Sulla sua parte sinistra o destra?

  12. R. A destra

  13. D. Lei ora lo sta vendendo che la prende a

  14. calci e lo sente?

  15. R. io sento lui che mi prende a calci

  16. D. quante volte sente che la prende a calci?

  17. R. Oh, dieci o venti volte, almeno

  18. D. Dieci o venti?

  19. R. Si

  20. D. Questa e' la migliore approssimazione?

  21. R. Si

  22. D. Dopo che l'ha presa a calci, cosa vede che lui stia facendo?

  23. R. Bene, subito dopo questo io ho riperso

  24. i sensi

  25. D. Lei ha sentito di aver perso i sensi?

  26. R. Si

  27. D. A causa dei calci

  28. R. Si


Pag. 115

  1. D. E lei ricorda se stessa rinvenire?

  2. R. Si

  3. D. E dove rinviene?

  4. R. Io sono nello stesso posto. Sono in una palla,sono

  5. tuttavia sul mio dorso, Io cerco di proteggermi, ma lui continua a

  6. prendermi a calci, io tuttavia grido, io sto cominciando a urlare

  7. D. Lei cerca di urlare al meglio che

  8. puo'?

  9. R. Si

  10. D. Cosa cerca di urlare?

  11. R. "perfavore fermati, mi fai male"

  12. D. Lei ricorda se il difeso le dice

  13. qualcosa a questo punto?

  14. R. "il tuo povero fegato. Il tuo povero fegato", mi

  15. dispiace per te"

  16. D. Lei ricorda se lui sta dicendo qualcos'altro?

  17. R. No, adesso no, questo e' quello che io ricordo.

  18. D. Lei ricorda cosa lui ha fatto dopo?

  19. R. Lui diceva di stare zitta. Mi prende dal mio braccio

  20. sinistro e mi sbatte su una poltrona di polistirolo in soggiorno

  21. D. Quanto lontana e' la poltrona di polistirolo?

  22. R. forse cinque piedi

  23. D. E quando lei atterra sulla poltrona, come ci atterra?

  24. R. Io sono seduta, e fa male

  25. D. cosa vede che il signor Parlanti stia facendo?

  26. R. Sta camminando avanti e indietro

  27. D. Per quanto possa ricordare lui le sta dicendo

  28. qualcosa?


Pag. 116

  1. R. Mi dice di stare zitta

  2. D. Lei ricorda se lei gli sta dicendo qualcosa?

  3. R. io sto piangendo. Mi sta dicendo che io sono una cattiva americana

  4. e lui mi vuol far stare zitta. Io sono una puttana e lui mi vuole

  5. fuori dalla sua vita. Io gli dico che lui mi sta facendo male, lui mi dice

  6. che io sto mentendo, e lui "and he doubles up his fist" e mi colpisce

  7. tra gli occhi in mezzo alla fronte.

  8. D. Quante volte la copisce?

  9. R. giusto una

  10. D. che cosa accade dopo che la colpisce?

  11. R. Io ho problemi a sentirlo e perdo dinuovo coscienza

  12. ma ho paura che lui mi stia per prendere a calci, provo a stare

  13. attenta. Lui mi prende dietro per i capelli, mi tira giu per il

  14. corridoio sino all'ufficio. E mi butta

  15. sul futon

  16. D. Lui la spinge a sedere?

  17. R. Si

  18. D. Le dice qualcosa a questo punto?

  19. R. Mi dice di sedermi e stare zitta. "Non ti

  20. muovere

  21. D. Scusi?

  22. R. mi dice di stare zitta e di non

  23. muovermi.

  24. D. Lei riesce a vederlo?

  25. lei lo vede mentre le dice questo?

  26. R. si lo posso vedere, lo vedo nebbioso, ma lo posso vedere. he's

  27. pacing. Lui diceva "non lo so che fare di te" lui

  28. esce dalla stanza per un minuto e lui torna con dell'altro vino


Pag 117

  1. D. Lei lo vede tornare in ufficio?

  2. R. Si

  3. D. Cosa lei----come vestiva in questo momento?

  4. R. Avevo giusto i miei abiti da notte. io non

  5. ero riuscita a vestirmi

  6. D. Quando e' tornato indietro nella stanza, nell'ufficio

  7. ha in mano il bicchiere di vino?

  8. R. Si

  9. D. Lei vede che lui abbia qualcosa altro?

  10. R. Il telefono

  11. D. Le dice qualcos'altro?

  12. R. Lui diceva: "voglio che chiami il 911, voglio

  13. che chiami il 911 e la facciamo finita"

  14. D. Lui ha fatto qualcosa?

  15. R. Mi ha spinto per la spalla sinistra per stendermi sul

  16. divano. Ho pensato avesse realizzato che mi aveva fatto male

  17. perche' io non posso alzarmi. E fatico a respirare

  18. MR. BAMIEH: obiezione, richiama alla speculazione

  19. LA CORTE: rifiutata

  20. (by Mr. Romero): Le sta dicendo qualcosa a

  21. questo punto?

  22. R. non dico una parola. Non voglio che

  23. mi picchi ancora. Lui mi fa vedere come alzarmi. e lui ha detto

  24. "io ho avuto le costole rotte. Questo e' il modo in cui devi alzarti"

  25. D. Mi scusi?

  26. R. "Io ho gia avuto le costole rotte. Ti devi alzare in questo modo" e

  27. mi ha fatto vedere come alzarmi.

  28. D. Il signor Parlanti?


Pag. 118

  1. R. Per alsarsi da seduta, si. Lui mi ha fatto vedere come alzarsi

  2. da seduta, ed io mi sono alzata e lui ha provato a darmi il telefono.

  3. D. Come fa---che cosa fa con il telefono?

  4. R. lui---io tengo le mie costole con la mia mano sinistra.

  5. Cosi, lo mette (il telefono) sul mio braccio e mi dice: "tu

  6. chiama il 911 e io non dico una parola"

  7. D. Lei ha preso il telefono?

  8. R. No, perche' e' caduto sul divano accanto a me

  9. D. E dopo che succede?

  10. R. Lui lo ha preso e lo ha buttato nel mio top, e io l'ho

  11. lasciato cadere sul pavimento. Questo lo ha fatto arrabbiare.

  12. D. Quando lo mette nel suo top o sul suo top, lui dice

  13. qualcosa a questo punto?

  14. R. Dice solo di chiamare il 911

  15. D. A questo punto, lei prende il telefono

  16. e chiama il 911?

  17. R. no, non lo tocco

  18. D. Perche' no?

  19. R. Ho paura a toccare il telefono, lui potrebbe

  20. colpirmi con esso, e mi farebbe piu' male. A questo punto

  21. sono preoccupata per la mia vita. Non ho idea di cosa

  22. questo uomo sta per farmi

  23. D. Il signor Parlanti era mai stato cosi

  24. violento con lei?

  25. R. Mai

  26. D. Cosa e' successo dopo che il telefono e' caduto dal suo

  27. top sul pavimento?

  28. R. lui e' andato al computer, ha visulizzato un sito web


Pag. 119

  1. un sito con donne nude, di bondage, e lui ha detto

  2. "vedi cosa c'e' qui---in questo sito?

  3. R. io ho detto "si"

  4. D. E lei poteva vedere il video del computer?

  5. R. Si

  6. D. Poteva vedere da entrambi gli occhi?

  7. R. No

  8. D. Perche' no?

  9. R. Perche' quello sinistro era gonfio, completamente

  10. chiuso.

  11. D. Quanto era lontana dal computer?

  12. R. La stanza non e' molto grande, non ero molto lontana

  13. D. Qualche passo?

  14. R. al massimo sei

  15. D. Bene, ---lei guarda il video del computer

  16. e vede alcune raffigurazioni?

  17. R. Si

  18. D. Cosa vede?

  19. R. Vedo diverse donne nude, legate con delle strisce

  20. in differenti modi

  21. D. Aveva mai visto queste raffigurazioni prima?

  22. R. Un giorno della settimana prima, il 29 giugno, stavo

  23. camminando nell'ufficio e ho visto Carlo che guardava queste raffigurazioni

  24. E quando ha visto che stavo arrivando lui ha girato altrove

  25. su un altro sito

  26. D. Quindi lei lo aveva gia visto prima

  27. R. Si

  28. D. E non ha mai chiesto nulla prima di quella notte?


Pag. 120

  1. R. No

  2. D. Lui le ha fatto vedere queste fotografie o queste raffigurazioni

  3. sul computer e non le dice nulla?

  4. R. voglio che scegli una di queste per dirmi come ti

  5. piacerebbe essere legata sta sera

  6. Voglio che tu scegli come vuoi essere legata

  7. D. Lei l'ha scelta?

  8. R. No, non ho proferito parola. Questo lo avrebbe fatto

  9. arrabbiare di piu.

  10. D. Cosa lo avrebbe fatto arrabbiare di piu?

  11. R. Che non rispondo, ero giusto seduta

  12. D. Perche' non reagisce?

  13. R. Sono spaventata. Non so cosa voglio dire. Io non so

  14. cosa voglio fare. Non so nulla. Sono giusto seduta li

  15. D. Dove e' Carlo quando ti fa vedere?

  16. R. Lui e' seduto sulla sua sedia. Sulla sua sedia d'ufficio

  17. D. Lui e' a pochi passi da lei?

  18. R. Si

  19. D. E credo che lei abbia detto che lui non indossava nessun

  20. pantalone

  21. R. No

  22. D. Lui era vestito di qualcosa?

  23. R. No

  24. D. Con cosa era vestito?

  25. R. Giusto una maglietta

  26. D. Quando lui le ha detto questo, sembra arrabbiato

  27. con lei?

  28. Si


Pag. 121

  1. D. Perche? Perche' lei dice questo?

  2. R. Perche' non voglio giocare a questo gioco.

  3. D. Che gioco?

  4. R. Lui gioca a un gioco

  5. D. Obiezione, chiama alla speculazione Vostro onore

  6. LA CORTE: Respinta

  7. (da Mr. Romero): Giusto per essere chiari, E'

  8. qualcosa che lei aveva fatto in passato?

  9. R. Mai

  10. D. Lui mai le ha fatto vedere queste fotografie e dirle

  11. di sceglierne una, prima di allora?

  12. R. No

  13. D. Cosa e' successo dopo che non ha risposto?

  14. R. Lui dice "va bene se non vuoi sceglierne una

  15. tu non hai chiamato il 911.

  16. io sto per legarti

  17. D. Cosa sta facendo?

  18. R. lui mi prende per il mio braccio sinistro, e lui mi spinge giu

  19. nell'atrio.Lui mi toglie i vestiti, lui provo' a spingermi sul letto.

  20.  D. Nella camera principale?

  21. R. Si

  22. D. Lei ha detto che lui ha provato a spogliarla?

  23. R. Si

  24. D. Cosa ha fatto?

  25. R. non capisco cosa chiede

  26. D. Lui disfa.......lei ha detto che indossava

  27. un chimono o una vestaglia?

  28. R. no, ho detto una camiciola


Pag. 122

  1. D. E' l'unica cosa che lei ha in dosso?

  2. R. e dei pantaloncini boxer

  3. D. Lui le ha tolto i boxer?

  4. R. Si

  5. D. e il suo top?

  6. R. Si

  7. D. E cosa sta facendo?

  8. R. Lui mi butta nel letto, mi copre e lascia la stanza

  9. io spero sia andato via

  10. D. E lui torna?

  11. R. Torna con un bicchiere di vino

  12. D. Lei ha detto che lui era entrato in ufficio con un telefono

  13. e un bicchiere di vino

  14. lei ricorda di aver visto questo?

  15. R. si

  16. D. Ora sta dicendo che e' entrato nella camera con un bicchiere

  17. di vino?

  18. R. Si, lui ha avuto il tempo di consumare un bicchiere. Lui mi

  19. ha svestito, mi ha buttato nel letto, e' tornato indietro

  20. ha riempito un bicchiere di vino ancora ed e' tornato

  21. D. Durante il tempo che le ha fatto vedere queste

  22. raffigurazioni sul computer

  23. R. lui beveva il bicchiere di vino

  24. D. Attualmente lo vede bere del vino?

  25. R. Si

  26. D. lo vede finire di bere il bicchiere di vino?

  27. R. Si

  28. D. Quindi lei vede lui che torna nella camera da letto,la camera


Pag. 123

  1. La camera da letto principale. Dopo averle tolto i vestiti

  2. e averla buttata nel letto lei l'ha visto tornare con un altro bicchiere di vino?

  3. R. Si

  4. D. Il bicchiere pieno di vino?

  5. R. Si

  6. D. E' questo bicchiere un bicchiere da vino?

  7. R. Si

  8. D. Ci puo' vedere attraverso?

  9. R. Sono dei bicchieri da vino, si

  10. D. Chiari bicchieri da vino?

  11. R. Si

  12. D. Lo vede bere?

  13. R. Si

  14. D. ---oltre questo bicchiere?

  15. R. Si

  16. D. Lei vede che lo sta bevendo tutto?

  17. R. Scusi?

  18. D. Lei vede, quando torna nella camera, lei lo vede

  19. bere l'intero bicchiere di vino?

  20. R. no, non l'ho visto mentre consumava l intero bicchiere di vino.

  21. D. Ha visto che lo ha messo giu?

  22. R. Si

  23. D. Dove lui lo ha messo giu?

  24. R. Sul comodino.

  25. D. Cosa lui ha fatto dopo che lo ha messo giu?

  26. R. Lui ha dei lacci nelle sue mani

  27. D. Che tipo di lacci?

  28. R. Quelli che vengono usati per i cavi del computer


Pag. 124

  1. Quello che viene utilizzato

  2. D. Per i cavi del computer?

  3. R. Si

  4. D. Le ha fatto qualcosa con questi lacci?

  5. R. Si

  6. D. Cosa le ha fatto?

  7. R. ne ha messo uno su ogni polso, legando

  8. i polsi alle mie caviglie

  9. D. Li ha usati per legare insieme i suoi polsi?

  10. R. No, lui ha legato il mio polso sinistro alla

  11. caviglia sinistra e il mio polso destro alla caviglia destra

  12. D. lei era sul suo materasso?

  13. R. si, sul mio dorso

  14. D. Tuttavia, il suo materasso e' direttamente sul pavimento

  15. o su un sostenitore da letto?

  16. R. e' sul pavimento

  17. LA CORTE: signor Bamieh puo' sedersi perfavore?

  18. MR. BAMIEH: mi scusi

  19. LA CORTE: grazie

  20. (da Mr. Romero): Cosa lui ha fatto dopo che ha legato

  21. il suo polso sinistro alla caviglia sinistre e il suo polso

  22. destro alla caviglia destra?

  23. R. Lui mi ha detto che voleva far l'amore con me.

  24. D. sono state queste le parole che ha usato?

  25. R. Si

  26. D. Lei gli ha risposto?

  27. R. Si l'ho fatto

  28. D. che cosa gli ha risposto?


Pag. 125

  1. R. gli ho detto che non volevo la stessa cosa

  2. D. Puo' dirci al meglio che ricorda cosa gli puo

  3. aver detto?

  4. R. Lui mi ha detto "so che ti ho fatto male". Voglio

  5. farti sentire meglio. Io...in giornata ti portero in un

  6. motel e ti lascero' li, voglio che tu esca

  7. dalla mia vita"

  8. E io gli ho detto "non puoi farmi sentire meglio tu

  9. mi hai fatto male"

  10. D. Lui...Voi avete avuto questa conversazione prima

  11. di fare sesso?

  12. R. Si

  13. D. in qualche momento lei ha detto a lui che non

  14. voleva far sesso con lui?

  15. R. Si

  16. D. Come gli e lo ha detto?

  17. R. ho detto a lui che non volevo far l'amore con lui

  18. D. Lei lo ha detto piu di una volta?

  19. R. No

  20. D. Solo una volta?

  21. R. Giusto una volta.

  22. D. Ha fatto qualcosa di fisico per cercare di ....

  23. R. non potevo

  24. D. Cosa e' accaduto dopo che lei ha avuto

  25. questa conversazione con il difeso?

  26. R. Si e' messo addosso a me e ha provato

  27. ad avere sesso con me

  28. D. quando dice ha provato, cosa vuole dire?


Pag. 126

  1. R. Che io non partecipavo

  2. D. Lui ha penetrato la sua vagina col suo pene?

  3. R. Si lo ha fatto

  4. D. Voi avete completato l'atto

  5. sessuale?

  6. R. No

  7. D. Quanto allungo e' stato il pene del signor Parlanti

  8. nella sua vagina?

  9. R. Direi 5 minuti

  10. D. Lei ricora se ha eiaculato?

  11. R. No, lui non l'ha fatto

  12. D. In questi cinque minuti, l'ha toccata

  13. da altre parti del corpo?

  14. R. No, in quel momento no

  15. D. In questi cinque minuti lei ricorda se ha

  16. chiesto al difeso di fermarsi?

  17. R. Si

  18. D. Quante volte le ha detto di fermarsi?

  19. R. Una

  20. D. Cosa le ha detto?

  21. R. "fermati, mi stai facendo male"

  22. D. nel momento in cui piangeva?

  23. R. Si

  24. D. Durante questi cinque minuti lei ha

  25. fatto resistenza fisica?

  26. R. Non potevo

  27. D. Perche' non poteva?

  28. R. Perche' le mie mani erano legate alle mie gambe


Pag. 127

  1. Cosa posso fare?

  2. D. Ha provato a morderlo?

  3. R. non ho pensato di morderlo.

  4. D. ha provato ad usare le sue unghie?

  5. R. lui aveva legato le mie caviglie e le costole erano rotte.

  6. la mia testa, tutti i battiti del cuore, mi sentivo come se lui

  7. stesse battendo la mia testa contro il muro (traduzione approssimata ndr)

  8. D. Bene, e' la sua dichiarazione che lei non era in grado

  9. di fare resistenza fisicamente a lui?

  10. R. Si

  11. D. Dopo quei cinque minuti lui si e' fermato nel

  12. fare sesso con lei?

  13. R. Si

  14. D. Cosa e' accaduto?

  15. R. Si e' tolto da me ed ha cominciato ad arrabiarsi

  16. D. Scusi?

  17. R. Si e' tolto da me ed era molto arrabbiato lui era

  18. in erezione

  19. D. Perche' dice questo?

  20. R. Lo vedo

  21. D. Sta guardando la sua faccia?

  22. R. Scusi?

  23. D. lei ha detto che lui si e' alzato da lei, lui era

  24. arrabbiato e irato?

  25. R. In erezione

  26. D. Oh, in erezione, scusi

  27. e cosa e' accaduto?

  28. R. Lui ha lasciato la stanza e le mie mani hanno cominciato a pulsare


Pag. 128

  1. perche' lui mi aveva legato troppo forte.

  2. D. Lei cosa ha fatto?

  3. R. ho cominciato a chiamarlo per supplicarlo di slegarmi

  4. D. Cosa, chiamandolo diceva?

  5. R. "Carlo, perfavore, le mie mani mi fanno male, perfavore

  6. Carlo vieni a slegarmi, e questo lo faceva arrabbiare.

  7. D. Quando lei ha detto questo, quante volte gli ha chiesto

  8. di tornare a slegarla?

  9. R. Molte

  10. D. Lui e' tornato?

  11. R. Si

  12. D. Quanto tempo ci ha messo per tornare?

  13. R. Sei o sette minuti, l'ho chiamato per un po'

  14. lui non voleva tornare

  15. D. quando lei chiamava, ha fatto qualche tentativo

  16. di urlare per chiedere aiuto?

  17. R. era un po' dura urlare perche' la mia mascella

  18. era dislogata

  19. D. la sua mascella faceva male?

  20. R. Si

  21. D. Ma lei, pero' poteva chiamarlo?

  22. R. Si

  23. D. e invece non poteva chiamare per chiedere aiuto ai vicini?

  24. R. Come facevo?

  25. D. Lei ricorda se il suo appartamento avesse un appartamento

  26. adiacente?

  27. R. si

  28. D. C'era qualche muro della camera principale


Pag. 129

  1. in condivisione con qualche altro

  2. appartamento? (traduzione approssimata controllare l'originale)

  3. R. Si

  4. D. Lei conosce chi viveva nell'appartamento?

  5. R. si li conosco

  6. D. e lei sente---prima di---durante il periodo che

  7. ha vissuto nell'appartamento, lei sentiva i

  8. sui vicini dall'altra parte del muro?

  9. R. quelli sopra a noi, si

  10. D. Non quelli affianco?

  11. R. No

  12. D. Quelli sullo stesso pianerottolo?

  13. R. No

  14. D. Lei era al primo piano o il secondo piano?

  15. R. Primo

  16. D. Lei ha ---mentre era straiata li legata,ha provato ad

  17. urlare per attirare l'attenzione di qualche vicino?

  18. R. non ho mai pensato di urlare ai vicini. Sono stata

  19. a piangere e gridare tutto il tempo. Ho pensato che

  20. mi potevano sentire. Questo perche' lui mi diceva

  21. di stare zitta.

  22. D. Lei e' indicato che a quel punto e'

  23. tornato

  24. R. Si

  25. D. Cosa lui ha fatto?

  26. R. Ha tagliato i lacci perche' le mie mani erano diventate

  27. viola

  28. D. Cosa erano viola?


Pag. 130

  1. R. Le mie mani

  2. D. Le puo vedere?

  3. R. uhm, uhm

  4. D. Questo vuol dire si?

  5. R. si

  6. D. Quando questo avviene, approssimativamente

  7. che ore sono?

  8. R. E' dopo le 11 di notte

  9. D. C'e' la luce?

  10. MR BAMIEH: scusi, dopo?

  11. LA TESTIMONE: dopo le 11, forse mezzanotte

  12. circa quell'ora

  13. (da Mr Romero) c'era luce nella stanza in

  14. cui lei era?

  15. R. Si

  16. D. Lei puo' vedere le sue mani diventare viola?

  17. R. Si

  18. D. Cosa il signor Parlanti fa?

  19. R. li taglia (i lacci ndr) e mi libera

  20. D. con che cosa li taglia

  21. R. con alcune forbici

  22. D. ha visto da dove ha preso le forbici?

  23. R. lui le aveva in mano posso pensare che

  24. fosse uscito dall'ufficio da dove le avrebbe prese

  25. D. non voglio che lei pensi, ma che mi dica solo

  26. cio che ha visto

  27. quindi quanto e' entrato nella camera lei ha visto

  28. lui con delle forbici?


Pag. 131

  1. R. Si

  2. D. E lui le ha usate per tagliare i lacci?

  3. R. si

  4. D. cosa lui ha fatto---ritiro la domanda

  5. lui ha tagliato i lacci sia dalla sinistra che dalla

  6. mano destra?

  7. R. Si

  8. D. e cosa ha fatto dopo questo?

  9. R. le ha sostituite con una piu grande

  10. D. con una corta piu grande?

  11. R. si

  12. D. quando lui e' rientrato nella stanza con le forbici

  13. ha visto che lui le teneva in mano?

  14. R. io credo di si

  15. D. e ha visto altri lacci nelle sue

  16. mani quando e' entrato?

  17. R. si

  18. D. ed era piu' grande di quelle con

  19. cui inizialmente l'ha legata?

  20. Si, perche' non erano cosi stretti come quando li aveva messi

  21. sui miei polsi
  22. D. scusi? Lei sentiva la differenza?
  23. R. Si
  24. D. e quando l'ha legata la seconda volta
  25. dove l'ha legata?
  26. R. esattamente in modo simile, cambiavano solo i lacci, perche'
  27. loro sono ancora sulla mia cavigia, li ha legati insieme attraverso la caviglia
  28. e li ha dopo legati attorno al mio polso al posto dell'altro

Pag. 132

  1. modo

  2. D. l'aveva mai legata con questi lacci prima?

  3. R. No

  4. D. dopo che l'ha legata la seconda volta che cosa ha fatto?

  5. LA CORTE: devo interromperla signor Romero. Noi dovremo

  6. fare un break a questo punto. noi andremo a fare 20 minuti

  7. di pausa

  8. Perfavore non discutete il caso e non date

  9. alcuna opinione su di esso

  10. Ms White puo' scendere, ci vediamo tra venti

  11. minuti. La corte si ritira

  12. //

  13. (fuori record - corte in ritiro)

  14. //

  15. LA CORTE: Andiamo all'ordine. Noi siamo tornati

  16. sulla causa Popolo contro Parlanti. noi abbiamo tutti i giurati

  17. i due consigli, il difeso e la testimone

  18. puo' ricominciare l'interrogatorio diretto signor Romero

  19. MR ROMERO: Grazie vostro onore

  20. CONTINUAZIONE DELL INTERROGATORIO DIRETTO

  21. dal signor Romero:

  22. D. Ora signora White, credo ci fossimo lasciati dove

  23. il signor Parlanti ha tagliato e rimpiazzato i lacci

  24. e la lega nello stesso modo della

  25. prima volta.

  26. lei lo ricorda?

  27. ..

  28. .


Pag. 133

  1. R. Si

  2. D. cosa e' successo dopo che l'ha legata la seconda volta?

  3. R. Ha detto che voleva dinuovo fare l'amore con me

  4. D. ha fatto qualcosa fisicamente?

  5. R. Gli ho detto che non lo volevo. Mi si e' messo dinuovo

  6. addosso e ha provato a far l'amore con me

  7. D. ha inserito il pene nella sua vagina?

  8. R. si lo ha fatto

  9. D. prima di fare questo, lei ha detto che

  10. non voleva farlo?

  11. R. Si

  12. D. cosa le ha detto?

  13. R. Che non lo volevo

  14. D. lui le ha dato qualche risposta?

  15. R. No

  16. D. Quante volte le ha detto che lei non

  17. lo voleva?

  18. R. Giusto una

  19. D. Lei ha pianto a questo punto?

  20. R. Si, non avevo mai smesso di piangere

  21. D. Quando ha inserito il pene nella sua vagina la

  22. seconda volta quanto allungo l'ha penetrata?

  23. R. forse solo tre minuti questa volta, lui era

  24. davvero arrabbiato perche' io non partecipavo

  25. D. quando lei ha detto---

  26. MR BAMIEH: obiezione, chiama a speculare

  27. MR ROMERO: io potrei chiarire vostro onore

  28. LA CORTE: giusto per chiarire la questione non per


Pag. 134

  1. questo. Ha obiezione a rispondere, questo chiama

  2. a speculare?

  3. MR BAMIEH: si

  4. LA CORTE: sostenuta

  5. Mr Romero: Il signor Parlanti ha fatto qualcosa

  6. che faceva intendere fosse arrabbiato?

  7. R. Si

  8. D. cosa ha fatto?

  9. R. lui ha detto, "non non sei...tu non stai facendo l'amore con me"

  10. e io gli ho detto che non volevo fare l'amore con lui. lui mi ha

  11. fatto male e io ero dolente, e io non volevo

  12. far l'amore con lui.

  13. D. al meglio che lei possa ricordare sono queste

  14. le parole che ha usato?

  15. R. Si

  16. D. e cosa lui ha risposto?

  17. R. e lui ha detto "se quello ha fatto male, questo fara'

  18. ancora piu male" e ha preso il mio braccio sinistro e ha cominciato a morderlo

  19. D. in quale parte del suo braccio sinistro?

  20. R. ha cominciato a mordermi tra la curva del mio polso e

  21. il mio gomito

  22. D. quindi non solo in un posto?

  23. R. No

  24. D. quanto forte l'ha morsa?

  25. R. in quel momento ho gridato con quanto fiato avevo

  26. mi ha morso come un cane morderebbe l'osso

  27. D. lei attualmente lo vede fare questo?

  28. R. Si


Pag. 135

  1. D. lei ha visto muovere la sua testa da una parte all'altra?

  2. R. si

  3. D. quanto forte la mordeva?

  4. R. lui tirava (nel senso che toglieva) la mia pelle lui tirava su di essa e squoteva la pelle

  5. muovendo il mio braccio su e giu

  6. D. Le ha causato dolore?

  7. R. Si

  8. D. io penso che lei abbia testimoniato di aver gridato

  9. R. si ho urlato con quanto fiato avessi

  10. D. piu che poteva?

  11. R. ho giusto urlato, non ho detto nulla, giusto

  12. urlato

  13. D. Il signor Parlanti ha provato a tappare la sua bocca?

  14. R. No questo lo eccitava

  15. D. Perche' dice questo?

  16. R. Lui ride. pensa che sia buffo.

  17. D. Mentre la mordeva rideva?

  18. R. Faceva il risolino come un bambino

  19. D. La morde da qualche altra parte oltre al braccio?

  20. R. Si

  21. D. dove altro l'ha morsa?

  22. R. lui ride, va "o questo fa male? e poi egli

  23. giusto---

  24. "si Carlo mi fai male, perfavore fermati" e poi

  25. ha preso a coppa il mio seno sinistro e ha

  26. strappato il mio capezzolo, e io ho gridato di piu

  27. D. quando lei dice ha strappato il mio capezzolo a morsi e'

  28. qualcosa che lui ha detto di fare o che lei ha pensato lui


Pag. 136

  1. facesse?

  2. R. E' quello che pensavo perche' doleva cosi tanto, he is

  3. mordendo. Lui non sta giocando

  4. lui sta mordendo.

  5. D. era doloroso?

  6. R. si

  7. D. lei gli ha chiesto di fermarsi?

  8. R. Si sto sanguinando

  9. D. sta sanguinando da dove?

  10. R. Intorno ai miei capezzoli, lui mi mordeva molto forte

  11. lui..si e' fermato col mordere quello sinistro e ha

  12. cominciato a mordere quello destro Lui sta solamente mordendo l'ultima estremita'

  13. del mio capezzolo

  14. D. Quando l'ha morsa al suo capezzolo destro lo

  15. ha fatto in modo molto forte?

  16. R. Si

  17. D. E lei gli ha detto di fermarsi?

  18. Si---io---anche se mi fa male la testa e le

  19. costole batto sul letto come meglio posso per

  20. fermarlo e lui si fa le risatine

  21. Lui lo trova divertente

  22. D. Mentre lui fa questo il suo pene insidia

  23. la sua vagina?

  24. R. No, diventa sempre piu' stimolato

  25. D.Perche' dice questo?

  26. R. Provo a capire come rispondere a cio

  27. D. Lei vede che il signor Parlanti ha un erezione?

  28. R. Si molto grande


Pag. 137

  1. D. Benel qualndo lui la morde lei e' in

  2. una posizione in cui puo' vedere il suo pene?

  3. R. Si, lui mi era accanto, si e' accovacciato

  4. accanto a me sulle sue ginocchia

  5. D. Lei ricorda che stava guardando il suo pene?

  6. R. Ha ragione...non bene era dura poterlo

  7. vedere

  8. D. e lei ha detto che era eretto?

  9. R. Si

  10. D. Dopo che lui le ha morso il capezzolo destro

  11. lei ha visto se sangunava?

  12. R. Il mio capezzolo destro non era insanguinato. no

  13. D. A questo punto si e' fermato?

  14. R. Si

  15. D. E cosa lui ha fatto?

  16. R. Ha spinto il suo pugno nella mia vagina

  17. D. Quale pugno il destro o il sinistro?

  18. R. Il suo destro

  19. D. Le ha detto cosa stesse facendo prima

  20. di farlo?

  21. R. No

  22. D. L'ha sorpresa questo?

  23. R. si e faceva male

  24. D. Lei gridava?

  25. R. Si

  26. D. Forte quanto avrebbe potuto?

  27. R. Si

  28. D. Ha gridato per chiedere aiuto?


Pag. 138

  1. R. No, giusto

  2. D. Giusto per fare rumore?

  3. R. Giusto urlato perche' stavo molto male. Io

  4. non so cos'altro fare, e sono ancora legati. Io non

  5. posso difendermi, e nessuno viene in mia difesa. Non so

  6. cosa fare

  7. D. Per quanto tempo ha tenuto la mano nella sua vagina?

  8. R. Giusto una questione di minuti. Vuoi dire..quanto lei

  9. puo' stare con un pugno nella vagina?

  10. D. Lei ha detto minuti?

  11. R. Si

  12. D. Lui l'ha fatto per minuti?

  13. R. Si, forse due minuti

  14. D. Cosa stava facendo lui?

  15. R. Cercava intorno. Lui apri' la mano

  16. D. Cio' era doloroso?

  17. R. Si

  18. D. Lei gli ha detto di fermarsi?

  19. R. Si

  20. D. Mi scusi ma ho bisogno che mi faccia

  21. finire la domanda.

  22. R. Mi scusi

  23. D. Mentre lui aveva la mano nella sua vagina

  24. lei gli ha detto di fermarsi?

  25. R. Si l'ho fatto

  26. D. Lei ha cercato di provare fisicamente

  27. a fermarlo muovendo il suo corpo?

  28. R. No, perche', non l'ho fatto ----io ero spaventata


Pag. 139

  1. Lui mi aveva fatto molto male. E' un punto abbastanza privato sul quale girare intorno quando hai

  2. qualcuno che ti insidia dentro

  3. D. Cosi' lei ha pensato che era meglio non muoversi?

  4. R. Si

  5. D. Dopo che ha tolto la mano cosa lui ha fatto?

  6. R. lui ha provato___lui ha provato a inserire la

  7. sua mano nel mio retto

  8.  D. Lo sentiva fare questo?

  9.   R. Si

  10.  D. Era Doloroso?

  11.  R. Si

  12.  D. Gli disse di smettere?

  13.  R. Si

  14.   D. Cosa disse esattamente

  15.  R. “perfavore smetti”

  16.  D. Quante volte? 

  17.  R. Almeno due volte

  18.  D. Stava piangendo in quel momento?

  19.  R. Si

  20. D. era in grado di sentire se lui riusciva a

  21.  infilare qualcosa nel retto

  22.  R. Si lo potevo sentire

  23.  D. Cosa sentiva?

  24.   R. Sentivo il suo pungolare e colpire e lo

  25.   sentivo provare ad infilare la sua mano dentro di me

  26.  D. Per quanto tempo lo fece?

  27. R. Un po di tempo. Era molto determinato

  28.  D. Quando dice un po di tempo, piu di quello in cui lui


Pag. 140

  1. L’ha inserita Nella sua vagina?

  2. R. Si

  3. D. Durante quelli istanti gli disse di fermarsi?

  4. R. Si

  5. D. E lui si e’ fermato?

  6. R. No

  7. D. Voleva che lui facesse quello che stava facendo?

  8. R. No

  9. D. A un certo punto, lui si e’ fermato?

  10. R. Si, perche’ non riusciva a fare entrare la mano

  11. D. Mentre provava a mettere la sua mano nel retto, stava

  12.     ancora pungendo? “Penetrando”

  13. R. No

  14. D. Le fece qualcos’altro?

  15. R. Non ricordo, Non penso

  16. D. Quando smise di provare a mettere la sua mano nel retto,

  17.    cosa fece poi?

  18. R. Gli dissi di smettere e lui disse: prendero’

  19.     queste cravatte…e le tagliero’ se farai

  20.    l’amore con me

  21. D Lei cosa gli disse?

  22. R. Dissi: Carlo perfavore smetti

  23. D. Mi spiace non riesco a sentirla

  24. R. “Carlo, per favore smetti

  25. D. Lui si fermo?

  26. R. Per qualche minuto si

  27. D. E poi cosa accadde?

  28. R. ando’ via per alcuni minuti


Pag. 141

  1. D. Ha  lasciato la stanza?

  2. R. Si.

  3. D. Quando se ne è andato dalla stanza, lei era ancora legata?

  4. R. Si.

  5. D. Quindi, quando lei si trova da sola nella stanza,

  6.    ha per caso provato a gridare aiuto?

  7. R. No.

  8. D. Perchè no?

  9. R. Io -- onestamente, non posso risponderle. Non lo so

  10. D. Grida -- Grida al Signor Parlanti di tornare

  11.    indietro?

  12. R. Si.

  13. D.  Cosa le dice?

  14. R. Le mie mani stanno iniziando a gonfiarsi di nuovo

  15. D. Riusciva a vederle?

  16. R. Riuscivo a sentirle. La luce era spenta.

  17.    Lui aveva spento le luci.

  18. D. Quando le ha spente?

  19. R. Quando è uscito dalla stanza.

  20. D. E’ successivamente ritornato nella stanza?

  21. A. Si.

  22. D. Quante volte lei ha gridato per chiamarlo e farlo ritornare?

  23. R. Non troppe volte questa volta. Era come

  24.    se lui stesse quasi aspettando...forse

  25.    due volte, tre volte ed è ritornato.

  26. D.  Mi scusi. Dopo che lei lo ha chiamato
  27.     due o tre volte lui è ritornato?
  28. R. Si
     

Pag. 142

  1. D.  Quindi non si era allontanato a lungo?

  2. R. No.

  3. D. E quando è rientrato in stanza,

  4.    ha riacceso le luci?

  5. R. Si.

  6. D. Si è avvicinato a lei?

  7. R. Si.

  8. D. Cosa ha fatto?

  9. R. Si è sdraiato accanto a me sul letto, e ha detto

  10.    “ voglio che tu faccia l’amore con me. Ti taglierò questi

  11.     lacci se mi prometti che farai l’amore con me”

  12. D. Cosa gli ha detto lei?

  13. R. Ho deto, “Carlo, ti prego, toglimi questi lacci, mi stanno

  14.    facendo male” E lui ha detto,

  15.    “Farai l’amore con me?” Ed io gli ho detto,

  16.    “Si, Carlo, ti prego solamente di togliermi

  17.     questi lacci”

  18. D. Glieli toglie?

  19. R. Si.

  20. D. Come glieli toglie?

  21. R. Me li taglia dalle mani

  22. D. Con che cosa?

  23. R. Con le forbici. Le stesse forbici di prima.

  24. D. Ce le aveva con lui o si è dovuto alzare dal

  25.    letto per prenderle?

  26. R. Non me lo ricordo. Credo che le abbia lasciate dì

  27.    dietro (al letto ndr) dalla volta precedente.

  28. D. E lei ha detto che lui le ha tagliato i lacci dai polsi?


Pag. 143

  1. R. Si.

  2. D. Quindi, a questo punto, i suoi polsi erano legati assieme?

  3. R. No, sono liberi.

  4. D. Prima che lui le tagliasse i lacci, i suoi polsi

  5.    erano legati assieme o erano legati a --

  6. R. Alle caviglie.

  7. D.  -- alle caviglie? Oh, okay.

  8.    Quindi, quando lei afferma di averle liberato i polsi,

  9.    le sue caviglie rimangono legate dopo che le taglia i lacci ai polsi?

  10. R. Si.

  11. D. Come? Ce lo può spiegare?

  12. R. Ecco, c’è solamente il laccio intorno alla caviglia.

  13. D. Perciò, le sua caviglie sono legate?

  14. R. Sono libere. Hanno solamente un laccio staccato attorno.

  15. D. Quindi l’unica cosa che era legata la

  16.     seconda volta erano i suoi polsi? Erano

  17.     legati assieme?

  18. R. Erano legati alla stessa maniera di prima --

  19. D. Okay.

  20. R. -- come la prima volta.

  21. D. Okay. E quando le taglia i lacci dai polsi,

  22.    li toglie completamente dai polsi?

  23. R. Si.

  24. D. Ma lei ancora aveva i lacci attorno alle caviglie?

  25. R. Si.

  26. D. Ma le sue caviglie non erano legate assieme?

  27. R. No.

  28. D. Dopo che lui taglia i lacci dai polsi,


 


Pag 144

  1.   cosa fa?

  2. D. Si sdraia accanto a me e mi chiede di fare

  3.    l’amore con lui.

  4. R. Glielo ha chiesto?

  5. R. Si.

  6. D. Fisicamente, cosa fa?

  7. R. Si sta masturbando.

  8. D. E dopo cosa fa?

  9. R. Aspetta.

  10. D. Aspetta?

  11. R. Si.

  12. D. E cosa aspetta?

  13. R. La mia risposta.

  14. D. Gliela dice?

  15. A. Non voglio fare l’amore con lui perchè

  16.   mi fa male tutto. Non voglio fare l’amore. Non me la sento.

  17.   Le mie costole sono rotte ed la testa mi fa male.

  18.   Sono stata picchiata. Perchè mai vorrei fare l’amore con lui?

  19. D. Glielo dice lei questo?

  20. R. Ecco, gli dico solo, “Non voglio fare l’amore

  21.    con te, Carlo. Ho troppo dolore”.

  22. D. E lui cosa le dice?

  23. R. Devi farlo.

  24. D. E cosa fa?

  25. R. Aspetta sdraiato.

  26. D. Quanto tempo aspetta?

  27. R. Due, tre minuti.

  28. D. E poi che succede?


Pag. 145

  1. Mi afferra per il braccio, mi tira sopra di lui.

  2. D: Quando dice che la tira sopra di lui, ci

  3.    spieghi in che posizione si trova?

  4. R: Siamo faccia a faccia.

  5. D: Lei è sopra di lui, a cavalcioni?

  6. R: No. Sono sdraiata sopra di lui.

  7. D: Mentre lei si trova sdraiata sopra di lui,

  8.    lui inserisce il suo pene nella sua vagina?

  9. R: Sì, sì. Lo fa.

  10. D: E prima che lui faccia questo, lei gli dice,

  11.    mentre si trova sdraiata sopra di lui, di non inserire il pene?

  12. R: Sì.

  13. LA TESTE: Posso avere un bicchiere d’acqua?

  14. SIG. ROMERO: Certamente.

  15. LA TESTE: Grazie.

  16. D (da parte del Sig. Romero): Mentre lei si trova sdraiata

  17.    sopra di lui e prima che lui inserisca il pene, lei gli ripete nuovamente di non farlo?

  18. R: Sì.

  19. D: E lui lo fa comunque?

  20. R: Sì.

  21. D: E consuma un rapporto sessuale con lei?

  22. R: Ci prova, sì.

  23. D: Quando dice ci prova, cosa intende?

  24. R: Io non riesco ancora a partecipare.

  25.    Non ci riesco e non partecipo.

  26. D: E per quanto tempo tiene il suo pene dentro di

  27.    lei, questa volta?

  28. R: Tra tre e cinque minuti, direi.


Pag.146

  1. D: E, a un certo punto, lui si ferma, smette?

  2. R: Sì, perché è frustrato ed è ancora

  3.    arrabbiato perché io non partecipo.

  4. D: Lei sa se lui abbia eiaculato?

  5. R: Non eiacula.

  6. D: Mi scusi?

  7. R: Non eiacula.

  8. D: Nei pochi minuti in cui lei si trova sdraiata sopra di lui,

  9.    e il suo pene è dentro di lei, lui fa anche qualche altra cosa?

  10. R: No.

  11. D: Mi scusi, ha detto “no”?

  12. R: No.

  13. D: Dopo che lui smette, poi cosa succede?

  14. R: E’ arrabbiato.

  15. D: Perché dice che è arrabbiato?

  16. R: Perché lui dice: “Tanto non è importante.

  17.    E’ finita.” E mi prende di peso, fisicamente, mi solleva e

  18.    mi scaglia via da sé, buttandomi sul mio lato del letto.

  19. D: E questo le causa dolore?

  20. R: Sì. Comincio a piangere e gridare più forte.

  21.    Mi dice di stare zitta. E’ ora di dormire. Tira fuori

  22.    un altro laccio e me lo mette sul polso sinistro e lo fissa.

  23.    Lega un laccio intorno al mio polso sinistro, poi ne prende

  24.    un altro, lo infila sotto e lo lega al suo polso destro.

  25. D: Mentre siete insieme sul letto, sdraiati uno accanto all’altra?

  26. R: Sì. E mi dice di stare zitta e di dormire.

  27. D: Alla fine, lei è riuscita ad addormentarsi?

  28. R: Sì.


Pag. 147

  1. Lei sa quanto tempo e' stat sdraiata di fianco a

  2. mr Parlanti prima di addormentarsi?

  3. R. Non molto, ero esausta

  4. D. Prima di questa testimonianza di oggi si ricorda

  5.    di aver mai affermato che durante la sua relazione

  6.     sessuale con Mr Parlanti descritto da lei, che Mr Parlanti

  7.     l'abbia mai colpita con un pugno?

  8. R. Mi scusi. Ripeta la domanda

  9. D Lei si ricorda se Mr Parlanti durante qualche

  10.    vostro incontro sessuale, descritto da lei, se

  11.    lui l'abbia mai colpita con il suo pugno?

  12. R. Mi ha colpito con il suo pugno una volta

  13.    mentre eravamo in salotto sul bean bag (poltroncina)

  14. D Lei ricorda se Mr Parlanti l'abbia mai schiaffeggiata

  15.   durante le vostre relazioni sessuali?

  16. R. Durante le relazioni sessuali?

  17. D Che lei ha descritto--tutti gli

  18.   episodi descritti da lei.

  19. R. No.

  20. D Il mattino successivo-- scoperto questo.

  21.   Quando lei si e' alzata, dopo essersi addormentata,

  22.   e svegliata, a che ora, se lo sa?

  23. R. La sveglia e' sempre messa alle 6.30.

  24. D Lei ricorda la sveglia spegnersi?

  25. R. Ricordo la sveglia che suonava, ma non mi

  26.    sono alzata. Non potevo aprire gli occhi

  27. D Lei ricorda quale giorno della settimana

  28.   del 29 Giugno 2002fosse?


Pag 148

  1. R. Sabato.

  2. D Quindi, il giorno seguente, il 30 Giugno, 2002,  

  3.   ma lei ricorda che la sveglia sia partita alle 6.30?

  4.  R. No. Perche' era Domenica.

  5.  D Quindi la sveglia non e' predisposta per suonare tutti i giorni alle 6.30?

  6.  R. No.

  7.  D Quindi, il giorno seguente, lei ricorda ad un certo

  8.    punto di essersi alzata?

  9. R Si.

  10. D Ricorda se ci fosse la luce fuori?

  11. R. Si.

  12. D Si e' alzata dal letto il mattino dopo?

  13. D. No.

  14. D Cosa ha fatto il giorno dopo?

  15. R. Ricordo vagamente di aver aperto gli occhi

  16.    e Carlo era li vicino in piedi. Mi diede qualche

  17.    medicina per il dolore ed un sorso di acqua

  18. D E' stata lei a chiedere qualche medicina contro il dolore?

  19. R. Non ricordo di averlo fatto.

  20. D Cosi', quando si e' svegliata la mattina seguente,

  21.    l'imputato non era al suo fianco nel letto?

  22. R. No.

  23. D Ricorda di aver parlato con l'imputato la

  24.   mattina seguente?

  25.  R. Credo che mi abbia chiesto se volessi del

  26.    caffe', gli ho detto "no"

  27.  D Ricorda di aver parlato con lui ad un certo

  28.    punto durante quel giorno successivo?

 


Pag. 149

  1. R. Mi svegliava diverse volte
  2.    al giorno per controllarmi, poi
  3.    tornavo a dormire.
  4. D. Lei è rimasta a letto per tutto il giorno seguente?
  5. R. Tutto il giorno. Non mi sono mai alzata.
  6. D. Si è fatta la doccia?
  7. R. No.
  8. D. Ha mangiato qualcosa?
  9. R. No.
  10. D. Si ricorda del giorno successivo, lunedì?
  11. R. Sì.
  12. D. Si ricorda di essersi alzata al mattino, il
  13.    giorno successivo?
  14. R. Mi ricordo la sveglia che suonava. E' il giorno
  15.    in cui mi ricordo la sveglia che suonava.
  16. D. Quando la sveglia è suonata alle 6:30 -- A. Sì.
  17. R. -- si
  18. D. ricorda di aver sentito l'imputato alzarsi
  19.    dal letto dopo che la sveglia è suonata?
  20. R. Sì. Mi ricordo di averlo sentito mentre
  21.    tagliava la -- la fascetta.Ho sentito mentre la tagliava,
  22.    perché quella notte mi aveva ancora legata a lui.
  23. D. Si ricorda quindi che aveva usato un'altra
  24.    fascetta domenica notte?
  25. R. No, ma mi ricordo che la tagliava.
  26. D. Si ricorda se, in un qualsiasi momento durante
  27.    la giornata di domenica aveva utilizzato una fascetta su di lei?
  28. R. Chiedo scusa, può ripetere?

Pag. 150

  1. D. Si ricorda se il signor Parlanti, in un qualsiasi momento
  2. nella giornata di domenica, le ha messo le fascette?
  3. R. No
  4. D. Lunedì mattina, dopo averlo sentito che tagliava le
  5.    fascette, si è alzata dal letto?
  6. R. No.
  7. D. In un qualsiasi momento durante la giornata di lunedì, si ricorda di essersi alzata dal letto?
  8. R. No.
  9. D. Lunedì sera si ricorda se l'imputato è andato
  10. a letto con lei?
  11. R. Si
  12. D. E lunedì sera si ricorda se l'imputato le ha
  13.  messo le fascette?
  14. Sì.
  15. D. Che cosa si ricorda?
  16. Mi ricordo che mi disse: "Mi dispiace, Rebecca.
  17. Non posso lasciarti libera perché sei una donna
  18. sic)". E' così che ti ha chiamata. "Sei come tutte le altre,
  19. e mi metterai nei guai. Non posso lasciarti libera".
  20. D. Si ricorda che di avere sentito queste parole?
  21. R. Sì.
  22. D. Ora, lunedì è normalmente un giorno lavorativo, giusto?
  23. R.Sì.
  24. D. Qual era il programma lavorativo del signor
  25.  Parlanti? Di solito andava al lavoro lunedì?
  26. R.Sì.
  27. Q. Ora, ha testimoniato di essere rimasta a letto
  28.  tutto il giorno di domenica e lunedì, giusto?

Pag. 151

1.  R. Sì.

2.  D. E ha testimoniato di ricordare che il signor Parlanti la controllava

3.  periodicamente nella giornata di domenica?

4.  R. Sì.

5.  D. Si ricorda se lo fece anche lunedì?

6.  R.Mi ricordo che mi ha parlato lunedì. Mi ha chiesto

7.  se volevo del caffè, e io gli ho risposto di no. Mi

8.  ricordo che ha tirato indietro la coperta e ha detto

9.  "O mio dio, che cosa le ho fatto".

10.         D. Mi scusi. Si ricorda di aver sentito il signor Parlanti dire questo?

11.         R. Sì. E mi ha scostato i capelli dagli occhi. Mi

12.         ricordo che ha preso del Ben-Gay e me lo ha messo

13.         sulle escoriazioni provocate dai morsi.

14.         D. Come sapeva che si trattava di Ben-Gay?

15.         R. Perché puzza.

16.         D. Per l'odore quindi?

17.         R. Sì.

18.         R. Si ricorda altro nella giornata di lunedì?

19.         R. A un certo punto mi ha portato una ciotola di

20.         zuppa, non mi ricordo che cosa era, ma è la zuppa

21.         che sua nonna gli preparava quando non stava

22.         bene. Mi ha chiesto se la volevo e io ne ho

23.         mangiato una cucchiaiata o due. E' tutto ciò che mi ricordo.

24.         D. E' tutto ciò che si ricorda nella giornata di lunedì?

25.         R. Sì.

26.         D. E anche sforzandosi, si ricorda di avere

27.         mangiato altro quel lunedì?

28.         R. No.

 

 

 


Pag. 152

  1. D. Si è mai alzata dal letto quell lunedì?
  2. R. Mai.
  3. D. Quindi, per tutta domenica  e lunedì, lei non è
  4.    andata al bagno? 
  5. R. No.
  6. D. Si è mai sentita, in qualche momento, di dover
  7.     andare in bagno?
  8. R. No.
  9. D. Quel pensiero non le ha mai sfiorato la mente?
  10. R. No.
  11. D. Si ricorda di essersi svegliata martedì mattina?
  12. R. Si.
  13. D. Si ricorda se era stata legata dall’imputato
  14. tra il lunedì sera ed il martedì mattina?
  15. R. Si, lo ricordo.
  16. D. Si ricorda quando l’imputato le ha tagliato I lacci
  17.    quel martedì mattina?
  18. R. Si.
  19. D. Si è alzata dal letto martedì mattina?
  20. R. Si. Mi ha costretta.
  21. D. Quando lei afferma di averla costretta, cosa intende?
  22. R. Mi ha ditto che dovevo alzarmi e farmi una doccia.
  23. D. E lei si è alzata?
  24. R. Si.
  25. D. Si è alzata da sola?
  26. R. Lui mi ha aiutata ad alzarmi.
  27. D. Dopo che si è alzata, dove è andata?
  28. R. Sono andata al bagno.  

 

 


Pag. 153

  1. D. Ha quindi utilizzato il bagno?

  2. R. Sì.

  3. D. Ha urinato?

  4. R. Sì.

  5. D. Ha defecato?

  6. R. No.

  7. D. Il signor Parlanti era in bagno con lei?

  8. R. Sì.

  9. D. L'aiutava a sedersi?

  10. R. Si

  11. D. La sorreggeva?

  12. R. Si

  13. D. L'imputato entrava in doccia con lei?

  14. R. Sì.

  15. D. La teneva ferma?

  16. R. Sì.

  17. D, Avete fatto la doccia assieme?

  18. R. Sì.

  19. D. La teneva ferma nella doccia?

  20. R. Sì.

  21. D. Era lui che la lavava o si lavava da sola?

  22. MR: BAMIEH: Obiezione. Domanda multipla.

  23. LA CORTE: Respinta.

  24. R. Mi aiutava.

  25. D. (da Romero) Si ricorda di essersi lavata

  26.    i capelli quella mattina?

  27. R. Me li ha lavati lui

  28. D. E lei che cosa faceva?


Pag. 154

1.      Cercando di stare in piedi

2.      D Lei si stava concentrando solo per stare in piedi?

3.      R. Ero appoggiata al muro. In genere io non faccio la

4.         doccia. Faccio il bagno.

5.      D Si sentiva come se stesse per svenire nella

6.      doccia?

7.      Si.

8.      D E Mr Parlanti la stava sorregendo durente tutto il tempo?

9.      R. Si.

10.  D Quando e' andata in bagno, ha avuto l'opportunita

11.    di guardarsi nello specchio?

12.  R. No.

13.  D Mentre era nella doccia, ha notato del sangue

14.  nella doccia?

15.  R. Solo del sangue secco sul mio capezzolo sinistro.

16.  D Che e' stato ripulito dalla doccia?

17.  R. Si.

18.  D. Ha notato dei capelli nella doccia?

19.  R. Si. I miei capelli sono caduti, otturando la doccia.

20.  D. I suoi capelli dalla sua testa?

21.  R. Si.

22.  D. Quanti capelli sono caduti nella doccia?

23.  R. Abbatsanza -- un grosso ciuffo, direi un

24.     pugno pieno.

25.  D. Abbastanza da otturare lo scarico della doccia?

26.  R. Si.

27.  D. Il Sig. Parlanti la ha aiutata nella doccia?

28.  R. Si.


Pag. 155

  1. D: Dove è andata dopo essere uscita dalla doccia?
  2. R: Sono tornata a letto. Mi sono sdraiata sul letto.
  3. D: Si è alzata in qualche altro momento di quella giornata?
  4. R: Si.
  5. D: Quando?
  6. R:Forse due volte quel giorno.
  7.  D: Per cosa?
  8. R: Per fargli del caffè. E vestirmi.
  9. E fu tutto.
  10. D: Quindi riguardo martedì mattina lei ricorda di aver fatto
  11. del caffè a Mr. Parlanti?
  12. R: Si.
  13. D: Questo fu prima o dopo la sua doccia?
  14. R: Credo sia dopo.
  15. D:  Le ha chiesto Mr. Parlanti di fare del caffè o
  16. ha deciso lei di fargli del caffè?
  17. R: me lo ha chiesto.
  18. D: Cosa ha fatto dopo avergli preparato il caffè?
  19. R: Sdraiarmi sul letto.
  20.  D: Si è alzata un altra volta dal letto quel giorno?
  21. R: Si per vestirmi
  22. D: e cosa si è messa?
  23. R: dei jeans ed una T-shirt
  24. D: Cosa ha fatto dopo essersi vestita?
  25. R: Mi sono sdraiata.
  26. D: E' stata a letto per il resto della giornata.
  27. R: Così credo, si.
  28. D: Lei ricorda di essere andata a letto quella sera?

 


Pag. 156

  1. R: si.
  2. D: Mr. Parlanti usò un laccio di plastica per legarla
  3.    ancora?
  4. R: si.
  5. D: se lo ricordava [ancora] quando si svegliò la mattina successiva?
  6. R: si.
  7. D: si ricorda se Mr. Parlanti lo [abbia] tagliato?
  8. Mr. Bamieh: Obiezione. Domanda allusiva.
  9. La Corte: Respinta.
  10. D (di Mr. Romero): chiedo scusa. Non ho sentito la sua risposta.
  11. R: si.
  12. D: e quel giorno si alzò dal letto?
  13. R: si.
  14. D: cosa fece?
  15. R: mi disse che dovevo lavare i vestiti perché
  16.    gli asciugamani e le calze bianche erano sporche [lett: erano finite].
  17. D: quindi cosa fece?
  18. R: presi i tre asciugamani e le sue calze
  19. bianche. Quindi mi vestii, gli feci il caffè
  20. e mi incamminai verso la [stanza della]     lavanderia.

 

  1. D: prima che lei uscisse per andare alla [stanza della] lavanderia,

 

  1. Mr. Parlanti era nel suo appartamento?
  2. R: si.

 

  1. D: prima che lei lasciasse l’appartamento, ha

 

  1. avuto modo di guardarsi allo specchio?
  2. R: si, lo feci.

 

  1. D: era la prima volta che poteva vedersi allo

 

  1. specchio?

Pag. 157

  1. R: si
  2. D: cosa vide?
  3. R: il mio occhio sinistro era nero. Avevo un livido
  4. sulla sinistra della bocca, e il collo era gonfio sul
  5. lato destro.
  6. La corte: [può ripetere] l’ultima cosa che ha detto, signora?
  7. La testimone: il livido su di esso.
  8. La corte: grazie
  9. D (di Mr. Romero): prima di lasciare l’appartamento per andare alla [stanza della]
  10. lavanderia, fece lei qualcosa per provare a curare o [comunque]
  11. mascherare le ferite?
  12. A: io -- in realtà, prima di provarci, mi scattai
  13. una foto perché ero arrabbiata.
  14. D okay. La mia domanda è: prima di lasciare l’appartamento per andare
  15. alla [stanza della] lavanderia, fece lei qualcosa per provare
  16. a curare i lividi e le ferite sulla sua faccia?
  17. R: si. Mi misi del trucco.
  18. D: fu una sua decisione autonoma?
  19. R: no.
  20. D: qualcuno le disse di farlo?
  21. R: Carlo.
  22. D: ora, ha detto di essersi scattata delle
  23. foto, giusto?
  24. R: si.
  1. D: in che luogo dell’appartamento si trovava
  2. quando scatto' quelle foto?
  1. R: in bagno, seduta sul gabinetto.
  2. D: Mr. Parlanti era in bagno con lei?

Pag. 158

  1. R: no.
  2. D: sapeva dove si trovava?
  3. R: non credo che in quel momento fosse
  4.    all’interno dell’appartamento.
  5. D: che macchina fotografica usò?
  6. R: era una macchina fotografica usa e getta.
  7. D: una macchina fotografica usa e getta?
  8. R: si.
  9. D: era sua?
  10. R: si.
  11. D: quante foto si scattò?
  12. R: quattro.
  13. D: cosa fece della macchina fotografica
  14.    dopo essersi scattata le foto?
  15. R: nel bagno, c’era una piccola vasca (contenitore) dove tenevo
  16. i miei vestiti di tutti i giorni, si trovava
  17. dietro la porta, era profonda quasi un metro [più o meno tre piedi].
  18. La misi lì dentro il più in basso possibile, per nasconderla.
  19. D: Mr. Parlanti si occupa della lavanderia [del bucato]
  20. mentre stavate insieme?
  21. R: no.
  22. D: era una sua -- era qualcosa che faceva lei?
  23. R_: si.
  24. D: ora, quando lei – quando si mise il trucco prima di andare
  25. nella [stanza della] lavanderia, cosa si mise?
  26. R: mi misi il correttore sotto gli occhi, perché
  27. avevo delle occhiaie scure. Usai del correttore e poi della crema.
  28. D: si mise del rossetto?

 


Pag. 159

  1. R. Sì.
  2. BAMIEH: Mi scusi, la risposta?
  3. TESTIMONE: Sì.
  4. D. (Da Mr. Romero) Quando è andata via, ha indossato
  5.     gli occhiali?
  6. R. Sì.
  7. D. Scusi. Erano--erano occhiali? Occhiali da lettura?
  8.      o da sole?
  9. R. Scusi, occhiali da sole.
  10. D. E credo lei abbia testimoniato che l'imputato
  11. le aveva detto di truccarsi?
  12. R. Sì.
  13. D. Quando è avvenuto questo?
  14. R. Effettivamente io dovevo sostenere un
  15. colloquio di lavoro quel giorno, ed ero triste perchè non
  16. potevo andare. E quando mi ha detto di fare il
  17. bucato, lui ha detto: "prima che lasci questo appartamento,
  18. assicurati di coprire quei lividi affinchè nessuno li veda".
  19. D. Quel giorno, credo parliamo di mercoledì?
  20. R. Sì.
  21. D. Il sig. Parlanti ha lasciato l'appartamento per andare al lavoro?
  22. R. A un certo punto sì, prima che io mi
  23. recassi alla lavanderia.
  24. D. A un certo punto ha lasciato l'appartamento?
  25. R. Sì.
  26. D. E l'ha lasciata sola?
  27. R. Sì.
  28. D. Lei aveva un telefono nell'appartamento?

 


Pag. 160

  1. R. Sì.
  2. D. Lei aveva un cellulare?
  3. R. Sì, ma era rotto.
  4. D. Dunque, nel suo appartamento c'era una linea fissa?
  5. R. Sì.
  6. D. Ha usato il telefono per chiamare la polizia?
  7. R. Non potevo.
  8. D. Perchè non poteva?
  9. R. Perchè aveva una “cimice”.
  10. D. Cosa intende per "cimice"?
  11. R. Carlo era molto geloso e il telefono di casa
  12. aveva un registratore collegato.
  13. D. Lei ha effettivamente visto il registratore o
  14.   il sig. Parlanti gliene ha solo parlato?
  15. R. Me ne ha solo parlato.
  16. D. Gli ha creduto?
  17. R. Sì.
  18. D. Perchè gli ha creduto?
  19. R. Perchè nel mio computer aveva (messo) un
  20. cosiddetto Computer Spy. Ogni tasto che premevo,
  21.  ogni email, ogni lettera che digitavo, ogni volta, veniva
  22. automaticamente inviata al suo computer, non importa dove fosse.
  23. BAMIEH: Obiezione. Manca di fondatezza.
  24. CORTE: Accolta.
  25. BAMIEH: Mozione di cancellazione.
  26. CORTE: La risposta sia cancellata. I giurati non
  27. ne tengano conto.
  28. D. (Da Mr. Romero) Il sig. Parlanti, a un certo punto 

Pag. 161

  1. durante la vostra relazione, le ha mai detto che monitorava
  2. il suo uso del computer?
  3. R. Non è stato necessario. Sapevo che lo stava facendo
  4.  perchè quando era andato in Italia, in vacanza, prima
  5.  che io vivessi con lui, lui era stato a casa mia e di mia figlia
  6. dove vivevo e lavoravo sul mio computer personale e aveva messo la spia nel mio computer.
  7. BAMIEH: Obiezione. Manca di fondatezza. Richiedo la
  8.  cancellazione.
  9. CORTE: Accolta. L'ultima parte di quanto ha detto la testimone
  10. relativamente all'installazione della spia nel computer sia rimossa.
  11. I giurati non ne tengano conto.
  12. D. (Da Mr. Romero) Il sig. Parlanti le ha detto
  13.  mai di aver messo uno spyware nel suo computer?
  14. R. No. E' scaduto mentre era via.
  15. D. La mia domanda per lei, sig.ra White --
  16. BAMIEH: Scusatemi. L'oggetto dell'ultima domanda non è rispondente;
  17. ne chiedo la cancellazione.
  18. CORTE: Non è rispondente. Accolta. La domanda sia
  19. cancellata, a parte la parola "no".
  20. D. (Da Mr. Romero) Ho bisogno che si concentri
  21.  sulle mie domande, e so che è tardi. Ho bisogno
  22. che si concentri sulle mie domande e che risponda
  23. solo ad esse. Ad un certo punto, durante la
  24. vostra relazione, il sig. Parlanti le ha detto
  25. che stava monitorando l'uso del suo computer? Sì o no?
  26. R. Sì.
  27. D. Crede che questo sia vero?
  28. R. Sì.

Pag. 162

  1. D. Perciò, quando le ha detto che aveva un dispositivo
  2.    di registrazione al telefono, lei lo ha dato per vero?
  3. R. Si.
  4. D Supponendo che il signor Parlanti avesse davvero un
  5.   dispositivo di registrazione, se lei avesse dovuto
  6.   chiamare il 911 per chiedere assistenza, quanto tempo
  7.   crede che sarebbe passato fino all'arrivo della polizia?
  8. MR. BAMIEH: Obiezione! E' solo una speculazione infondata.
  9. THE COURT: Respinta.
  10. R. Scusi. Me lo chieda di nuovo.
  11. D. (By Mr. Romero) Supponendo che il signor Parlanti fosse in grado
  12.  di registrare le sue chiamate, se lei avesse sempre dovuto
  13.  chiamare il 911, quanto tempo crede che la polizia avrebbe
  14. impiegato per arrivare al suo appartamento?
  15. R. Questione di minuti.
  16. D. E il signor parlanti non era nell'appartamento, giusto?
  17. R. No.
  18. D. Allora perchè non li ha chiamati (poliziotti)?
  19. R. Perchè ero terrorizzata.
  20. D Terrorizzata da cosa?
  21. R. Dal sig. Parlanti.
  22. D. Terrorizzata da lui che stava facendo cosa?
  23. R. Aveva una lista di persone sul suo computer alle
  24.     quali parlava quando era drogato
  25. D. sig.ra White, forse il mio-- lasci che glielo
  26.    chieda di nuovo.
  27.    Lei dice che aveva paura del sig. Parlanti.
  28.    Aveva   paura che le facesse del male fisico? 

Pag. 163

  1. R. Si.
  2. D. e che è il motivo per cui non ha chiamato la     polizia?
  3. R. Si.
  4. D. Quando lei è andata in lavanderia a fare il bucato,
  5.   quanto tempo ha impiegato ad arrivare li?
  6. R. Da 45 minuti ad un'ora.
  7. D. ed è andata solo li?
  8. R. Si.
  9. D. perciò, ha camminato veramente piano?
  10. R. Si.
  11. D. Perchè?
  12. R. a causa delle mie costole rotte e la testa sbattuta
  13. D. Mentre era nella lavanderia, ha visto qualcuno?
  14. R. Si.
  15. D. chi ha visto?
  16. R. Ho visto una donna ispanica, che viveva tre porte  sotto.
  17. D. Ha parlato con lei?
  18. R. Si.
  19. D. Per quanto tempo?
  20. R. Pochi minuti.
  21. D. Ha detto a lei cosa era successo pochi
  22.    giorni prima?
  23. R. No.
  24. D. Le ha detto niente riguardo al perchè lei
  25.    camminava piano?
  26. R.Le dissi che ero caduta da una rampa di scale.
  27. D. Dopo aver parlato con lei, ha continuato a
  28.    rimanere in lavanderia? 

Pag. 164

  1. R: si.
  2. D: Ha visto qualcun altro?
  3. R: un uomo della manutenzione.
  4. D: Dove lo ha visto?
  5. R: Ha aperto la porta della lavanderia perchè non ero in grado di
  6. aprire la porta.
  7. D: Lei era fisicamente incapace di aprire la porta?
  8. R: Si
  9. D: Non aveva la forza di aprire la porta?
  10. R: Corretto.
  11. D: E lei ha parlato con il manutentore?
  12. R: Si, lo feci.
  13. D: Gli disse cosa le era accaduto due giorni
  14.  prima
  15. R: No.
  16. R: Gli disse qualcosa sul fatto che non riusciva ad
  17. aprire la porta?
  18. R: gli dissi che avevo due costole rotte.
  19. D: Gli disse come si era rotta quelle costole?
  20. R: Gli dissi che ero caduta da una rampa di scale.
  21. D: Quindi lui l'ha lasciata nella lavanderia e
  22. lei entrò?
  23. R: Si.
  24. D: Fece poi i lavaggi?
  25. R: Si.
  26. D: Tornò nel suo appartamento?
  27. R: Si.
  28. Quanto ci ha messo a tornare

Pag. 165

  1. al suo appartamento?
  2. R: Tra i 45 minuti ed un ora
  3. D: Ha camminato avanti ed indietro più di una volta?
  4. R: No.
  5. D: Mentre era nella lavanderia a fare i lavaggi,
  6. Vide qualcun altro all'interno?
  7. R: La donna che viveva al piano di sopra era là dentro.
  8. D: Le parlo?
  9. R: Non lo ricordo.
  10. D: Ricorda se le disse qualcosa a proposito
  11.  della caduta dalle scale?
  12. R: Potrei averlo fatto. Non ricordo.
  13. D: ritornando al suo appartamento,  ricorda
  14. di avere incontrato qualcuno?
  15. R:Il giovane che viveva al piano di sopra.
  16. D: ricorda il suo nome?
  17. R: No.
  18. D: Ha parlato con lui?
  19. R: Penso di avergli detto “Ciao”
  20. D:  Ricorda se gli disse qualcosa
  21. riguardo alla sua situazione fisica?
  22. R: No.
  23. D: Vide qualcun altro?
  24. R: Non penso porprio.
  25. D: Quando lei tornò al suo appartaento,
  26. l'accusato era lì?
  27. R: No.
  28. D: Rimase nel suo appartamento

Pag. 166

  1. per il resto della giornata?
  2. R: Si
  3. D: ha chiamato qualcuno quel giorno al telefono?
  4. R: No.
  5. D: Ha ricevuto qualche chiamata da qualcuno quel giorno?
  6. R: potrei aver parlato con mia figlia o con mia madre.
  7. D: non lo ricorda?
  8. R: Non lo ricordo.
  9. D: Bene, lei ha testimoniato prima che lei aveva un colloquio di lavoro
  10. scedulato quel giorno al quale non era potuto andare?
  11. R: Si.
  12. D: Qualcuno  dal colloqui di lavoro l'ha chiamata e detto
  13. “Perchè non ti fai vedere?”
  14. R: Chiamai e le dissi che non ero in grado
  15. D: Di farlo?
  16. R: -- Di farlo  perchè non potevo nemmeno scendere
  17. i gradini per arrivare alla mia auto.
  18. D: Si ricorda con chi ha parlato?
  19. R. Il proprietario
  20. D: Fece dichiarazioni sulle sue condizioni
  21. fisiche?
  22. R: Si, penso di averle detto che mi fosse occorso un incidente, io
  23. non ricordo esattamente cosa le dissi.
  24. D: Non disse niente  sul fatto di essere stata picchiata o stuprata
  25. da Mr. Parlanti?
  26. R: No.
  27. D: E lei pensa che  lei possa aver parlato con
  28. sua figlia o con sua madre in quel giorno?

 


Pag. 167

  1. R: si
  2. La Corte: avvocato, venga a conferire qui al
  3. banco, per favore
  4. ///
  5. (conferimento al banco tenuto fuori dalle registrazioni)
  6. ///
  7. La Corte: bene. Grazie, avvocato. Scusate per
  8. ’interruzione. Signore e Signori, ci prendiamo una
  9.  pausa di cinque minuti, potete uscire dall’aula e
  10. prendere ristoro nell’area ricreazione,
  11. riprenderemo alle 17 pm.
  12. Intervallo di cinque minuti.
  13. ///
  14. (registrazione sospesa per l’intervallo)
  15. ///
  16. L’Usciere: Rimanete seduti e in ordine, per favore.
  17. La Corte: siamo di nuovo in udienza nel caso dello Stato [la popolazione]
  18. contro Parlanti. Abbiamo tutti i giurati, entrambi gli avvocati,
  19. l’imputato e la testimone.
  20. Riprenda il suo interrogatorio, Mr. Romero.
  21. Mr. Romero: grazie, vostro Onore.
  22. .
  23. Prosegue l’interrogatorio diretto.
  24. .
  25.           Da parte di Mr. Romero.
  26. D: signora White, per quel che si ricorda, come
  27. a testimoniato oggi, con quante persone venne in contatto quando \
  28. aveva ancora delle ferite sulla faccia?

Pag. 168

  1. Mr. Bamieh: obiezione, per -- domanda estremamente
  2.   vaga in riferimento al periodo cui stiamo parlando.
  3. La Corte: accolta.
  4. D (di Mr. Romero): oltre alle persone che ha    menzionato,
  5. dal 29 giugno 2002 al 19 luglio 2003, le persone di
  6. cui ha parlato prima che la videro andare verso la [stanza della]
  7. lavanderia, alcuni di loro vennero a trovarla nel suo
  8. appartamento?
  9. La Corte: Mr. Romero, si sta riferendo ad un periodo
  10. superiore ad un anno.
  11. Mr. Romero: chiedo scusa. Riformulo la domanda,
  12. vostro Onore.
  13. D (di Mr. Romero): dal 29 giugno 2002 al 19 luglio 2002,
  14. oltre alle persone già menzionate alle quali parlò
  15.  vide mentre camminava verso la [stanza della] lavanderia, qualcun’altra la venne
  16.  a trovare nel suo appartamento?
  17. R: una commessa di un ristorante di Oxnard, che
  18. mi riportò il borsello che mia figlia aveva
  19. lasciato là.
  20. D: la commessa di un ristorante?
  21. R: si.
  22. D: che ristorante?
  23. R: (non comprensibile)
  24. D: non è un problema se non si ricorda.
  25. R: mi scusi, proprio non riesco a ricordare.
  26. D: mi ha detto che le portò il borsello di sua figlia?
  27. R: si, se l’era dimenticato là.
  28. D: come mai il borsello di sua figlia era in un ristorante

Pag. 169

  1. di Oxnard?
  2. R: quando lasciò il nostro appartamento, il 29, Lei,
  3. mio nipote, mia madre e i lo suo compagno andarono a
  4.  mangiare a Oxnard in questo ristorante e lui, sbadatamente,
  5. lasciò il suo borsello su un bancone o su un tavolo.
  6. D: [sua figlia] la chiamò per chiederle di andare a prendere il suo borsello?
  7. R: si.
  8. D: e quindi, lei chiamò a sua volta il ristorante per
  9.  prendere -- per provare a riavere il borsello?
  10. R: si.
  11. D: ed è così che la commessa venne al suo appartamento?
  12. R: si.
  13. D: quando la commessa venne al suo appartamento,
  14. aveva ancora dei lividi in faccia?
  15. R: si, mi sembra fosse martedì, che era
  16. il…due.
  17. D: il 2 Luglio?
  18. R: si.
  19. D: quando il commesso -- maschio o femmina?
  20. R: femmina
  21. D: quando la commessa arrivò, ti eri messa
  22. del trucco?
  23. R: no.
  24. D: aveva su degli occhiali?
  25. R: no
  26. D: aveva -- lasci stare. Questa commessa le
  27. chiese qualcosa
  28. su come si era procurata le ferite sulla faccia?

 


Pag. 170

  1. R: Si
  2. D:  E lei ricorda cosa disse?
  3. R: Io credo di averle detto di aver avuto un incidente
  4. D: Qualcun altro venne al suo appartamento
  5.  a parte la manager?
  6. R: il mio assicuratore.
  7. D: conosce il suo nome?
  8. R: era tre anni fa, mi spiace, non ricordo
  9. il suo nome.
  10. D: Ricorda  di quale compagnia?
  11. State Farm or... Farmers. Non lo ricordo, O
  12. uno o l'altra.
  13. D: E questa persona  è venuta neo suo appartamento?
  14. R: Si.
  15. D: Lei ricorda quando questa persona
  16. venne nel suo appartamento?
  17. R: Penso fosse la prima settimana delle ferite
  18. non sono sicura del giorno.
  19. E quando questa persona  venne nel suo appartamento
  20. ricorda se era truccata?
  21. R: Credo lo fossi.
  22. D: Ricorda di avere parlato con il suo
  23. assicuratore a proposito delle ferite o delle
  24. sue condizioni fisiche?
  25. R: non quella volta, no.
  26. D: Quando dice “non quella volta”, lei ha avuto
  27. un altro incontro con il suo assicuratore?
  28. R: Un anno dopo.

 


Pag. 171

  1. MR. Romero:  Posso avvicinarmi alla teste?
  2. LA CORTE: Si.
  3. D: (Da Mr. Romero). Ora Ms, White,  lei testimoniò che
  4. si scattò alcune foro nel bagno con una
  5. macchina usa e getta, corretto?
  6. R: Si.
  7. D: So per farle vedere alla People No. 1.
  8. Può guardare un momento alla People No. 1 per un secondo?
  9.  Riconosce cos'è?
  10. R: Si.
  11. D: Cos'è?
  12. R: Sono foto che mi sono scattata nel mio bagno.
  13. D: Quante foro vi sono nella People no. 1?
  14. R: Due
  15. D: Ed ora che lei è qui a testimoniare, al meglio dei suoi
  16. ricordi,  è la maniera nella quale appariva il giorno che ha
  17. scattato le foto nel suo bagno?
  18. R: Si.
  19. MR. Romero: Vostro onore, in questo momento l'accusa chiede che
  20. la People n.1 sia  spostata tra le prove
  21. LA CORTE: Qualche obiezione?
  22. MR: Bamieh: No, vostro onore
  23. LA CORTE: 1 è ricevuta.
  24. D: (da MR. Romero)Ora, dopo l'incidente che ha
  25. descritto del 29 giugno 2002, lei ha testimoniato che quando lei è andata a letto,
  26. l'accusato avrebbe legato il suo
  27. polso al suo, corretto?
  28. R: Mi scusi?

Pag. 172

  1. D: dopo l'incidente che lei ha descritto che ha
  2. avuto luogo il 29 giugno 2002, la sera, quando siete andati
  3. a letto, l'accusato avrebbe legato i vostri polsi insieme,
  4. corretto?
  5. R: Si.
  6. D: Per quanto tempo?
  7. R: Fino alla notte del 3.
  8. D: Quindi solo poche notti?
  9. R: Si.
  10. D: E durante – la cancelli
  11. Quindi, il 3 fu l'ultima volta che l'accusato usò
  12. qualsiasi tipo di laccio su di lei?
  13. R: Quella fu l'ultima notte, si.
  14. D: E nel corso della settimana successiva, l'accusato
  15. andò a lavorare?
  16. R: Si.
  17. D:Lasciò l'appartamento?
  18. R: Si.
  19. D: E l'avrebbe lasciata da sola a casa?
  20. R: Si.
  21. D: E lei non chiamò mai la polizia?
  22.  R: No.
  23. D: Ed ad un certo punto, scoprì che l'accusatore
  24. stava per partire per una viaggio di lavoro?
  25. R: Si
  26. D: Quando lo scoprì?
  27.  La settimana  successiva.
  28. MR. Romero; Posso avvicinare la teste di nuovo?

Pag. 173

  1. LA CORTE : si.
  2. Vorrebbe passarmi la prova 1(Exibit 1) signora, per cortesia,
  3. la foto?
  4. (la testimone esegue)
  5. Grazie.
  6. D:(Mr. Romero) Può guardare un attimo alla People's n. 23,
  7. che ho appena posato là sopra?
  8. Mr. Bamieh: Mr. Romero, ha detto la 23?
  9. Mr. Romero: Si.
  10. D: (da Mr. Romero) Può guardarla?
  11. R: (la testimone esegue)
  12. D: Riconosce cosa è?
  13. R: Si.
  14.  D: Cosa è?
  15. R:Il mese di giugno e di luglio 2002
  16. D: vede il giorno dove l'abuso psicologico
  17. e sessuale da lei descritto ha avuto luogo?
  18. R: Si.
  19. D: e può prendere un pennarello e circolare quel giorno?
  20. R( la testimone esegue).
  21. D: E ho bisogno che lei stia lì per un secondo ancora.
  22. Lei ha testimoniato di essersi scattata alcune foto.
  23. Può prendere lo stesso pennarello e mettere una P sopra il giorno
  24.  nel quale si è scattata le foto?
  25.  R: (la testimone esegue)
  26.  D: Ora, lei era venuta a conoscenza del fatto che l'accusato stava
  27. per partire per un viaggio di lavoro.
  28. In quale giorno della settimana lei è venuta  a sapere

Pag. 174

  1. che stava accadendo?
  2. R: Non sono sicura, Era dopo il 7
  3. D: Lei non è sicura sul giorno, ma qualche tempo
  4.  dopo il 7?
  5. R: Si.
  6. D: Okay. Ora può sedersi.
  7. R: ( la testimone esegue).
  8. D: Ora, tra il 29 giugno del 2002  e il 18 luglio del 2002
  9. Mr. Parlanti l'ha colpita?
  10. R: Mi dispiace. Me lo richieda.
  11. D: Mr. Parlanti l'ha colpita?
  12. R: Tra?
  13. D: Mi faccia tornare indietro.
  14. Tra il 29 giugno del 2002 ed il 19 luglio del 2002, lei e
  15. Mr. Parlanti avete avuto dei rapporti sessuali?
  16. R: Si.
  17. D; Quante volte?
  18. R: da tre a quattro.
  19. D: E' successo nella vostra stanza da letto?
  20. R: si
  21.  D: E che tipologia di rapporto fu?
  22.  Fu pene nella vag-- vaginale—nella sua vagina?
  23.  Fu pene nell'ano?
  24. R: pene nella vagina.
  25. D: nel corso dele tre volte che lei ha avuto rapporti con lui dopo
  26. (Mr. Bamieh) Obiezione, distorce la prova
  27. Distorce la sua testimonianza.
  28. LA CORTE: Accolta. La testimone aveva detto da tre a quattro

 


Pag. 175

  1. D: ( Mr. Romero) Durante le tre, quattro volte che lei ha fatto sesso
  2. con Mr. Parlanti dopo il 29 giugno, lei voleva
  3. fare sesso con lui?
  4.  R: è una domanda da sì o no?
  5. D: Può spiegare se ha bisogno di farlo, ma ho bisogno
  6. che risponda alla domanda.
  7. R: Ho fatto del sesso consensuale per non venire nuovamente ferita.
  8. D: Mr. Parlanti le ha chiesto di fare sesso?
  9. R: si.
  10. D: Lei ha acconsentito ad avere sesso con lui?
  11. R: Si.
  12. D: Perché lo ha fatto?
  13. R: Perché lui stava bevendo.
  14. D: Cosa stava bevendo?
  15. R: Vino.
  16.  D: Quel-- Beveva vino prima delle
  17. tre o quattro volte che lei ha descritto?
  18. R: Si.
  19. D: Aveva paura di Mr. Parlantti quando le ha chiesto
  20. di fare sesso?
  21. R: Si.
  22. D: nel corso di queste tre-quattro volte che lei ha fatto
  23.  sesso con lui, gli ha mai detto che non voleva
  24. fare sesso con lui?
  25. R: No.
  26.  D: Perchè non gli ha detto “No”?
  27. R: Perchè avervo paura.
  28. D: Paura di lui?

Pag. 176

  1. R: Di essere picchiata di nuovo.
  2. D: Lei sa in quale giorno Mr. Parlanti è partito
  3. per il suo viaggio di lavoro?
  4. R: Penso sia stato il 16.
  5. D: Ad un certo punto, nel corso del luglio 2002, lei ha chiamato
  6. la polizia?
  7. R: Si.
  8. D: Ed in quale giorno lei ha chiamato la polizia?
  9. R: Il 18.
  10. D: può andare e prendere il pennarello e sotto il 16
  11. di liglio, che lei ha indicato come il giorno in cui MR. Parlanti è
  12. partito per il suo viaggio di lavoro, può apporci “partito? Può
  13. scrivere “partito” sotto il sedici?
  14. R: (la testimone esegue)
  15. D: E sotto il 18, può scrivere “denuncia” per indicare
  16.  che è il giorno nel quale lei ha denunciato alla
  17. polizia cosa è accaduto?
  18.  R: (la testimone esegue)
  19. D: Ora può sedersi Ms. White.
  20. R: (la testimone esegue)
  21. D: ora, tra il 29 di giugno e d il 18 di luglio,
  22. il giorno in cui ha sporto denuncia, lei ha pensato di denuciare
  23. cosa Mr. Parlanti le aveva fatto il 29 alla polizia?
  24. R: Si
  25. D: E perchè ha aspettato fino al 18 per denunciarlo?
  26. R: non ero in grado di camminare o guidare sola
  27. fino alla polizia
  28. D: quindi, se lei avesse potuto camminare o guidare sola

Pag. 177

  1. lei sarebbe andata dritta dalla polizia
  2. R: Si. Così sarei potuta scappare.
  3. D: Non poteva chiamare la polizia e farli arrivare
  4. e portar via ?
  5. R: e dove sarei andata?
  6. D: Bene, lei ha detto che sarebbe potuta scappare.
  7. Dove sarebbe andata se fosse potuta scappare?
  8. R: Da mia figlia.
  9. D: Non poteva chiamare la polizia e dire loro di 
  10. chiamare sua figlia e farla venire a prendere?
  11. R: Dove avrei messo la mia macchina? Come sarei-- Lei vive
  12. a 300 miglia di distanza.
  13. D: Quindi nel corso di questo tempo tra tra il 29 giugno ed il 18 di luglio
  14. a cosa stava pensando?
  15. R: Ho vissuto in uno stato di paura costante. Come ne uscirò?
  16.  Come ne denuncerò l'accaduto?
  17. D: Era certa che avrebbe sporto denuncia?
  18. R: Era dura.
  19. D: Lei amava ancora Mr. Parlanti?
  20. R: Si lo amo. Lo amo tanto.
  21. D: Se lei avesse denunciato il fatto, sapeva che molto probabilmente
  22.  lui sarebbe stato arrestato?
  23. R: Si, lo sapevo.
  24. D: Lei voleva che fosse arrestato?
  25. R: Nel mio cuore no, ma nella mia testa, si.
  26. D: Lei sentiva qualche tipo di fedeltà nei confronti di Mr. Parlanti?
  27. R: Si.
  28. D: Perchè?

Pag. 178

  1. R: perchè lo amavo.
  2. D: Perchè lo amava?
  3. R: C'è una risposta per amare? Io non so come rispondere
  4.  a questo.
  5. D: lei ha appena descritto un incidente nel qale Mr. Parlanti
  6. l'ha picchiata, legata e stuprata.
  7. Come puà provare ancora amore
  8. per una persona che le ha fatto ciò?
  9. R: Non le posso rispondere.
  10. LA CORTE:  Mi spiace. Non sono riuscito a capire la sua risposta
  11. signora.
  12. LA TESTIMONE: Non posso rispondere a cio. Non lo capisco nemmeno io,
  13. ma lo amavo ancora.
  14. D: (Mr. Romero). Pensava ancora di poter volere di
  15. continuare nella relazione--
  16.  R: no.
  17. D:-- Con lui?
  18. R: perchè sapevo che se  mi fossi ritrovata in quella situazione con
  19. lui ancora, e lui fosse diventato violento in quel modo, io avrei avuto paura
  20. che lui potesse uccidermi.
  21. D: Lei aveva paura per la sua vita?
  22. R: Si. Sapevo che non era la sua intenzione
  23. ma era la mia paura.
  24. D. Prima che Mr.Parlanti partisse il 16 luglio per il
  25. suo viaggio di lavoro, oltre ad acconsentire a rapporti
  26. sessuali con lui, lei ha fatto altro per cercarlo e pacificarlo?
  27. R: Mi dispiace, non capisco cosa
  28. sta chiedendo.

Pag. 179

  1. D: Prima che lui partisse per il suo viaggio di lavoro, lei
  2.  è stata attenta al modo di rivolgersi a lui?
  3. MR: BAMIEH: Obiezione. Inidcante.
  4. LA CORTE: Accolta.
  5. D: (MR: ROMERO) Prima che lui partisse per il suo
  6. viaggio di lavoro,  come si è comportata con lui?
  7. R: Camminavo sui gusci duovo
  8. D: Cosa intende?
  9. R: Stavo attenta a non farlo incavolare. Gli stavo
  10.  lontana. Evitavo la conversazione.
  11. D: Dormiva nello stesso letto con lui?
  12. R: No.
  13. D: Mi scusi?
  14. R: No.
  15. D: Dove dormiva?
  16.  A quel momento mi aveva vietato l'ingresso alla stanza da letto. Mi aveva detto
  17. che non meritavo più di dormire con lui. Mi ha detto
  18.  che non potevo compiacerlo.
  19. D: Le ha detto il perchè?
  20. R: non potevo compiacerlo sessualmente perchè non potevo--
  21. l'ultima volta che avevamo fatto sesso, lui non era stato in grado di, uhm...
  22. di raggiungere...
  23. D: il culmine? (culmine  qui sta per eiaculazione, ndr)
  24. R: Culmine, si.
  25. D: nel corso dei numerosi rapporti sessuali che avete
  26.  avuto il 29 giugno 2002, si ricorda se Mr. Parlanti ha  raggiunto il culmine?
  27. R: Non lo ha mai fatto.
  28. D: Quindi, se lei non poteva--- se era stata bannata dalla

 


Pag. 180

  1. camera da letto, dove dormiva?
  2. R: Dormivo sul-- sul futon.
  3. D: Nell'ufficio?
  4. R: Nell'ufficio.
  5. D: In qualche momento, dopo il 29 giugno del 2002  prima che partisse per
  6. il suo viaggio di lavoro le ha
  7. fatto promettere qualche cosa?
  8. R: Che non lo avrei consegnato.
  9. D: Che parole ha utilizzato, se le ricorda?
  10. R: Ho bisogno di guardare il calendario per un miniuto così
  11.  posso dirle cosa è successo.
  12. E' okay?
  13. D: No, Non ho bisogno che mi dica quando è successo.
  14. Solo, può dirmi cosa le ha detto?
  15. R: Lui disse: “Ho paura”.
  16. D: Le ha detto questo?
  17. R: Si. Gli ho chiesto di cosa avesse paura e lui
  18.  non mi ha voluto rispondere. Disse: “Ho bisogno che tu mi prometta  che
  19. non mi lascerai come tutte le altre donne, perchè loro mi hanno
  20. lasciato quando avevo bisogno di più di loro e  ho bisogno che tu mi dica
  21. che non sarai come loro”:
  22. D: Questo aveva qualche significato per lei?
  23. R: Si.
  24. D: Cosa?
  25. R:  Io gli chiesi prima perchè le altre donne lo avessero lasciato
  26.  e lui disse: “ Un giorno lo scoprirai”.
  27. E dopo che dopo che mi aveva picchiata, ci fu un giorno che
  28. disse; “Ora sa perchè non sono sposato e perchè non

Pag. 181

  1. non ho una ragazza”. Lui mifece promettere che non lo avrei consegnato
  2. Quella fu una promessa che non potei mantenere.
  3. D: Quando le ha fatto promettere ciò, lei aveva un
  4. obbligo da mantenere?
  5. Non potevo
  6. D: Si sentiva raggelata nei suoi sentimenti per lui?
  7. R: Si.
  8. D: Quando ha sporto denuncia alla polizia, come lo
  9. ha fatto?
  10. R: Mi scusi, non capisco cosa sta chiedendo.
  11. D: Lei a chiamato la polizia?
  12. Lei  andata ed ha trovato un poliziotto?
  13. R: Io, uh... Ho guidato verso la stazione di polizia in Westlake,
  14.  e loro mi hanno detto che ero nel distretto sbagliato o qualcosa di simile e
  15. mi hanno dato una cartina e mi hanno detto che dovevo andare all'ufficio
  16.  dello sceriffo e io sono andata all'ufficio dello sceriffo,
  17. D: Fu quel giorno, il 18, che lei denunciò alla
  18. polizia, fu quella la prima volta che lei guidava la sua macchina?
  19. R: Più di due o tre minuti, si. Avevo provato a
  20. guidarla prima,  ed il dolore-- Non potevo stare dritta.
  21. D: Il dolore da dove?
  22. R: le mie costole.
  23. D: Aveva del dolore costante durante tutto quel tempo?
  24. R: Si.
  25. D: Quando lei ha parlato con il dipartimento dello sceriffo, con
  26.  quanti ufficiali ha parlato?
  27. R: Inizialmente, uno.
  28. D: E poi?

Pag. 182

  1. R: Ed uno venne nell'appartamento il giorno dopo.
  2. D: Lei ricorda se prese alcune sue fotografie?
  3. R: Si.
  4. D: Era-- In quale giorno, lei ricorda?
  5. R: Il 18.
  6. D: Il giorno che ha denunciato?
  7. R: Si.
  8. D: Era lo stesso ufficiale con il quale ha parlato, quello che la
  9. ha fotografato, se lo ricorda?
  10. R: Mi sembrava come se fossero due.
  11. D: E lei ha denunciato il 18 basicalmente quello che ha
  12. testimoniato in corte, oggi?
  13. R: Si.
  14. D: Ora, prima del 18 e della sua denuncia alla polizia
  15. lei ricorda se ha chiamato qualcuno, famiglia o amici e
  16.  ha detto loro cosa l'accusato le fece il 29?
  17. R: Notte del 4, Carlo tornò dal lavoro.
  18. D:Mi scusi?
  19. R: La notte del 4, Carlo tornò dal lavoro.
  20. Lavorò il 4.
  21. Il 4 di luglio?
  22.  Uhm-hum. Lavorò con l'Asia, e bevve
  23.  due litri di vino, e si addormento. Ed io presi il suo cellulare
  24. perchè aveva rimpiazzato il mio che ruppe, e non potevo capirlo.
  25. E ho chiamato diversi amici che non erano
  26. a casa. Ed ho chiamato la mia amica Kanika. Lei era al lavoro e ho
  27. parlato con suo marito. Il suo nome è vince. E gli dissi
  28. cosa era accaduto. Lui è stato la prima persona alla quale dissi

 


Pag. 183

  1. la verità.
  2.  D: Fu la prima persona?
  3. R: si
  4.  D: Lei ricorda di averla detta a qualcun altro prima
  5. del 18 di luglio?
  6.  R: Si.
  7. D: Chi altro?
  8. R: Lo dissi alla mia amica Margie Tuck.
  9. D: Ricorda quando glielo disse?
  10. R: la chiamai al lavoro l'8 e glielo dissi.
  11. D: Ricorda di averlo detto a qualcun altro?
  12. R: Chiamia Kanika il 9, Io credo, che era un
  13. martedì.
  14. D: Dicendole?
  15. R: Dicendole la verità.
  16. D: E per ciò che riguarda sua figlia? Lei ricorda di aver
  17. chiamato sua figlia?
  18. R: Io non volevo dirlo a mia figlia mentre mia madre era
  19. in città perchè sapevo che avrebbe devastato mia madre ed
  20. io avevo paura che mia figlia facesse delle pazzie.
  21. IL REPORTER DELLA CORTE: Sua figlia avrebbe?
  22. LA TESTIMONE: fatto delle pazzie.
  23. Quindi, aspettai fino a che mia figlia non torno con mia madre
  24.  in aereo in Oklahoma, che... Credo che fosse il 13.
  25. Io dissi--- Io chiamai la mia amica Margie: Lei andò
  26. a casa loro, di mia madre, e disse loro  brevemente cosa era
  27. accaduto, ed io chiamai mia madre e mia figlia al telefono,
  28. e dissi loro la verità.

 


Pag. 184

  1. D(Mr. Romero) E fu il 13'
  2. R: Così credo, si-
  3. D: Ricorda di aver chiamato qualcun'altro?
  4. R: Lance Young.
  5. D: Chi era Lance Young?
  6. R: Il mio fidanzato prima di Carlo.
  7. D: Quando chiamò MR. Young?
  8. R: Non sono sicura della data, ma fu-- fu in qualche momento
  9. intorno al 9 od il 10.
  10. D: Prima che lei sporgesse denuncia dalla polizia?
  11. R: Si.
  12. D:  E lei disse a Mr. Young--
  13. R: Si.
  14. D: -- cosa accadde tra lei e Carlo?
  15. R: Si, non potevo tenermelo dentro. Dovevo dirlo
  16. a qualcuno. Stavo morendo dentro.
  17. D: Ad un certo punto lei decise di lasciare
  18. l'appartamento di Westlake?
  19. R: Si.
  20. D: E quando fu?
  21. R: Me lo chieda di nuovo cosè che possa essere sicura prima che stia
  22.  rispondendo in maniera corretta a ciò che sta chiedendo.
  23. D: Ad un certo punto lei decise di lasciare l'appartamento
  24. di Westlake?
  25. R: Mi dispiace. Lei deve richiedermelo in una maniera differente
  26. perchè non capisco cosa vuole che risponda.
  27. D: Certo. Ad un certo punto lei lasciò--
  28. A: Yes.

Pag. 185

  1. D: -- l'appartamento di Westlake?
  2. E quando fu?
  3. R: Il 19.
  4. D: E cosa fece per prepararsi ad andarsene?
  5. R: Quando chiamai mia figlia a casa di mia madre
  6. il 13, pianificammo che quando lei sarebbe tornata il 19, che
  7. io avrei affittato una macchina più grande della mia, perchè  io guidavo una Miata
  8. che ovviamente non può contenere molto. Io avrei affittato una macchina
  9. in affitto e l'avrei presa all'aeroporto ed l'avremmo riempita con tutto
  10. ciò che potevamo ed avremmo guidato verso il suo appartamento.
  11. D: e dove era il suo appartamento?
  12. R: Monterey.
  13. D: E faceste questo il 19?
  14. R: Si lo facemmo.
  15. D: E lasciò le cose di Mr. Parlanti
  16. nell'appartamento?
  17. Si, le lasciai.
  18. D: E credo lei abbia detto di  aver affittato una Madza Miata?
  19. R: La Miata era la mia macchina personale.
  20. D: Okay, che tipo di macchina affittò?
  21. R: Una quattro porte, economica. Non lo so. Un
  22. certo tipo di quattro porte.
  23. D: Okay. E Lei riempì per quanto le fu possibile le
  24. due auto con le sue proprietà?
  25. R: Si.
  26. D: E poi guidaste verso Monterey.
  27. R: Si.
  28. MR: ROMERO: Vostro onore, possiamo fermarci qui

 


Pag. 186

  1. Se vuole.
  2. LA CORTE: Sarebbe bene. Va bene.
  3. Gente, tra ora e il momento nel quale tornerete
  4.  in aula, per favore, accertatevi di non disutere del caso. Per favore
  5. non createvi o esprimete opinioni o conclusioni su di esso.
  6.  Ripreneremo sul tardi, alle 10 a.m.  Arrivederci a quel momento
  7. La corte è aggiornata fino ad allora.
  8. Ms. White, la rivedrò qui alle 10 a.m. Signora.
  9. Gentiluomini, posso incontrarvi qui al banco, prima di
  10. sospendere per la notte?
  11. (Conferenza al banco non registrata)
  12. (Procedure sospese per il giorno)

 

 

 


Corte superiore dello Stato della California

per la contea di Ventura

Aula 26

 

On. James P. Cloninger, Giudice

 

***

 

IL POPOLO DELLA CALIFORNIA

(parte civile)

 

contro

CARLO PARLANTI

(imputato)

***

No. 2002026651